QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Campionati del Mondo in Val di Fiemme, la gara normal hill HS106 va a Sara Takanashi

mercoledì, 29 gennaio 2014

Val di Fiemme – Ai Campionati del Mondo di Sci Nordico Junior e Under 23 in Val di Fiemme è stato assegnato il primo titolo mondiale nel salto dal trampolino. A dare il via alle competizioni, che proseguiranno fino al prossimo 3 febbraio, la gara individuale femminile dal normal hill HS106, dove la campionessa nipponica Sara Takanashi non si è smentita ed è volata spedita verso l’oro con due salti di 100,5 metri che le sono valsi un punteggio totale di 262,9 punti. Con lei sono balzate sul primo podio iridato anche la francese Coline Mattel, seconda (97 m e 248,7 pt), e la norvegese Maren Lundby, terza con una lunghezza di 97 metri ed un totale di 246,2 punti.

LE PROVE

Dopo i salti di prova alle 17 è partito il primo round, e per tutte le 42 jumpers decise a staccare al meglio dal dente del trampolino il primo obiettivo è stato centrare il passaggio al salto finVal di Fiemme podioale e decisivo. Il cancello, infatti, è rimasto aperto solo per le prime 30 classificate, mentre per le altre i sogni mondiali sono stati rinviati a  domani, quando in pedana salirà la gara femminile Team HS106. Le più composte e leggiadre nella prima turnata sono risultate le due giapponesi Takanashi e Ito, prima e terza, tra le quali si è intrufolata la transalpina Mattel, che non ha nemmeno per un momento mollato la presa. Ma a decidere la vera corsa alla medaglia più preziosa è stato il secondo salto. La Takanashi aveva ancora davanti il suo oro nella gara Team di Fiemme 2013, proprio sull’HS106 di Predazzo, e per quei pochi secondi di volo è sembrato non dovesse atterrare più. 100,5 metri il suo primo salto, 100,5 anche il secondo ed è stata lei l’unica ad andare in tripla cifra, afferrando il suo terzo titolo consecutivo dopo quello 2012 di Erzurum (TUR) e 2013 di Liberec (CZE). Dietro di lei Coline Mattel si è confermata l’anti-Takanashi ed ha infilato un meritato argento, davanti alla norvegese Maren Lundby. Ai piedi del podio è rimasta invece un’altra giapponese, Yuki Ito che era terza al termine della prima manche. “È la seconda volta che vinco su questo trampolino – ha spiegato la vincitrice – mi piace qui e vincere mi rende sempre molto felice. Oggi non sono riuscita a dare il massimo, il secondo salto non è stato male, ma sono pronta a fare di meglio”.

Due erano le azzurre in gara, e per loro questa mattina è arrivato anche l’in bocca al lupo da parte della compagna Evelyn Insam per la quale la convocazione mondiale si è trasformata nelle scorse settimane in convocazione olimpica. “Forza ragazze, volate!!!” è stato il suo augurio. Con la concorrenza vista questa sera in pedana Veronica Gianmoena e Manuela Malsiner hanno cercato di difendersi al meglio. Hanno quindi messo a segno il primo colpo passando l’imbuto delle qualifiche, per poi chiudere rispettivamente in 29.a e 19.a piazza. “Arrivo da una serie di gare tra il Giappone e poi Planica – ha affermato la Malsiner – e sono ancora un po’ affaticata. Questi Campionati Mondiali sono il mio obiettivo della stagione, ma so bene che la concorrenza è spietata.”
“Nel secondo salto ero ancora più agitata del primo – è invece il commento della Gianmoena – ma essere nelle trenta finaliste è stato di per sé già un buon risultato.”

LE GARE ODIERNE

Oggi sarà giornata di cross country, con il programma delle gare che è stato leggermente modificato negli ultimi giorni visto l’alto numero di concorrenti. Dalle 10 quindi prenderanno il via nello Stadio del Fondo di Lago di Tesero le qualificazioni della gara Sprint in skating per la categoria U23, alle quali seguiranno alle 12 le finali. Nel primo pomeriggio, invece, dalle 13.45 sarà turno di qualifiche per gli Junior, sempre con lo stesso format, e alle 15.30 si battaglierà per il titolo di categoria. In pista ci saranno anche i nostri atleti con la predazzana Gaia Vuerich che sarà chiamata a dar prova delle proprie doti di sprinter. I quarti e le finali delle gare Under 23 saranno inoltre trasmessi in diretta su Rai Sport 2 e su Eurosport dalle 12 alle 13.50.

Classifica SJ Ladies HS 106
1 TAKANASHI Sara JPN points 262.9; 2 MATTEL Coline FRA 248.7; 3 LUNDBY Maren NOR 246.2; 4 ITO Yuki JPN 241.2; 5 ALTHAUS Katharina GER 236.0; 6 BOGATAJ Ursa SLO 233.9; 7 CLAIR Julia FRA 220.5; 8 ROGELJ Spela SLO 216.4; 9 ERNST Gianina GER 203.2; 10 FORSSTROEM Susanna FIN 203.1
19 MALSINER Manuela ITA 188.6; 29 GIANMOENA Veronica ITA 167.3.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136