QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Basket Serie A1: stasera la Dolomiti Energia nella tana della Consultinvest Pesaro. Buscaglia: “Ci giochiamo i playoff”

sabato, 11 aprile 2015

Trento – La Dolomiti Energia in trasferta a Pesaro. Che la Dolomiti Energia sia una delle squadre più calde della serie A Beko, con sei vittorie ottenute nelle ultime sette gare disputate, non è un mistero per nessuno. Che il campionato italiano però sia aperto a qualsiasi sorpresa, come ha mostrato il risicato successo ottenuto lunedì sera dalla capolista EA7 Milano sul campo del fanalino di coda Caserta, è un altra verità.

Per questo l’anticipo del 26esimo turno che sabato alle 20.30 vedrà la Dolomiti Energia Trentino, quinta forza della lega con 30 punti in classifica, ospitare la Consultinvest Pesaro penultima della classe (14 punti), sarà assai meno scontato di quanto la graduatoria non possa far pensare.

CANNONIERI
Tra i tanti motivi di incertezza della gara, uno sarà certamente legato alla presenza nel roster biancorosso di due dei realizzatori più prolifici del campionato: LaQuinton Ross, ala forte che in 25 gare ha prodotto 16.9 punti di media tirando con il 39.8% da tre punti e l’88.4% ai liberi (condendo il tutto con 7.1 rimbalzi), e Chris Wright, playmaker firmato dalla Consultinvest per il girone di ritorno che in dieci gare, oltre ad aver smazzato 4.1 assistenze di media, ha segnato 18.9 punti a sera (più del capocannoniere Tony Mitchell che a dispetto dei 20.8 a gara di media stagionale dopo la pausa per l’All Star Game è sceso a 18.5 di media).

LA STORIA
Oltre che essere il miglior marcatore del girone di ritorno di serie A Beko Chris Wright è anche stato il primo giocatore della storia della NBA a disputare delle gare del campionato professionistico americano (3 in maglia Dallas Mavericks) dopo una diagnosi per sclerosi multipla.
Malattia degenerativa che venne diagnosticata a Chris durante la sua stagione in Turchia all’Olin Edirne e nonostante la quale l’ex Georgetown è riuscito a tornare a giocare a basket, prima in D-League con gli Iowa Energies, poi con un contratto di dieci giorni nella NBA in maglia Dallas Mavericks che gli ha aperto le porte dell’Europa.

LOTTA SALVEZZA
A cinque gare dal termine della regular season Pesaro non ha ancora raggiunto la matematica salvezza. I 14 punti della Consultinvest sono infatti sufficienti a mantenere tre vittorie di vantaggio su Caserta (ultima a quota 9 punti), ma non a dare a Musso e compagni la certezza di poter rimanere in serie A. La squadra marchigiana, reduce da tre sconfitte consecutive ma comunque capace nel girone di ritorno di vincere quattro delle prime sette gare disputate con Wright in campo e coach Paolini in panchina, è comunque ad un passo dal garantirsi la certezza di poter restare nella massima serie.

IL PRECEDENTE
Quel passo, il team da gennaio affidato alla guida tecnica di coach Riccardo Paolini proverà già a farlo a Trento.
Nella gara d’andata giocata all’Adriatic Arena di Pesaro la sfida tra le due squadre venne vinta dalla Dolomiti Energia per 57-76. Priva di Tony Mitchell, la squadra di Maurizio Buscaglia venne guidata da un super Davide Pascolo (19 punti e 8 rimbalzi) e da un concreto Baldi Rossi da 14 punti. Alla Consultinvest, allora allenata da Sandro Dell’Agnello, non bastarono i 19 punti e 13 rimbalzi di LaQuinton Ross.

