QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Centomiglia, svelata a Brenzone l’edizione 2016 della World Cup della vela d’acqua dolce

domenica, 28 agosto 2016

Brenzone – Centomiglia, World Cup della vela d’acqua dolce, per la prima volta a Brenzone (Verona). Nella sede del Circolo Nautico a Castelletto di Brenzone, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione per l’area Veneto della regata 66° Centomiglia del Garda, che è la terza e ultima gara del circuito Interlake 2016, la World Cup della vela d’acqua dolce. Erano presenti (nella foto): Luca Brighenti, presidente Circolo Brenzone; Francesco Capuccini, presidente del Circolo Vela Gargnano; Paolo Formaggioni, membro cda Funivia Malcesine sostenitrice della manifestazione sportiva; Tommaso Bertoncelli, sindaco di Brenzone; Gianfranco Scarpetta, assessore allo Sport Comune Gargnano.CN BRENZONE   Centomiglia

Hanno partecipato, inoltre, alcuni campioni della vela gardesana. Per la provincia di Verona: Luca Modena (allenatore di fama mondiale e concorrente della Centomiglia), Roberto Benamati (campione del mondo classe Star e plurivincitore Centomiglia), Dede De Luca (velista olimpico), Albino Fravezzi, vincitore di molti titoli). Per la provincia di Trento: Gianni Torboli (velista olimpico e di molti Giri d’Italia). Per la provincia di Brescia: Oscar Tonoli (plurivincitore Centomiglia). Anche i velisti e gli organizzatori della Centomiglia hanno aderito oggi al lutto nazionale, proclamato per le vittime del terremoto del Centro Italia. Alle 11.30, la conferenza stampa è stata interrotta per rispettare il minuto di silenzio.

La regata, che ha il primato di essere la più lunga d’Europa su acque interne, è organizzata dal Circolo di Gargnano e quest’anno fa tappa per la prima volta anche a Castelletto di Brenzone (anche per tutte le gare del circuito Gorla-Super G e Centomiglia). Ma questa non è l’unica novità, ce ne sono almeno altre due. Da quest’anno, la Classica del Garda è inserita nel circuito Interlake, che ha già disputato le altre due gare: l’11 giugno la Bol d’Or Mirabaud sul lago di Ginevra e a luglio la Kakszalag sul lago Balaton. Inoltre, quella 2016, sarà l’edizione in cui anche i catamarani avranno la possibilità di vincere il premio assoluto, mentre nelle passate edizioni gareggiavano solo per la loro categoria. La Funivia di Malcesine, che è vicina agli sportivi, ha deciso di sostenere la novità del passaggio a Castelletto di Brenzone della Centomiglia con l’allestimento della boa, che verrà posizionata davanti al paese. Contemporaneamente, verrà organizzata anche una festa in piazza con maxi schermi per seguire le barche.

La 66esima Centomiglia partirà sabato 10 settembre la mattina e avrà sia i catamarani veloci sia i monoscafi che navigheranno anche la notte per concludere il circuito. Il percorso è Bogliaco, Arco, Torbole, Brenzone, Bogliaco, Desenzano, Bogliaco. Saranno quattro i premi assegnati: Vincitore assoluto (trofeo Bettoni), Primo catamarano (Trofeo Zuccoli), Primo monoscafo (Trofeo Garioni), Primo tempo compensato Orc e Hc (Trofeo Beppe Croce).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136