QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Calcio, Serie D: la Bustese passa al Briamasco, Trento sconfitto 4-1

domenica, 1 ottobre 2017

Trento – Al Briamasco passa la Bustese. Il Trento fa e disfa e la Bustese Milano City s’impone per 4 a 1. Al “Briamasco” la formazione lombarda segna tre reti (due su calcio di rigore) negli ultimi venti minuti e vanifica la rincorsa gialloblù: dopo l’iniziale svantaggio, la squadra di Vecchiato reagisce con impeto e orgoglio, sfiorando a più riprese il pareggio e trovando il meritato gol del provvisorio 1 a 1 ad inizio ripresa con Casagrande. Alcuni errori difensivi permettono successivamente agli ospiti di “bucare” per altre tre volte Cuoco e, alla fine, il verdetto è oltremodo impietoso. Domenica prossima difficile trasferta al “Voltini” di Crema contro la Pergolettese.Trento Bustese Furlan 0

IL MATCH

Roberto Vecchiato conferma il “4-4-1-1″ già proposto a Scanzorosciate e, rispetto alla settimana scorsa, cambia solamente un effettivo nell’undici iniziale con Paoli proposto nel ruolo di terzino sinistro al posto di Diop. Dopo una conclusione di Lillo respinta dalla difesa (2′), al primo affondo la Bustese Milano City passa in vantaggio: punizione dalla destra calciata da Santonocito, la sfera attraversa tutta l’area, tocca terra e s’insacca a mezz’altezza sul secondo palo. La reazione dei gialloblù è immediata e veemente: al 14′ Duravia pesca in area Lella con il centravanti di casa che supera un avversario e incrocia la conclusione, sfiorando il montante. Tre minuti dopo il centravanti cerca la soluzione dalla lunghissima distanza, ma il tiro rasoterra è facile preda di Sommariva. Gli ospiti si arroccano nella propria metà campo e agiscono esclusivamente di rimessa: quando mettono fuori la testa i lombardi sono pericolosissimi, come al 20′ quando il colpo di testa di Stronati si stampa sul palo a portiere battuto.

Poi è solo Trento, con l’area della Bustese Milano City che viene cinta d’assedio dagli aquilotti: al 24′ Duravia ci prova direttamente su punizione ma Sommariva è super nella risposta, mentre al minuto 33′ la sponda di Lella è perfetta per il trequartista gialloblù che batte al volo di prima intenzione dal limite dell’area con il pallone che sfiora l’incrocio dei pali a portiere immobile.

La squadra di Vecchiato è padrona del campo: al 36′ capitan Furlan calcia di controbalzo dal limite, il pallone tocca terra ma Sommariva è strepitoso nella deviazione in tuffo. Il primo tempo non è finito: al 41′ sull’ennesimo corner in favore del Trento, la deviazione aerea di Casagrande sfiora il palo e si accomoda sul fondo. In pieno recupero Furlan cerca la sorte nuovamente dalla lunga distanza: il tiro è ottimamente indirizzato, ma Sommariva è ancora attento e alza oltre la traversa.

Ripresa che si apre con il Trento ancora all’assalto. Al 51′ il traversone di Duravia viene svirgolato clamorosamente da Orchi: Sommariva sarebbe battuto, ma il palo salva portiere lombardo. Sugli sviluppi del corner battuto dallo specialista Duravia, “terzo tempo” di Lella che incorna alla perfezione, ma traversa dice “no” alla girata del centravanti.

La pressione aquilotta è senza soluzione di continuità e, dopo un colpo di testa di Casagrande bloccato da Sommariva, al 58′ arriva il meritato pareggio: traversone con il contagiri dalla destra di Furlan e perfetto stacco di Casagrande, che schiaccia imparabilmente in fondo al sacco. Il Trento non si accontenta e prova a vincere: altro imperioso stacco di Lella e palla alta non di molto. La Bustese appare in difficoltà ma al 69′, alla prima sortita offensiva della ripresa, il neoentrato Cocuzza viene atterrato da Giacomoni, quando è ampiamente fuori dal rettangolo di gioco. Il direttore di gara, ignorando la segnalazione dell’assistente, incappa in un grossolano errore e assegna il rigore in favore degli ospiti.

Sul dischetto si presenta Santonocito che insacca, nonostante Cuoco intuisca e sfiori il pallone. I gialloblù accusano il colpo e subiscono anche la terza rete: all’80′ traversone dal fondo di Cocuzza per Traini, che insacca da pochi passi con un colpo di testa. In pieno recupero la Bustese Milano City segna nuovamente: la conclusione di Cocuzza viene intercettata da Casagrande con il corpo e l’arbitro assegna un generoso penalty ai lombardi. Sul dischetto si presenta lo stesso attaccante che spiazza Cuoco.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136