QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Calcio, Coppa Italia Eccellenza: il Trento piega 2-0 la Gemonese. TABELLINO

mercoledì, 22 febbraio 2017

Trento – Il Trento supera i friulani della Gemonese nella prima giornata del triangolare valido per gli ottavi della fase nazionale di Coppa Italia riservata alle squadre di Eccellenza. Lo fa al termine di una gara alquanto diversa da quelle cui la squadra di Manfioletti è abituata nel monologo in campionato. Tanta sofferenza per un’ora di partita, anche per le tante assenze nell’undici iniziale, e 2-0 finale maturato nella ripresa dopo un primo tempo disputato fra tantissimo agonismo e pochissime occasioni: l’unica degna di nota vede Gattamelata protagonista all’8′ con la pronta risposta del portiere friulano da sottomisura. Ph. Elite Studio.

trento calcioLa ripresa vede gli ospiti affacciarsi dalle parti di Scali con alcune conclusioni dalla distanza fino allo spartiacque della gara. Corre il 60′ quando viene espulso Lucena per un doppio giallo in pochi secondi che potrebbe esaltare i friulani ed invece scioglie le briglie e gialloblù che sfruttano i due cavalli di razza entrati da poco: bravo Boldini ad imbeccare Gattamelata dal fondo per il vantaggio al 23′; bravissimo Menegot a conquistare palla sulla trequarti al 41′, superare i difensori ospiti al limite e battere l’estremo avversario in uscita con un rasoterra che libera la gioia del Trento.

Per effetto di questo risultato mercoledì prossimo la Gemonese ospiterà la Clodiense mentre l’8 marzo Casagrande e compagni saranno impegnati nella terza e decisiva gara in quel di Chioggia. Un impegno che Mister Manfioletti vuole affrontare «dando priorità sempre alla partita successiva: domenica affrontiamo il Naturno e intendiamo continuare con la giusta intensità il percorso in campionato. Alla gara con la Clodiense penseremo dopo la partita col Bozner esattamente come abbiamo fatto per la Gemonese dopo la vittoria di domenica col San Giorgio.

“Di oggi – aggiunge il tecnico gialloblù – mi sono piaciuti la capacità di aspettare il momento giusto per colpire un avversario che ci ha reso la vita difficile facendo intensità in mezzo al campo e bloccando le nostre vie d’uscita sugli esterni. Chi ha giocato dall’inizio, tanto quanto chi è entrato a gara in corso, ha saputo interpretare con attenzione le diverse fasi di una gara che sapevamo sarebbe stata ostica”.

Il tabellino di Trento 2 – Gemonese 0
RetiGattamelata 23’ s.t., Menegot 41’

Trento (4-3-3): Scali; Acka, Cascone, Casagrande, Bianchi; Appiah, Lucena, Gattamelata (44’ s.t. Rizzon); Ferraglia (13’ s.t. Menegot), Gherardi, Bentivoglio (20’ s.t. Boldini). All. Manfioletti
A disposizione: Demetz, Dallavalle, Righetti, Brusco.
Gemonese (4-4-1-1): Conchin; Marcon (41’ s.t. Cerutti), Bortolotti, Casarsa, Zuliani; Scubla (26’ s.t. Londero), Kalin, Ursella, Venturini (36’ s.t. Rigo); Mansutti; Del Riccio. All. Pittilino
A disposizione: Nicoloso, Polonia, Vacchiaro.
Arbitro: Samuele Andreano di Prato (assistenti Leoncioni di Lucca e Abatantuono di Firenze)
AmmonitiCasagrande (T) 25’ p.t., Lucena (T) 15’ s.t., Gherardi (T) 18’ s.t., Gattamelata (T) 44’ s.t.
EspulsoLucena (T) 15’ s.t.
Note: Campo in buone condizioni, spettatori 250 circa.

© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136