QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Calcio femminile: San Zaccaria bestia nera del Brescia. TABELLINO

sabato, 21 marzo 2015

San Zaccaria – Il Brescia arriva a San Zaccaria per i 3 punti, ma quel che avviene sul campo recita un risultato ben diverso. Le leonesse escono con le ossa rotte dal confronto con le romagnole, che hanno meritato ampiamente la vittoria. Ora il Verona è a +4 e vincere contro le scaligere sabato prossimo è l’unico modo per tenere vivo il campionato fino alla fine.calcio brescia femminile

Romagnole subito aggressive: raddoppi costanti sui portatori di palla, densità a metà campo e voglia. Le leonesse subiscono la brillantezza atletica del San Zaccaria faticando a superare la propria metà di campo e ad organizzare trame di gioco efficaci. E’ così che arriva il vantaggio delle padrone di casa che con Piemonte sfruttano una nostra indecisione difensiva. Chi si aspetta una reazione del Brescia resta deluso, arriva infatti il raddoppio romagnolo con un gran destro da fuori di Principi che azzecca una traiettoria imprendibile per Marchitelli. Solo nel finale si vede qualcosa di realmente pericoloso dalle parti di Bonaventura quando Bonansea fa tutto da sola, entra in area e calcia un diagonale di pochissimo a lato. Si va a riposo con il punteggio di 2-0.

Inizia il secondo tempo ma il canovaccio della partita resta lo stesso: il San Zaccaria sormonta le leonesse in tutte le zone del campo. Arriva così il 3-0 con un grandissimo gol al volo di Piemonte. Le padrone di casa abbassano ora il baricentro ed il Brescia sembra poter dare qualcosa in più. Girelli, Bonansea e Tarenzi cercano di accorciare le distanze, ma le conclusioni o non trovano lo specchio o vengono respinte da Bonaventura. Ci prova allora Linari su calcio di punizione, ma l’estremo difensore romagnolo vola in tuffo ed agguanta la sfera. Nell’assalto finale trova la soddisfazione del gol Alborghetti che dai 25 metri scarica una gran botta che si insacca finalmente in rete. E’ troppo tardi però… il San Zaccaria vince la settima giornata di ritorno contro le campionesse d’Italia in carica.

C’è grande amarezza per la sconfitta di oggi, ma sarebbe sciocco pensare di aver buttato via il campionato. Sabato c’è la sfida che vale la stagione: battere il Verona per continuare a crederci.

TABELLINO
San Zaccaria-Brescia 3-1

Marcatrici: Piemonte, Principi, Piemonte, Alborghetti

San Zaccaria: Bonaventura, Montalti, Salomon, Infante, Barbieri, Pancaldi, Galletti(37’s), Pondini(46’s), Longato(11’s), Principi, Piemonte. Panchina: Montanari, Quadrelli, Mancarella(46’s), Santoro(37’s), Fratini, Gaburro, Cimatti(11’s). All.Lorenzini

Brescia: Marchitelli, Nasuti, D’Adda, Zizioli, Karlsson(13’s), Prost(36’), Bonansea, Alborghetti, Sabatino, Girelli, Costi(8’s). Panchina: Ceasar, Zanoletti, Tarenzi(36’), Linari(13’s), Boattin, Cernoia. All.Bertolini

Arbitro: Bodini di Verona

NOTE: Ammonite: Infante Spettatori: 100 circa Varie: Campo in buone condizioni, giornata nuvolosa.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136