QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Calcio, Serie D: il Darfo Boario impatta 0-0 a Trento. Tabellino, risultati e classifica del Girone B

domenica, 29 ottobre 2017

Trento – Il Trento muove la classifica, non incassa gol per la prima volta in stagione e arresta la corsa del Darfo Boario, ex capolista del girone B. Prestazione incoraggiante quella fornita dalla formazione aquilotta, che recrimina per la rete annullata al 60′ a Lella per un presunto fallo di Zecchinato ai danni di Lucenti. darfo trentoLa formazione camuna vede così sfilare in vetta solitaria la Pro Patria, che ha espugnato Lumezzane 2-1.

Il tempo per recuperare le energie per i gialloblu sarà limitato, visto che mercoledì sarà già il momento di tornare in campo per il secondo turno infrasettimanale del girone d’andata: l’appuntamento è al “Rigamonti – Ceppi” di Lecco (ore 14.30) contro i locali, in serie positiva da tre giornate. Con il punto conquistato contro il Darfo Boario il Trento sale a quota 8 in classifica.

Cronaca

Il tecnico gialloblù Roberto Vecchiato rimescola le carte e si affida tra i pali all’esperto Scali, che fa così il proprio esordio in serie D con la maglia del Trento. A metà campo maglia da titolare per Bertaso, mentre in avanti “prima” nello starting eleven per Zecchinato, che fa coppia con Lella.

L’inizio d’incontro della formazione di casa è incoraggiante: dopo un minuto Ferraglia controlla e batte dal limite dell’area, ma Petrisor è attento e alza oltre la traversa. Il Trento gioca meglio e spinge: all’8′ lancio dalla mediana di Bertaso per Lella, anticipato sulla trequarti dal portiere lombardo, mentre al minuto 11 Furlan raccoglie una respinta della difesa dopo un corner e calcia di potenza. Un difensore s’immola per la causa e devia la sfera oltre la traversa. Il portiere del Darfo Boario è attento sull’avventato retropassaggio di Bakayoko (14′), mentre al quarto d’ora si vede anche il Darfo Boario con Spampatti che si libera al limite e batte di potenza, ma Calcagnotto in scivolata “mura” la conclusione dell’attaccante ospite.

Panatti cerca l’angolino alla sinistra di Scali al 25′ con un tiro dal limite dell’area, ma la conclusione si perde larga, così come il destro dai sedici metri di Lauricella, che al 29′ non inquadra lo specchio. L’ultimo sussulto della prima frazione giunge al minuto 37: piazzato da venti metri di Forlani e palla che aggira la barriera ma termina sui cartelloni pubblicitari.

Nella ripresa il copione dell’incontro non cambia: il Trento spinge e il Darfo Boario è attento soprattutto a non scoprirsi. Al 60′ l’equilibrio si spezza: lancio dalle retrovie per la testa di Zecchinato, che spizza per Lella, abile ad inserirsi e battere, dall’altezza del dischetto del rigore, Petrisor. Tutto bello, ma l’arbitro annulla perché a, a suo dire, Zecchinato avrebbe commesso fallo ai danni del diretto marcatore Lucenti sulla sponda. Per la cronaca: le immagini chiariscono che l’attaccante gialloblù non commette alcuna infrazione e il difensore lombardo si rialza prontamente e riprende il proprio posto in campo senza nemmeno bisogno dell’intervento dei sanitari.

Il Darfo torna a farsi vedere con il tiro del neoentrato Vaglio che Scali blcoca senza difficoltà (67′), alla mezz’ora i gialloblù restano in dieci per l’espulsione comminata a Paoli, che scalcia un avversario a palla lontana e si becca il “rosso” diretto.

Nel finale la ex capolista non riesce a pungere ed è anzi il Trento a sfiorare il gol: Ferraglia si libera al limite ma poi non batte a rete (86′) con lo specchio della porta “aperto” e, subito dopo, il subentrato Pangrazzi cerca l’incrocio da posizione impossibile ma non trova la porta.

Finisce 0 a 0: i gialloblù muovono la classifica, conquistano un punto prezioso e, da domani, la testa sarà già alla sfida di mercoledì contro il Lecco.

TABELLINO
TRENTO – DARFO BOARIO 0-0

TRENTO (4-4-2): Scali; Toscano, Giacomoni, Calcagnotto, Paoli; Ferraglia (43′st Rippa), Furlan, Bertaso (25′st Pangrazzi), Duravia (25′st Appiah); Zecchinato (31′st Diop), Lella (46′st Kyeremateng).

A disposizione: Cuoco, Casagrande, Cavagna, Boldini.

Allenatore: Roberto Vecchiato.

DARFO BOARIO (4-2-3-1): Petrisor; Bruno (40′pt Martinazzoli – 37′st Baccanelli), Lucenti, Bakayoko, Savoini; Panatti, Forlani; Galelli (17′st Vaglio), Lauricella (21′st Nibali), Zanardini; Spampatti.

A disposizione: Rdifi, Lebran, N. Filippi, Fratus, L. Filippi.

Allenatore: Ivan Del Prato.

ARBITRO: D’Eusanio di Faenza (Tortolo di Basso Friuli e Dellasanta di Trieste).
NOTE: spettatori 400 circa. Campo in buone condizioni. Espulso Paoli (T) al 30′st per fallo di reazione. Ammoniti Lella (T) e Galelli (D) per gioco falloso. Calci d’angolo 8 a 2 per il Trento. Recupero 1′ + 4′.

RISULTATI 11a giornata Serie D Girone B

Caravaggio-Crema 1-1
Ciserano-Grumellese 1-1
Levico Terme-Ciliverghe Mazzano 2-1
Lumezzane-Pro Patria 1-2
Bustese Milano City-Rezzato 1-1
Pergolettese-Lecco 2-2
Scanzorosciate – Calcio Romanese 2-1
Trento-Darfo Boario 0-0
Virtus Bergamo-Dro 4-1

Classifica Serie D Girone B

1. Pro Patria 10 7 3 0 17:7 24

2. Darfo Boario 11 6 4 1 12:5 22

3. Rezzato 11 6 3 2 21:12 21

4. Virtus Bergamo 11 7 0 4 15:8 21

5. Pergolettese 10 5 4 1 19:11 19

6. Pontisola 10 5 4 1 18:11 19

7. Ciliverghe Mazzano 11 6 1 4 15:9 19

8. Lecco 11 4 5 2 12:10 17

9. Caravaggio 11 4 4 3 15:14 16

10. Levico Terme 10 4 3 3 13:10 15

11. Crema 10 3 3 4 11:9 12

12. Scanzorosciate 10 3 2 5 10:15 11

13. Ciserano 11 2 4 5 11:18 10

14. Milano City 10 2 3 5 12:16 9

15. Trento 10 2 2 6 9:18 8

16. Lumezzane 11 2 2 7 11:21 8

17. Grumellese 10 2 1 7 10:17 7

18. Dro 10 1 4 5 7:15 7

19. Calcio Romanese 10 1 2 7 6:18 5


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136