QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Campionati del Mondo Under 23: Wolny conquista il titolo di salto

sabato, 1 febbraio 2014

Predazzo – Il titolo mondiale Junior di Salto con gli Sci dal trampolino HS 106 – Normal Hill è andato al polacco Jakub Wolny. “Oggi è il giorno più emozionante della mia vita”, ha commentato Wolny appena chiusa la gara in Trentino, dove ha preceduto l’austriaco Patrick Streitler e il russo Evgeniy Klimov.
Eppure il pomeriggio, sotto una fastidiosa pioggerellina mista a neve, non era iniziato al meglio per Wolny e compagni che dopo il primo salto si erano ritrovati tutti fuori dal podio parziale. Wolny era sesto, Klemens Muranka, vice campione mondiale Junior a Liberec nVal di Fiemme salto podio 1el 2013, addirittura diciassettesimo, mentre Krzysztof Biegun, punta di diamante dei bianco-rossi e tripla medaglia alle recenti Universiadi Invernali sempre a Predazzo, aveva chiuso quinto con soli 102,5 punti, rispetto ai 107,5 del leader provvisorio Evgeniy Klimov nella prima frazione davanti a Streitler (104,4) e all’ottimo finlandese Santeri Ylitapio (104,0).

Nel secondo salto si è percepito che l’aria stesse cambiando quando Muranka è volato a 102 metri, facendo letteralmente esplodere in un boato il nutrito pubblico – in gran parte polacco – sugli spalti di Predazzo. La leadership dell’atleta di Zakopane è rimasta tale fino alla discesa dell’austriaco Tollinger, ottavo dopo il primo salto, che portava l’Austria in vetta, ma per poco, perché Wolny era già pronto a suonare la sua marcia trionfale. Il salto del polacco classe 1995 si chiudeva dopo “soli” 99 metri ma lo stile era semplicemente perfetto: prima posizione provvisoria e occhi puntati su Biegun e sui rimanenti quattro concorrenti. Biegun era chiaramente in giornata no, il tedesco Bradatsch saltava piuttosto corto, Ylitapio volava a 98 metri ma cadeva a terra in atterraggio vanificando ogni possibile piazzamento sul podio. Gli ultimi due salti di Streitler e Klimov erano signori salti, ma non sufficienti per agguantare il polacco Wolny, già volato in cima al mondo.

AL PARTERRE

A Predazzo c’era anche il mito di questa disciplina, Adam Malysz, allenatore di Wolny che ha confessato come “in verità ci aspettavamo una medaglia da Biegun o Muranka. Riuscire a vincere con Wolny è una gran soddisfazione per tutti”. Malysz nel 2003 conquistò due medaglie d’oro ai Campionati del Mondo in Val di Fiemme, sul trampolino grande e sul medesimo che oggi ha visto trionfare uno dei suoi pupilli.
Gli italiani in gara oggi erano Federico Cecon (11°), Daniele Varesco (15°), Zeno Di Lenardo (29°) e Alex Insam (46°).
Il gran lavoro dello staff organizzatore è stato elogiato dai dirigenti FIS. La neve di ieri si è sommata alla pioggia di oggi e mettere a nuovo il trampolino non è stato facile. Quasi un miracolo.
I Campionati del Mondo Junior & Under 23 di Sci Nordico in Val di Fiemme proseguono con la Combinata Nordica a partire dalle 9.50 (salto Normal Hill, seguito da 5km fondo alle 14.30). Alle 10 sarà la volta del fondo con le prove Skiathlon U23 e gli azzurri impegnati in gara saranno Agreiter, Scardoni, Stürz e Baudin al femminile, De Fabiani, Salvadori, Rastelli e Bertolina tra i maschi. In serata dalle 18 si tornerà allo stadio del salto per la prova maschile a squadre (Team HS 106).

LA CLASSIFICA 

UOMINI Normal Hill Individual HS 106
1 WOLNY Jakub (POL) 231.5, 2 STREITLER Patrick (AUT) 230.7, 3 KLIMOV Evgeniy (RUS) 229.7, 4 BRADATSCH Sebastian (GER) 226.2, 5 TOLLINGER Elias (AUT) 224.8, 6 BIEGUN Krzysztof (POL) 224.2, 7 MAEAETTAE Jarkko (FIN) 218.9, 8 MURANKA Klemens (POL) 218, 9 PREVC Cene (SLO) 217.2, 10 WINTER Paul (GER) 216,
11 CECON Federico (ITA) 213.9, 15 VARESCO Daniele (ITA) 211, 29 DI LENARDO Zeno (ITA) 190.4, 46 INSAM Alex (ITA) 73.8.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136