QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Basket, Under 19: la Leonessa Brescia batte la Sam Roma e va ai quarti di finale

giovedì, 8 maggio 2014

Grado – Spettacolare vittoria dell’Under 19 alle Finali di Grado, che sconfiggendo la Sam Roma (65-67) in un match non adatto ai cardiopatici conquista un pass per i quarti di finale, nei quali si troverà di fronte la formazione ligure del Tigullio Basket.basket leonessa

Un successo cercato e rincorso dai ragazzi del trio Giannoni-Cotelli-Ferrini, che più volte hanno provato a scappare (in particolare il +14 del secondo quarto e il +5 a un minuto dalla fine del quarto periodo) ma sono sempre stati raggiunti dai romani, trascinati da un pazzesco Luca Fowler, autore di ben 29 punti con 11/20 al tiro. Dall’altra parte però, un collettivo straordinario, capace di esaltarsi e piegarsi sulle ginocchia in difesa anche nei momenti più difficili: da sottolineare in particolare la prestazione di Mauro Molinari, autore di 19 punti, chirurgico da oltre l’arco (4/5 da tre) e fondamentale nei momenti difficili del match, oltre a Filippo Veronesi che nonostante una serata complicata al tiro non ha mai smesso di lottare e ha chiuso con 19 punti e ben 18 rimbalzi.

Buon inizio per Brescia, che con Veronesi e Molinari si porta immediatamente sul 4-0: Roma risponde prima con Fowler e poi con Legnini dalla lunetta, impattando a 6 minuti dalla fine del primo quarto. Ancora Veronesi e Farella mettono a referto un mini-parziale di 4-0, a cui risponde Roma nello stesso modo con il solito Fowler. A 1:38 ancora sul cronometro, inizia però il Farella show: l’ala di coach Giannoni mette 8 punti consecutivi, sei dei quali da oltre l’arco, che permettono a Brescia di chiudere i primi 10 minuti sul 8-16. Brescia comincia al meglio il secondo quarto con una tripla di Superti per il +11, che diventa +14 grazie alla tripla dal pick ’n roll di Ferrari. Roma comincia a stringere le maglie in difesa e rientra a -9 ma dopo il timeout di Giannoni, Veronesi rimette quindici punti tra le due squadre. Unica pecca di un buon primo tempo è il parziale di 5-0 subito sul finire del secondo quarto, che manda le squadre alla pausa lunga sul 20-27.

Al rientro in campo Roma continua a giocare la carta della difesa a zona come nei precedenti 20 minuti di gioco e con un ottimo inizio di quarto impatta a quota 28-28. Brescia rimette tre punti tra sé e Roma con una tripla di Molinari ma Roma grazie alla difesa a zona mette in difficoltà i ragazzi di coach Giannoni e trova con Perna il primo vantaggio della gara. Complici anche alcune dubbie decisioni arbitrali ai danni di Brescia (su tutti un fallo di sfondamento e un’infrazione di passi), Roma prova l’allungo: il go tu guy della Leonessa diventa Veronesi, che si conquista dei viaggi in lunetta e li tramuta nel nuovo pareggio. Il sorpasso della Leonessa arriva con Superti, che segna da oltre l’arco la tripla del +1: il finale di quarto è però tutto dei romani, che chiudono a +4 grazie alla tripla di Fowler. I ragazzi iniziano il quarto periodo con uno 0/2 ai liberi di Superti e uno sfondamento dello stesso numero 10, ma dopo questo brutto momento, grazie alla difesa a zona, si riportano in vantaggio con un parziale di 5-0: grande protagonista è Mauro Molinari, che mette a referto una bomba di capitale importanza, che conferisce ai ragazzi grande carica e fiducia. Molinari segna un’altra pazzesca tripla ma la Sam Roma è in fiducia e non sbaglia praticamente niente: Fowler da oltre l’arco continua la sua strepitosa serata al tiro mentre dall’altra parte Brescia non si scompone e con Manzon ritrova il +1. Molinari e Veronesi mettono a referto il +3 ma il solito Fowler dalla lunetta non sbaglia e riporta i suoi a -1. Veronesi risponde con quattro punti di fila per il +5 ma il finale è ancora di Roma: Fowler mette a referto una tripla pazzesca e totalmente fuori ritmo e Cianci dalla lunetta non sbaglia, facendo 2/2. Brescia ha l’ultimo tiro dei tempi regolamentari, ma la lacrima di Superti è corta: si va all’overtime.

Nei tempi supplementari Brescia si aggrappa a Molinari, che per l’ennesima volta risponde presente e mette l’ennesima pesantissima bomba a referto: ancora Molinari da due punti e Patti con un ½ dalla lunetta per il +5 Leonessa, ma la Sam Roma non ci sta ad alzare bandiera bianca e con Legnini risponde da oltre l’arco. Fowler dalla lunetta fa 1/2 e a 1:35, mentre dall’altra parte Veronesi non trova la via del canestro, come poco dopo Legnini. Farella prova la tripla che ammazzerebbe la partita ma va lunga e Roma ha l’ultimo possesso in mano: il tiro se lo prende Cardinali ma il suo jumper è corto e costringe Legnini a commettere fallo su Molinari. L’uomo del match per la Leonessa fa 1/2 mettendo due punti tra le due squadre: dall’altra parte la preghiera di Campogrande finisce sul ferro e per Brescia è festa. I ragazzi conquistano una vittoria di cuore ed entrano nelle migliori otto d’Italia: domani la sfida con la formazione ligure del Tigullio per continuare a sognare.

Sam Roma: De Lucia 3, Legnini 11, Fowler 29, Di Poce, Campogrande 11 (+10 rimbalzi); Cianci 2, Sattolo, Perna 5, Perrotti 2, Addabbo, Cardinali 2, Orlandi.
Basket Brescia Leonessa: Patti 1, Superti 9, Manzon 6 (+10 rimbalzi), Veronesi 19 (+18 rimbalzi), Molinari 19; Marelli ne, Voltolini ne, Assoni ne, Bettelli, Ferrari 3, Taddeolini, Farella 10
Sam Roma 65–67 Basket Brescia Leonessa
(8-16; 20-27; 43-39; 59-59)
Quintetti
Roma: De Lucia, Fowler, Legnini, Di Poce, Campogrande.
Brescia: Patti, Molinari, Superti, Veronesi, Manzon


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136