Nella gara d’andata giocata all’Adriatic Arena la Dolomiti Energia Trentino, priva di Tony Mitchell, sconfisse Pesaro 57-76 trovando una sontuosa serata di Davide Pascolo (19 punti, 8 rimbalzi e 34 di valutazione) accompagnata dalla migliore performance stagionale di squadra ai tiri liberi (7-8). Sabato sera, nell’anticipo televisivo del 26esimo turno di serie A Beko (diretta tv su Gazzetta TV, canale 59 del digitale terrestre), la Dolomiti Energia Trentino proverà a ripetersi. E qualora dovesse trovare i due punti, un posto ai play-off sarebbe ormai dietro l’angolo per il team bianconero.

MAURIZIO BUSCAGLIA (coach DOLOMITI ENERGIA): “Questa partita sarà molto importante per noi, oltre che per Pesaro. Ormai siamo a ridosso delle gare che dal nostro punto di vista possono significare un posto nei play-off anche a livello matematico. Dovremo quindi alzare la nostra capacità di impattare la partita, e poi tenere questo livello di gioco per tutti i 40 minuti. Troveremo una Consultinvest diversa da quella vista nel match dell’andata, con un asse play-centro rinnovato. All’Adriatic Arena affrontammo Williams e Reddic. Stavolta avremo di fronte Chris Wright, top scoreBuscaglia Trentino Dolomitir del girone di ritorno che in queste dieci gare ha già dimostrato di essere giocatore di grande solidità, e Peter Lorant, lungo che ha qualità non solo in post basso ma anche sul perimetro. Due giocatori che, uniti a Miles e Ross, rendono Pesaro una squadra con tanti punti nelle mani. Quindi per vincere dovremo pensare a fare bene le cose nostre, difendendo forte, gestendo il ritmo della gara con attenzione, trovando punti nelle situazioni di campo aperto e restando concentrati nel lavoro sotto i tabelloni” (Nella foto il coach Maurizio Buscaglia).

DAVIDE DUSMET (secondo assistente DOLOMITI ENERGIA): “Pesaro è una squadra che è cambiata molto rispetto a quando ci abbiamo giocato, e che ha trovato in Chris Wright il play realizzatore che forse le era mancato nel girone d’andata. Con l’arrivo di Lorant sotto, poi, Ross può giocare diversi minuti anche da tre, e questo è un bel valore visto che si tratta di un ragazzo con tanto talento, capace di attaccare l’avversario con soluzioni sia fronte che spalle a canestro. Dovremo quindi essere sempre pronti a difendere i loro uno contro uno improvvisi. Li ho visti giocare tante volte in video: Judge è migliorato molto nel corso della stagione, e dalla panchina si alzano giocatori dinamici come Musso o Raspino, capaci di aggredire la gara e metterti in difficoltà. Pesaro d’altronde è così: una squadra che lotta sempre, dal primo all’ultimo minuto, capace di vincere anche in volata come successo a Capo, ancorché in situazione rocambolesca. Una valutazione della mia prima esperienza in uno staff di serie A? Sto vivendo una stagione incredibile, mi sento fortunato a poterlo fare con uno staff con cui vado così d’accordo, avendo l’occasione di imparare tanto non solo da due coach straordinari e dalle numerose qualità come Buscaglia e Cavazzana, ma anche dai giocatori stessi. Osservarli, vederli come si comportano, è una occasione di apprendere insegnamenti importanti che si possono poi trasmettere ai ragazzi delle giovanili. Penso a Toto Forray ma anche a tanti altri del gruppo. Una dote che invidio a Buscaglia? La sua capacità di essere sempre lucido nel leggere la partita, anche in situazioni in cui altri tecnici sembrano farsi trascinare dagli eventi”.

 RADIO TV E WEB

La gara di sabato sera, che sarà arbitrata da Carmelo Paternicò, Enrico Sabetta e Carmelo Lo Guzzo, verrà trasmessa in diretta nazionale da Gazzetta TV (canale 59 del digitale terrestre), in diretta streaming da www.gazzetta.it, e in diretta radiofonica per il Trentino Alto Adige da Radio NBC. La differita della gara verrà trasmessa su TNN (canale 604 del digitale terrestre) domenica alle 23, o su Trentino Tv (domenica alle 24.30 e martedì alle 23).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136