QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Calcio, Eccellenza: il Trento vince la tredicesima gara consecutiva. 3-0 al Maia Alta

domenica, 20 novembre 2016

Trento - La doppietta di Brusco e la rete di Gherardi non lasciano scampo al Maia Alta. E sono tredici: il Trento continua la sua marcia inarrestabile in Eccellenza, eguagliando il record della Fersina di cinque anni or sono ed onorando la memoria dello storico presidente Giorgio Grigolli, recentemente scomparso (foto G&H Photography).trento-maia-alta-0

LA SFIDA
Il Maia Alta soccombe nonostante un inizio di gara che faceva correre qualche brivido sulla schiena dei gialloblù come il tiro che si stampa sulla parte bassa della traversa dopo appena sei minuti: notevole il calcio di punizione di Andreas Klotzner da distanza siderale.

La squadra di Manfioletti reagisce con forza e al 15’ approfitta di una palla persa dagli ospiti al limite dell’area: Ferrarese dal fondo serve Gherardi che anticipa tutti e porta in vantaggio il Trento (nella foto G&T Photography) La capolista coglie l’attimo di smarrimento degli ospiti e raddoppia al 22’ con Brusco lesto ad approfittare dello spazio libero sul secondo palo.

Il Maia Alta alza il proprio baricentro e porta tre pericoli alla porta di Demetz con le conclusioni al 32’ di Malleier, di Pamer sugli sviluppi di un contropiede al 34’, e soprattutto di Ungureanu che al 42’ trova la respinta del giovane portiere aquilotto al termine di una lunga cavalcata.

La ripresa si apre con lo scatenato Ferrarese che divora il tre a zero dopo appena 90 secondi, trovando il piedone di Pomarè alla deviazione in angolo. Ci prova allora Gattamelata con una conclusione dalla distanza che trova ancora pronto il portiere ospite. La risposta di Andreas Klotzner con l’ennesimo piazzato da lontano bloccato da Demetz, non cambia l’inerzia del vantaggio del Trento che va vicino alla terza rete con Di Fusco su calcio di punizione all’8’, ancora pronto Pomarè, e poi con Acka su iniziativa personale al 21’ con un sinistro che terminato alto.

Allora ci pensa l’inesauribile Brusco al 37’ a chiudere un’azione partita lungo l’out di sinistra e ad assicurare vittoria e record ai gialloblù: pronto l’attaccante classe ’97 al guizzo vincente sulla respinta dell’incolpevole Pomarè. Mercoledì i gialloblù tornano in campo al Briamasco per la semifinale di ritorno di Coppa Italia contro l’Anaune prima della trasferta col Brixen di domenica prossima che potrebbe significare record assoluto di vittorie consecutive.

IL TABELLINO 

Trento – Maia Alta 3-0
Reti: Gherardi 15’ p.t., Brusco 22’ p.t. e 37’ s.t.
Trento (4-3-3): Demetz; Acka, Casagrande, Cascone, Di Fusco; Boldini (23 s.t. Appiah), Lucena, Gattamelata; Brusco, Gherardi (28’ s.t. Conci), Ferrarese (38’ s.t. Rizzon). All. Manfioletti

Maia Alta (4-4-2): Pomarè; Tratter, A. Klotzner, L. Höller, Ioris; M. Höller (11’ s.t. A. Malleier), Hasa, Ciaghi, Pamer (33’ s.t. Zingale); Ungureanu (42’ Kröss), D. Malleier. All. M. Klotzner

Arbitro: Simone Di Renzo di Bolzano (assistenti Dennis Saiani e Maria Spiridonova di Bolzano)
Ammoniti: L. Höller (MA) 13’ s.t., D. Malleier 47’ s.t.
Note: Campo in buone condizioni, spettatori 400 circa.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136