QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Campionati del mondo di sci nordico in Val di Fiemme

martedì, 28 gennaio 2014

Val di Fiemme – Saranno notti magiche quelle della Val di Fiemme che si apriranno nel segno di un nuovo sogno mondiale diventato realtà. La vallata nordica per eccellenza infatti è pronta per dare luce verde ad una nuova edizione dei Campionati del Mondo di Sci Nordico Junior e Under 23. La “meglio gioventù” del fondo, del salto dal trampolino e della combinata nordica già da oggi terrà banco fino al prossimo 3 febbraio con un calendario di gare ad alto voltaggio.

I NUMERI

Oltre 650 atleti di ogni angolo del pisci nordico val di Fiemmeaneta sono chiamati all’appello, ad iniziare dalla gara individuale femminile di ski jumping che oggi alle 17 presso lo Stadio del Salto “G. Dal Ben” di Predazzo farà salire l’adrenalina alle stelle. A volare nel cielo fiemmese ritroveremo le ragazze Junior italiane, austriache, canadesi, ceche, finlandesi, francesi, tedesche, giapponesi, norvegesi, polacche, rumene, russe, slovene, svizzere e statunitensi. A tenere alti i colori italiani e regionali in particolare ci saranno la fiemmese Veronica Gianmoena e l’altoatesina Manuela Malsiner, entrambe presenti nelle prove di Planica in Coppa del Mondo dove hanno potuto anche saggiare le condizioni di alcune temibili avversarie. Sara Takanashi e Yuki Ito sono senz’altro le favorite principali della gara di domani, con la prima che ha sfiorato la vittoria nelle due gare slovene dello scorso fine settimana ed ha comunque proseguito una striscia di podi mai interrotta in questo mese di gennaio – 5 vittorie, 2 secondi e 1 terzo posto in 8 gare – che per ora le vale anche la leadership incontrastata nella massima serie. La francese Coline Mattel si presenta come antagonista delle giapponesi e insieme alla norvegese Maren Lundby, alla slovena Ursa Bogataj e alla tedesca Katharina Altaj faranno di tutto per tarpare o per lo meno limitare i voli delle ladies del Sol Levante. Dopo l’argento conquistato nella passata edizione di Liberec non cercherà il bis l’altoatesina Evelyn Insam, una delle favorite alla vigilia del “mondiale giovanile”. Per lei infatti è arrivata nei giorni scorsi la conferma della convocazione per l’avventura olimpica di Sochi 2014.

ALTRE GARE

Dopo la gara del salto, domani salirà in cattedra il cross country con la prova Sprint sia Junior che Under 23. Si inizierà alle 10 con le qualifiche U23, proseguendo alle 12.00 con le finali. Gli Junior scenderanno in pista nel primo pomeriggio con le qualifiche che scatteranno alle 13.45. Per conoscere i nomi dei campioni basterà poi attendere le 15.30, orario fissato per le finali.

Giovedì giornata piena con tutte le discipline, dalla Team femminile di salto alle 8,45 alle gare distance in tecnica classica, 10 km donne e 15 km uomini U23 alle 10.00 e alle 11.30, passando per la prima prova di combinata nordica alle 11.30 e alle 14.30, per chiudere con il salto uomini individuale alle 18.00. La compagine azzurra conta un totale di 41 atleti di cui 12 Under 23.

In queste giornate dei colori dell’iride non mancheranno in Val di Fiemme eventi di contorno, per allietare le serate di ospiti e valligiani a suon di buona musica. Una tribute band dei Beatles sarà ad esempio in concerto a Predazzo venerdì sera.

A Predazzo la cerimonia di apertura ufficiale dei Campionati del Mondo fiemmesi (nella foto)  alla presenza degli assessori provinciali Mellarini e Dallapiccola, tutto il comitato organizzatore, il sindaco di Predazzo Bosin in rappresentanza di tutti i paesi della valle e il presidente FISI Flavio Roda, che a nome della federazione internazionale accenderà i riflettori sui giochi. Non mancheranno la consueta sfilata delle rappresentative nazionali, fontane pirotecniche e proiezioni video in centro paese, accompagnate dalla musica del gruppo South Punk che ha presentato l’inno di Fiemme 2014 intitolato “Fleimstal”.

Nel porgere il suo personale augurio a tutti i giovani atleti in gara da domani, il presidente di Nordic Ski Fiemme Pietro De Godenz non ha dimenticato di citare l’anima della manifestazione. “Non mi stancherò mai di ricordare il preziosVal di Fiemme 1o apporto che da sempre ci viene dai volontari – è stato il suo commento – e anche nelle prossime giornate li vedremo all’opera. Quello visto finora non è certo stato un inverno generoso in quanto a nevicate e temperature, eppure con un grande sforzo organizzativo abbiamo potuto garantire due sedi di gara preparate alla perfezione, nelle quali ci auguriamo di vedere presto spiccare anche i nostri portacolori”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136