QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Basket, Supercoppa: Trento battuta da Milano 74-65 a Forlì

sabato, 23 settembre 2017

Forlì – La Dolomiti Energia Trentino saluta la Supercoppa: alla prima partecipazione nella propria storia, i bianconeri si sono arresi in semifinale alla squadra detentrice del trofeo, l’EA7 Emporio Armani Milano, per 74-65. basket tnUn risultato figlio di una partita che i ragazzi allenati da coach Maurizio Buscaglia non sono quasi mai riusciti ad interpretare nel migliore dei modi, trovandosi costretti ad inseguire per tutti i 40’ per colpa di tante imprecisioni individuali e di squadra: 13 punti per Behanan, 12 per Shields, 5 per Gutierrez rimasto negli spogliatoi dopo l’intervallo lungo a causa di un problema all’adduttore. 24 per uno scatenato Goudelock, vero e proprio mattatore del match (foto Montigiani).

A questo punto i bianconeri, rientrati a Trento da Forlì, saranno lunedì sera alla presentazione ufficiale del team in piazzetta Lunelli (evento che avrà luogo a partire dalle 18.30 nel quartier generale aquilotto) e poi torneranno in campo sabato 30 settembre alle 20.45 al PalaTrento per l’anticipo della prima di campionato contro Bologna (biglietti disponibili presso Aquila Basket Store oppure online a questo link).

La cronaca del match: Pianigiani rinuncia a Dragic e Kalnietis, Buscaglia schiera nel quintetto iniziale Gutiérrez e Behanan assieme a Shields, Gomes e Sutton. Tanti errori e tante palle perse nel primo quarto dei bianconeri: Beto segna i primi due punti della stagione, poi si sblocca Gutiérrez con il suo primo canestro in maglia Dolomiti Energia. Le due squadre provano a togliersi di dosso la ruggine accumulata in estate, ed è un lampo di Goudelock (7 punti nei primi 5’ di gioco) a spezzare l’equilibrio e a costringere coach Buscaglia a spendere il primo timeout (11-5 Milano). La Dolomiti Energia fatica a trovare continuità e fluidità in attacco, divorandosi anche due ghiotte occasioni da sotto canestro, ma prova a farlo partono soprattutto dalla propria difesa: una gran stoppata di Beto e l’aumento di pressione sulla palla di capitan Forray anticipano il primo canestro anche del debuttante Silins (un bel 2+1).

In avvio di secondo quarto l’Aquila è in evidente difficoltà fisica e tecnica: una tripla di Bertans dall’angolo e una schiacciata di Gudaitis valgono il massimo vantaggio (25-13). I punti di Behanan e la leadership di Gutiérrez sono gli ingredienti principali del rientro di Trento, che produce un 8-0 di parziale chiuso da una gran schiacciata del numero 21 bianconero assistito da Sutton. Di fatto però è solo grazie all’esplosione offensiva di Chane (10 punti nel singolo secondo quarto di gioco) che la Dolomiti Energia resta a contatto avvicinandosi all’intervallo lungo: nel 39-27 della pausa spiccano il 25% al tiro dal campo della formazione di Buscaglia e i 17 punti già a referto per un caldissimo Goudelock.

Shields e Sutton in un amen firmano un altro mini-break trentino che porta la Dolomiti Energia a -7 (41-34): i bianconeri, orfani di Gutierrez per tutta la seconda metà del match per un problema all’adduttore, si mantengono in scia delle scarpette rosse provando a dare più qualità al proprio movimento di palla. L’EA7 però è diabolica nel colpire sempre al momento giusto, sfruttando anche i passaggi a vuoto di Sutton e compagni dalla lunetta: due triple di Bertans allungano l’elastico del vantaggio lombardo fino al +15 (59-44).

Franke con grande impatto sulla partita è il regista di una fiammata che tiene viva la partita (59-51 a 6’ dalla fine). A nulla vale il gran finale d’orgoglio propiziato da Gomes e Silins: grazie ad un M’Baye chirurgico l’EA7 chiude i conti e si prepara a giocare la finale di domani sera (ore 18.00) contro la vincente fra Venezia e Sassari.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO)Abbiamo giocato una brutta partita. Nella nostra cattiva prestazione però c’è tanto merito di Milano, che invece ha fatto un buon incontro, riuscendo a cercare con continuità un Goudelock in ottima serata. Come spiego la nostra prestazione? Nel cercare di costruire il gruppo oggi abbiamo spesso perso aggressività ed energia. Sembravamo inseguire noi stessi e non il momento della partita. Ne è risultata una prestazione nel complesso frammentaria: potrei limitarmi a dire che era la prima partita giocata insieme, ma la verità è che avremmo dovuto fare molto più di così. Certe scelte di tiro erano corrette, ma siamo ancora indietro e si è visto. Gutierrez? Un risentimento muscolare gli ha impedito di rientrare, speriamo non sia nulla di grave. Su cosa lavoreremo in settimana? Più circolazione di palla in attacco e dal punto di vista difensivo sulla necessita di finire bene tutti i buoni lavori difensivi fatti”.

EA7 Emporio Armani Milano 74

Dolomiti Energia Trentino 65

(20-13, 39-27; 59-44)

EA7 Emporio Armani Milano: Goudelock 24 (7/8, 3/9), Micov 2/5, 1/4), Pascolo ne, Fontecchio, Cinciarini, Cusin 2 (1/1), Abass, M’Baye 10 (2/3 da 3), Theodore 20 (2/7, 1/4), Jefferson 3 (¼ da 3), Bertans 11 (1/1, 3/3), Gudaitis 6 (2/3). All.: Pianigiani.

Dolomiti Energia Trentino: Franke 4 (1/1 da 3), Sutton 11 (4/6, 1/3), Silins 1/2, 2/4), Baldi Rossi 2 (1/4, 0/4), Forray 4 (2/4, 0/2), Flaccadori 1 (0/1, 0/1), Gutierrez 5 (2/3, 0/1), Czumbel E. ne, Gomes 5 (0/3, 1/4), Behanan 13 (3/6, 1/1), Lechthaler ne, Shields 12 (5/9, 0/1).

ARBITRI – Paternicò, Attard, Borgioni.

NOTE – Tiri da due: Mil 15/26, Tre 18/38. Tiri da tre: Mil 11/27, Tre 6/22. Tiri liberi: Mil 11/15, Tre 11/25. Rimbalzi: Mil 31 (Gudaitis 10), Tre 39 (Behanan 8). Assist: Mil 13 (Theodore 6), Tre 14 (Forray 5). Palle recuperate: Mil 4 (Theodore 3), Tre 6 (Gomes 2). Palle perse: Mil 11, Tre 11.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136