QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Calcio femminile: il Brescia strapazza la capolista Verona e si candida al secondo titolo tricolore

sabato, 28 marzo 2015

Brescia – Il Brescia stravince il big match contro la capolista Verona e riapre il campionato portandosi ad una lunghezza di vantaggio proprio dalle scaligere e tenendo a debita distanza il Mozzanica. Le Leonesse hanno disputato una gara strepitosa: andate sotto nel primo tempo (pur giocando bene) con il gol di Bonetti, hanno ribaltato la gara nei primi 22 minuti della ripresa con le doppiette di Stefania Tarenzi e Cristiana Girelli. Una prova di carattere per le ragazze di Milena Bertolini che hanno meritato il successo e messo in campo una grinta davvero da grande squadra.

Out Barbara Bonansea, così Milena Bertolini opta per ucalcio brescia femminilen 3-4-3 con il tridente offensivo formato da Girelli, Sabatino e Tarenzi. Sul fronte opposto invece mister Longega si affida al 4-2-3-1 con Melania Gabbiadini a supporto della punta Patrizia Panico.

Dopo un tiro dalla distanza del Verona facilmente bloccato da Marchitelli nei primi minuti di gioco, al 12’ si sveglia il Brescia che prova a insidiare la porta di Ohrstrom con due volate di Sabatino che non vengono però concretizzate dall’attacco. Il ritmo in campo è altissimo e le due squadre si affrontano a viso aperto, ma la palla gol del Brescia arriva al 24’ su un corner di Cernoia che pesca Karlsson in mezzo all’area la quale però mette fuori di testa. Le Leonesse giocano meglio, ma è il Verona a trovare il gol al 28’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Bonetti che trafigge Marchitelli mettendo in rete una palla vagante. Il Brescia non demorde e prova subito a reagire al 32’ con un calcio di punizione di Cernoia che mette in seria difficoltà l’estremo difensore avversario, mentre sul fronte opposto le scaligere provano a far male con delle micidiali ripartenze. Poco prima del riposo, ancora Bonetti mette i brividi alla retroguardia locale graziando Marchitelli e mettendo il pallone fuori col mancino.

Nella ripresa il Brescia deve provare il tutto per tutto per provare a rimettere la gara sui giusti binari e si scatena: al 3’ trova subito il gol del pareggio con una grandissima azione sulla sinistra di Rosucci che mette in mezzo un cross perfetto per Tarenzi che non sbaglia nel cuore dell’area e insacca alle spalle di Ohrstrom. Il Verona è alle corde, mentre le Leonesse ci credono per davvero e poco dopo il quarto d’ora mettono la freccia e passano: azione strepitosa di Girelli sulla sinistra che mette la palla in area: la mischia viene sbrogliata ancora da Tarenzi che da vero rapace d’area insacca. In seguito sale in cattedra anche Cristiana Girelli che segna il gol del 3-1 con un perfetto colpo di testa su corner di Cernoia. Al 22’ le Leonesse mettono quindi la gara in ghiacciaia con una giocata splendida di Daniela Sabatino che con un “sombrero” salta in area Di Criscio che la stende: calcio di rigore e cartellino rosso per il difensore scaligero. Sul dischetto si presenta Girelli che di potenza trasforma il penalty. Nel finale Patrizia Panico rende meno amara la sconfitta con il gol del definitivo 4-2, ma il Brescia mette comunque in saccoccia 3 punti davvero preziosissimi in vista del finale di stagione.

IL TABELLINO

BRESCIA-VERONA 4-2
Brescia: Marchitelli, Nasuti (1’st Boattin), D’Adda, Karlsson, Linari (30’st Zizioli), Rosucci, Cernoia, Alborghetti, Sabatino, Girelli, Tarenzi (37’st Costi). A disposizione: Ceasar, Zanoletti, Prost, Bonansea. Allenatore: Bertolini.

Verona: Ohrstrom, Squizzato, Ledri, Carissimi, Marconi (44’st Salvai), Di Criscio, Bonetti, Gabbiadini, Panico, Fuselli (18’st Ramera), Sipos (28’st Gelmetti). A disposizione: Toniolo, Baldo. Allenatore: Longega.

Arbitro: Enrico Maggio di Lodi.
Assistenti: Schiavina e Salerno.
Reti: 28’pt Bonetti, 3’st e 16’st Tarenzi, 19’st e 22’st (su rigore) Girelli, 47’st Panico.

Note: giornata primaverile e soleggiata. Terreno di gioco in buone condizioni.
Spettatori: 600 circa.

Espulsa Di Criscio al 21’st per fallo da ultimo uomo.

Ammonita Bonetti. Recupero: 1’+4’.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136