QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Basket, Serie A1: Trento contro Venezia. Buscaglia: “Un bel test”

giovedì, 16 aprile 2015

Trento – Nella gara d’andata una delle più brutte Dolomiti Energia della stagione venne messa al tappeto 66-93 da una Umana Venezia spietata, trascinata da un Tomas Ress da 22 punti, 9 rimbalzi, 5 stoppate e 35 di valutazione. Sabato sera al Taliercio (palla a due ore 20.30, arbitri Tolga Sahin, Dino Seghetti e Dario Morelli, diretta tv su Gazzetta TV, canale numero 59 del digitale terrestre) andrà in scena la rivincita di quel match. Trento si presenterà all’appuntamento cercando di consolidare il suo quinto posto in classifica, Venezia dovrà tenere il passo di una lanciatissima Reggio Emilia nella corsa al secondo posto.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA): “Sarò una partita dagli alti contenuti: Venezia sta lottando per i vertici della classifica, in un palazzetto molto caldo, sempre esaurito. Noi dopo aver battuto Pesaro ci siamo guadagnati un posto nei play-off, e ora vogliamo lavorare per ottenere la migliore posizione di classifica possibile, facendo se possibile un passo in più: siamo quinti, quindi proveremo a guadagnarci la quarta posizione anche se alla luce del calendario e delle partite che rimangono sappiamo che sarà dura. Venezia sarà un bel test, che ci costringerà ad alzare ancora l’asticella contro una delle formazioni più solide della categoria. Si tratta di una squadra molto lunga, con tanti giocatori esperti che conoscono questa fase della stagione, come Goss, Viggiano, Ress, Ortner, completati da giocatori che quest’anno stanno facendo bene come Stone o Dulkys. Baldi Rossi e Pascolo vengono da alcuni giorni di lavoro differenziato: speriamo possano darci qualcosa, anche se la squadra è comunque pronta perché si è preparata molto bene”.

JOSH OWENS (Ala-Centro DOLOMITI ENERGIA): “La batteria dei lunghi di Venezia è molto completa, con tanti giocatori capaci di fare cose differenti. Ortner è pericoloso dentro l’area e ha tiro dai cinque metri, Ress è bravo, tecnico ed esperto, e Peric sa fare tutto, ha dimensione interna, tiro da fuori e sa pure penetrare in palleggio. Per questo in settimana abbiamo lavorato tanto per farci trovare pronti a questo confronto. Se vogliamo evitare la sconfitta dell’andata dovremo ripartire dai nostri principi difensivi: da allora siamo cresciuti molto e possiamo farlo ancora tanto, restando compatti e dandoci dentro. La nostra forza è che siamo un bel gruppo, con ragazzi che si divertono a giocare insieme. Per questo riusciamo a produrre una pallacanestro così d’insieme: ed è questo che d’ora in avanti, quando le cose si faranno dure, ci potrà permettere di arrivare ai nostri obiettivi”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136