QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Basket, Serie A1: Trento battuta da Caserta ma è ai play-off. Ai quarti troverà Milano. Bologna retrocessa

giovedì, 5 maggio 2016

Caserta – Con la forza della disperazione di chi vuole a tutti i costi salvarsi, con il talento messo in mostra da un Siva (23) a tratti incontenibile, e con la freddezza di gladiatori di lungo corso come Cinciarini (12) e Giuri, la Pasta Reggia Caserta batte in volata per 73-70 la Dolomiti Energia guadagnandosi la salvezza, ma non impedendo a Trento di raggiungere una meritata qualificazione ai play-off. I bianconeri, amareggiati per la sconfitta subita nonostante ben cinque giocatori in doppia cifra (Wright 14 e Cummings 12 su tutti), si qualificano per la post-season grazie al successo ottenuto da Cantù aquila basket trento trentinonel derby contro Varese, che permette loro di terminare la stagione regolare all’ottavo posto: posizione di classifica che consegna Trento all’accoppiamento contro Milano nei quarti di finale, destinato ad essere la rivincita della sfida di Eurocup in cui i bianconeri un paio di mesi orsono eliminarono le Scarpette Rosse dalla seconda competizione europea.

La cronaca: la Pasta Reggia, trascinata dal tifo incessante di un PalaMaggiò affollato da 6.387 spettatori carichi come ai tempi dello Scudetto, inizia l’incontro difendendo alla morte, e grazie ai tiri da tre punti di Siva e Giuri scappa via sul 6-0. Trento, che in attacco è Julian Wright (6) e poco altro, finisce anche a meno otto (17-9), ma nonostate il 4/8 dall’arco dei padroni di casa (Giuri 2/2) è brava a non disunirsi tenendo botta a rimbalzo (11-12) e andando al primo riposo sotto di sole cinque lunghezze (20-15).

Nel secondo periodo accende i motori Dominique Sutton, che a dispetto di un inizio di gara anonimo domina sui due lati del campo con recuperi (2), rimbalzi (2), punti (5) e pure un assist al bacio (22-23). Payton Siva non ci sta, e con un altra bomba e due penetrazioni (10) tiene Caserta in scia nonostante Pascolo (7 punti e 4 rimbalzi) e il solito Wright (12 e 4) allunghino progressivamente le mani sul match. Trento dà la sensazione di potersene andare, ma il terzo fallo di Sutton toglie a Buscaglia energia e versatilità nello spot di ala piccola: al break lungo è 31-34 Dolomiti Energia con Cummings comunque capace di contribuire con 6 punti e 3 rimbalzi in 5 minuti di gioco.

Di rientro dall’intervallo Caserta sfodera tutta la forza della disperazione di una squadra che, con Torino lanciata verso il successo contro Pesaro, sa di essere con le spalle al muro e di dover vincere per guadagnare la salvezza. Hunt, nonostante una leggera distorsione alla caviglia rimediata nel primo periodo, dà manforte a Linton Johnson sotto canestro dominando il confronto a rimbalzo nel periodo (15-9), mentre a trovare la via del canestro pensa un Siva in serata di grazia (18). La Dolomiti Energia, affossata dal quarto fallo di Sutton (tecnico) perde qualche pallone di troppo e continua a tirare malissimo da tre punti (2-15), ma grazie al contributo di un positivo Cummings (12) resta a galla: al 30′ è 52-44.

L’ultimo periodo è una lotta senza esclusione di colpi. Bobby Jones e Hunt si tuffano ovunque, rispondendo così ad una Dolomiti Energia che trova finalmente da Flaccadori (6) e Lockett (11) canestri importanti. La differenza di energia a rimbalzo (46-36 il totale) e sulle palle vaganti è però evidente, e nonostante la consistenza del solito Pascolo (11 e 7 rimbalzi) e la generosa furbizia con cui Forray tocca mille palloni quando gli aquilotti pressano a tutto campo, alla fine è Caserta a spuntarla, con Daniele Cinciarini (12) a siglare dall’angolo i canestri della staffa. Finisce con un PalaMaggiò in festa per la salvezza, e la Dolomiti Energia a pensare da subito al terribile accoppiamento che ai quarti di finale la opporrà all’EA7 Milano.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136