QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Basket, Serie A1: Wright al fotofinish, Trento passa a Capo d’Orlando

domenica, 17 aprile 2016

Capo d’Orlando –  Wright al fotofinish: la Dolomiti Energia passa a Capo d’Orlando 81-82. I bianconeri, trascinati da un super Flaccadori (17), dal solito Pascolo (16) e da un Wright da 21 di valutazione, vincono in rimonta al PalaFantozzi. Il canestro al fotofinish di Julian Wright regala alla Dolomiti Energia Trentino un grande successo fortemente voluto, che permette ai bianconeri di salire a quota 30 punti in classifica: domenica prossima  nella sfida contro Venezia la formazione di coach Buscaglia cercherà i due punti per la matematica certezza dei playoff. 81-82 il punteggio del PalaFantozzi, dopo una partita che ha visto spesso i padroni di casa avanti: determinante per la vittoria la grande prestazione di Flaccadori,17 punti, che ha giocato molti minuti da play viste le assenze di Poeta e Sanders.

dolomiti energia trento basket

La cronaca: la Betaland, priva di Boatright e Stojanovic, approccia la gara con grande energia, e ancorata al dominio a rimbalzo di Oriakhi (6 in 5 minuti) e al 3 su 4 da tre della coppia Ilievski-Basile scappa via sul 14-7. Forray e compagni, però, pur soffrendo le pene dell’inferno sotto i tabelloni (11-6) sono molto aggressivi in difesa, e forzano i padroni di casa a 6 perse in un quarto che unite a 5 punti di Flaccadori fissano il punteggio di fine primo quarto sul 17-16 paladino: un affarone, soprattutto alla luce del 5/7 da tre dei biancoazzurri.

Nel secondo periodo Capo d’Orlando, complice il riacutizzarsi dei problemi alla schiena di Jasaitis, vede calare le sue percentuali dal perimetro (1/5 nel quarto), ma spinta dallo strapotere in area di Oriakhi (4 punti e 9 rimbalzi) e Bowers (4 e 7) riesce comunque a restare a contatto degli ospiti, che con Forray (6) e Lockett (6) arrivano più volte sul +3 senza mai piazzare la fuga. Si va quindi al break lungo sul 38-37 con la sensazione che la partita vera debba ancora cominciare.

Il terzo quarto si apre con 6 punti in fila di Bowers (10), cui fa seguito una fiammata pazzesca di Gianluca Basile (13). Sul 55-44 Trento vacilla, ma le bombe di Berggren e di Sutton e il solito canestro di Flaccadori riportano i bianconeri in scia sul 57 a 52. Perl da tre punti chiude un controbreak di 6 a 0 per il 63 a 52 al 28′, ma Wright tiene in partita i suoi e alla fine del terzo quarto il punteggio è di 64 a 57. Coach Buscaglia nell’ultimo quarto insiste con la linea verde di Flaccadori e Lofberg e viene ripagato nella scelta: infatti, dopo il 69 a 59 al 32′ firmato da Nicevic, è solo Dolomiti Energia Trentino: con Pascolo e Wright che in 3′ griffano un 10 a 0 che regala la parità al 35′ sul 69 a 69. Al 38′ Berggren segna il canestro del sorpasso sul 73 a 75, ma Laquintana al 39′ firma il vantaggio degli ospiti sul 78 a 77. Flaccadori segna da tre punti per il 78 a 80, ma poi dalla lunetta Capo d’Orlando ritrova il vantaggio a 20″ dalla fine sull’81 a 80. Sull’ultima azione Flaccadori tira da fuori e sul rimbalzo d’attacco Wright segna il canestro del sorpasso a 1″ dalla fine regalando un successo fondamentale alla Dolomiti Energia Trentino.

IL TABELLINO

BETALAND CAPO D’ORLANDO- DOLOMITI ENERGIA TRENTINO 81-82

BETALAND CAPO D’ORLANDO: Basile 13 (2/3, 3/6), Laquintana 10 (3/7, 1/2), Perl 16 (5/7, 1/3), Oriakhi 8 (4/8), Bowers 11 (4/8, 0/2), Nankivil (0/1, 0/1), Nicevic 2 (1/2), Jasaitis 6 (2/3 da tre punti), Ilievski 15 (3/3, 3/4), Zanatta ne, Munastra ne, Ihring ne. All. Di Carlo

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Pascolo 16 (6/10, 1/3), Forray 9 (1/3, 2/4), Lofberg 2 (1/1, 0/3), Flaccadori 17 (3/7, 2/4), Sutton 5 (1/7, 1/4) Lockett 10 (5/8), Lechthaler 2,Wright 12 (5/8, 0/3), Berggren 9 (3/4, 1/1) Poeta ne.

ARBITRI: Massimiliano Filippini di San Lazzaro di Savena (BO), Alessandro Vicino di Argelato (BO) e Manuel Beniamino Attard di Priolo Gargallo (SR).

NOTE: Tiri liberi: Capo d’Orlando 7/10, Trentino 11/16. Tiri da due: Capo d’Orlando 22/39, Trentino 25/48. Tiri da tre: Capo d’Orlando 10/21, Trentino 7/22. Rimbalzi: Capo d’Orlando 38 (Oriakhi 14), Trentino 30 (Wright 9). Assist: Capo d’Orlando 17 (Basile, Laquintana, Perl, Bowers e Ilievski 3), Trentino 15 (Pascolo 4).

GLI SPOGLIATOI
Maurizio BUSCAGLIA (coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Si tratta di una vittoria molto importante in chiave play-off, che ci dà grande fiducia per quello che possiamo fare fuori casa e ci fa continuare una striscia vincente aperta, dandoci indicazioni chiare su che cosa dovremo lavorare in settimana. A inizio match avevamo impattato bene la gara, ma non siamo stati intensi e consistenti: penso soprattutto nella difesa dell’uno contro uno, nel modo in cui abbiamo portato gli aiuti difensivi, saltando a rimbalzo ma senza poi prendere quei rimbalzi. Finiti sotto di 12 siamo riusciti a cambiare faccia alla partita, a chiudere bene l’area in difesa, recuperando poi palloni per correre in contropiede e trovare soluzioni facili in transizione che ci hanno ridato fiducia permettendoci di tornare a muovere la palla. Negli ultimi due minuti forse abbiamo esagerato col tiro da tre punti ma abbiamo compensato bene con una grande presenza a rimbalzo d’attacco. I singoli? Sono contento dei 4 giocatori in doppia cifra, degli 11 minuti di grande qualità offerti dal rientrante Lofberg, e della grande partita giocata da Flaccadori.

Diego FLACCADORI (Guardia DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Abbiamo fatto una grande gara, riuscendo a passare su un campo dove nel girone di ritorno non era riuscito a passare nessuno, e portando a casa una vittoria fondamentale per lottare per un posto ai play-off. Sapevamo che sarebbe stata una partita tosta, intensa, ma una volta finiti sotto di dodici siamo stati bravi a restare uniti nonostante stessimo facendo qualche errore di troppo in difesa. E proprio grazie alla difesa siamo riusciti a rientrare, finendo poi l’opera con la correzione di Julian a rimbalzo d’attacco”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136