QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Calcio: sfida di Supercoppa Italiana tra le ragazze del Brescia e quelle del Tavagnacco

venerdì, 26 settembre 2014

Brescia – Il primo match ufficiale della stagione 2014/2015 sta per cominciare: domani alle 15 ci sarà il fischio d’inizio della Supercoppa Italiana. Il campionato inizierà soltanto il 4 Ottobre, mentre la Coppa Italia vede il Brescia nella griglia di partenza di gennaio. Domani però si fa sul serio, c’è il Tavagnacco vincitore della Coppa Italia, trofeo strappato con le unghie e con i denti alla Torres. Vediamo nel dettaglio che novità offre la squadra del neo-tecnico Sara Di Filippo, già giocatrice gialloblu dal 1999 al 2012.

TAVAGNACCO. Ha cambiato molto, in uscita sono partite in sette: Del Prete, Zandomenichi, Laterza, Bischi, Rodella, Vicchiarello e Bonetti. Al loro posto il DS Di Benedetto ha ingaggiato il portiere Blancuzzi, il difensore Frizza, il centrocampista Sardu e l’attaccante Mantoani, tutte giocatrici provenienti dallo scomparso Chiasiellis. A scalpitare dalla panchina ci sono delle giovani interessanti: il portiere Copetti, i difensori Pochero e Peressotti, la centrocampista Veritti e la punta Lauriola. Abbiamo raggiunto, qualche giorno fa, Elisa Camporese che alla domanda se il Tavagnacco fosse ancora un club che punta alle prime due posizioni ha risposto di no, gli obiettivi sono quelli di una squadra che vuole ricostruire e ripartire con idee nuove. Certo che in rosa però sono rimasti elementi di altissimo livello e quindi sarebbe un gravissimo errore adagiarsi sugli allori. Sarà una partita dura, una partita che si giocherà anche sui nervi e sulla concentrazione. Queste sfide secche possono rivelarsi degli autentici tranelli per chi non arriva con la testa giusta.

BRESCIA. Contrariamente al Tavagnacco, il Brescia ha cambiato poco e dove serviva. Sono arrivate Karlsson e Boattin a puntellare la retroguardia, mentre l’ossatura del resto della squadra è rimasta invariata. Dura andare a fare grandi modifiche su una squadra che ha vinto 29 partite su 30 lo scorso anno, giusto puntare quindi su chi ha costruito record su record e su chi ha nel cuore il successo di questo club. In panchina siede sempre Milena Bertolini, coadiuvata dal vice Simona Zani e dal preparatore dei portieri Alberto Alberti. Lisa Alborghetti ci ha parlato di quanto sarà difficile la gara si Sabato a Montecchio Maggiore: “Sono convintissima che sarà un match difficile. Il Tavagnacco è sempre stata una grande squadra capace di metterci in difficoltà, quindi sarebbe un errore grandissimo pensare che il mercato estivo possa averla indebolita”.

Appuntamento dunque a domani allo Stadio Comunale di Montecchio Maggiore (Vicenza). Alle 15 fischio d’inizio della Supercoppa Italiana tra Brescia e Tavagnacco.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136