QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Basket, Torneo di Fabriano: Dolomiti Energia sconfitta da Varese, Aquila Trento ko 81-59

sabato, 4 ottobre 2014

Fabriano – Da una parte la miglior partita del precampionato, quella della Openjobmetis Varese. Dall’altra i peggiori quaranta minuti di questa pre-season: quelli della Dolomiti Energia Trentino. Potrebbe essere questa la chiave di lettura della gara tra i ragazzi di coach Gianmarco Pozzecco e quelli di Maurizio Buscaglia nella seconda semifinale del Torneo Città di Fabriano. Ad aver ragione, in una gara a senso unico sotto tutti i punti di vista, è stata la formazione varesina. Che dopo esser scappata avanti a fine secondo quarto, ha scavato un break incolmabile nel terzo quarto guidata dalla propria difesa e dalle scorribande in area di Robinson.Aquila Trento 1

LA CRONACA

La Dolomiti Energia parte sotto ritmo, ma grazie a un rimbalzo d’attacco di Owens e una tripla di Baldi Rossi si trova avanti 5-7 senza neanche crederci troppo. Callahan comincia a lavorare di mestiere sotto il ferro bianconero, e Diawara mette il secondo canestro da tre punti della sua gara: Varese vola sull’11-7. Trento, che ottiene qualche minuto da Davide Pascolo, fatica a trovare la strada del canestro in fase offensiva, ma la Openjobmetis non affonda il colpo. Le iniziative di Keaton Grant (assist, poi lay up in penetrazione e tiro dai sei metri) danno energia all’Aquila. Si chiude il primo quarto sul 19-18 per i lombardi nonostante i numerosi errori bianconeri.

La seconda frazione si apre con un bel movimento dentro l’area di Armwood. Tony Mitchell però sbaglia parecchio, e Willie Deane punisce la Dolomiti Energia in contropiede con due appoggi facili facili: 23-20 per i ragazzi di Pozzecco. Sanders prende in mano la situazione con la tripla, poi Armwood schiaccia ben assistito dai compagni (23-25). Il terzo fallo di uno spaesato Tony Mitchell complica un po’ la vita a Buscaglia, ma sono la zona varesina e i canestri di Robinson, Diawara, Rautins e Callahan a fare più male ai bianconeri: 36-27 Openjobmetis. Owens mette due liberi, Forray ruba palla e Sanders spara la tripla. La Dolomiti Energia tenta di restare a contatto, Rautins e Testa dall’arco la ricacciano indietro. Si va negli spogliatoi sul 42-34.

Al ritorno in campo piovono ancora errori da entrambe le parti. Serve un rimbalzo d’attacco di Ed Daniel per rompere il ghiaccio dopo oltre due minuti di nulla. Varese si scuote, la Dolomiti Energia no. Una tripla di tabellone di Rautins, seguita da una penetrazione di Robinson, lanciano la Openjobmetis sul 51-34. Owens segna i primi punti trentini a metà tempo, ma i bianconeri non cambiano passo. E i ragazzi di Pozzecco giocano sul velluto, con Robinson a affondare in una difesa trentina molle come il burro mentre Mitchell continua a sparare a salve: 69-42 al 30’.

Nell’ultima frazione arriva qualche segnale di vita da Baldi Rossi, con due canestri in fila, e da Spanghero, con un paio di recuperi difensivi. Ma per il resto, i trentini possono poco: la Openjobmetis è in totale controllo dell’incontro, e quando perfino Owens sbaglia una facile schiacciata dopo lo scarico di Mitchell, è chiaro a tutti che la gara non ha più nulla da dire. Il finale è 81-59. E a Trento non resta che leccarsi le ferite, consolandosi con il ritorno in campo, anche se solo per pochi minuti, di Davide Pascolo. E con i buoni segnali di crescita arrivati da Isaiah Armwood e Filippo Baldi Rossi. Domani alle 19.30 si torna di nuovo in campo. Da giocare c’è la finale per il terzo posto del torneo Città di Fabriano, che vedrà la Dolomiti Energia opposta alla Vanoli Cremona.

I TABELLINI

Openjobmetis Varese – Dolomiti Energia Trentino 81 – 59 (19-18, 42-34, 69-42)

Openjobmetis Varese: Rautins 8, Daniel 11, Robinson 16, Diawara 11, Callahan 13; Okoye 0, Deane 8, Affia ne, Balanzoni 5, Casella 3, Lepri 0. All. Pozzecco

Dolomiti Energia Trento: Forray 2, Grant 8, Mitchell 9, Baldi Rossi 11, Owens 11; Sanders 8, Flaccadori 2, Spanghero, Pascolo 0, Armwood 6. All. Buscaglia

L’ALTRA SEMIFINALE

Nella prima semifinale del Torneo Città di Fabriano la Sidigas Avellino ha superato senza troppi sforzi la Vanoli Cremona. 80-42 il punteggio finale di un incontro in cui Cavaliero e compagni, pur privi di Sundiata Gaines, hanno disposto agevolmente di una Vanoli Cremona alle prese con le assenze di Kenny Hayes e Luca Vitali, acciaccati. Miglior marcatore dell’incontro Justin Harper, 20 punti, che ha avuto vita facile dentro l’area contro una Vanoli il cui centro americano, Travis Hyman, è in odore di taglio ed è stato schierato da Cesare Pancotto per soli cinque minuti. In casa Cremona da salvare la prova di Cameron Clark con 13 punti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136