QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Basket, Serie A1: alle 18.15 la Dolomiti Energia Trento vuole continuare a sognare sfidando la Vanoli Cremona

domenica, 23 novembre 2014

Trento – La settima giornata di Serie A Beko propone un altro match estremamente complesso per la Dolomiti Energia Trentino. Al PalaTrento infatti arriverà alle 18.15 la grande rivelazione di questo inizio di campionato: la Vanoli Cremona di Cesare Pancotto, che con quattro vittorie e due sconfitte è di fatto a due soli punti in classifica dalle formazioni leader della graduatoria, ed ha quindi due punti di vantaggio su Forray e compagni, che dopo sei giornate si ritrovano a quota sei punti.

DIFESA E RITMO Punto di forza della formazione lombarda in questo primo mese e mezzo di campionato è stata senza dubbio la difesa. Con 71.5 punti subiti a incontro, Cusin e compagni sono infatti secondi alla sola EA7 Milano per minor numero di punti concessi alle avversarie in tutta la serie A Beko. Merito non solo della grande attitudine difensiva dei ragazzi di Pancotto, come confermano i loro 9.3 recuperi a sera (solo Caserta e Sassari fanno meglio), ma anche della loro notevole capacità di gestire il ritmo dell’incontro senza concedere troppe transizioni facili alle squadre rivali (solo 14 perse a gara, terzi in tutta la A). Trento per quanto concerne i punti subiti è decima con 77.16, ma è quarta per recuperi (8.0) ed è in linea con la Vanoli per quanto concerne il numero di palloni persi (14.2).

RIMBALZI Se nel saldo recuperate-perse e nella capacità di tenere le avversarie a basso punteggio Cremona sembra avere qualcosa in più, sotto i tabelloni, almeno dal punto di vista statistico, è la Dolomiti Energia ad avere sin qui mostrato le cose migliori (con Pascolo, 8.2, e Owens, 6.5, sugli scudi). I bianconeri sono infatti primi per rimbalzi catturati (40 a gara), mentre Cremona è penultima (31.8). Il recente innesto del centro azzurro Marco Cusin nel roster a disposizione di Pancotto però ha già cominciato a sortire i suoi frutti dentro l’area, e quindi non è scontato che nel pitturato la differenza tra le due formazioni sia poi così evidente domenica.

FREDDEZZA Cremona è la miglior squadra di serie A Beko per percentuale di realizzazione ai tiri liberi (86%), e conta nelle proprie file il giocatore più preciso del campionato dalla linea: Luca Vitali. La Dolomiti Energia invece sta lentamente cercando di risalire la china dove è stata a lungo ultima sin qui: ora è penultima (67.1%) per percentuale, ma è ancora ultima per numero di tentativi dalla linea della carità (14.2).

GIOCATORE TOTALE Tra i giocatori più pericolosi della Vanoli Cremona, detto del top scorer Kenny Hayes (16.0 di media) e del miglior rimbalzista Cameron Clark (6.0 con 14.0 punti e 2.2 recuperi), una menzione speciale va dedicata a Luca Vitali. Il play/guardia azzurro infatti è fin qui stato di capace di contribuire in modo totale alla causa lombarda, realizzando 12.0 punti a sera con il 95.5% ai tiri liberi, raccogliendo 5.8 rimbalzi di media, smazzando 5.3 assist e recuperando pure 1.3 palloni. A sintetizzare meglio di qualunque altra cifra il suo impatto però non è nessuno dei precedenti dati, né tanto meno lo è un comunque eclatante 19.8 di valutazione. Impressiona invece il suo +12.3 di plus/minus, che lo rende il giocatore “più vincente” dell’intera serie A Beko in queste prime sei giornate.

IN PRECAMPIONATO In pre-season Dolomiti Energia Trentino e Vanoli Cremona si sono affrontate due volte: una nello scrimmage di Carisolo di inizio settembre, quando il match venne disputato sulla distanza di quattro mini-incontri da dieci minuti ciascuno e finì sostanzialmente in parità (Trento vinse due quarti e i lombardi fecero altrettanto). L’altra in occasione della finale per il terzo posto del torneo di Fabriano. Il successo andò alla Dolomiti Energia per 82-68, complici anche le pesanti assenze in casa Vanoli. Domenica, stando alle indiscrezioni della vigilia, le due formazioni dovrebbero invece presentarsi al completo alla gara.

AL PALAZZETTO La palla a due dell’incontro, che sarà arbitrato da Alessandro Vicino di Argelato (BO), Maurizio Biggi di Cassina De’ Pecchi (MI) e Guido Di Francesco di Teramo (TE), è prevista alle 18.15. Le casse del PalaTrento apriranno alle 17.00, così come l’ingresso Sud del Palazzetto. Alla stessa ora aprirà anche l’Aquila Basket Point, situato all’interno del PalaTrento a pochi passi dall’ingresso Sud, dove saranno in vendita tutti gli articoli del merchandising Aquila e il Calendario 2015 di Aquila Basket con tutti i giocatori della Dolomiti Energia ritratti da Luisella Savorelli insieme alle 12 Associazioni del progetto Aquila Basket For No Profit. Il costo è di 10 euro a calendario. Il ricavato servirà per coprire i costi dell’arredamento di un appartamento della LILT dedicato ai bambini (e le loro famiglie) che verranno a Trento per sottoporsi alle cure del reparto di Protonterapia dell’Ospedale S. Chiara.

RADIO E TV L’incontro verrà trasmesso in diretta radiofonica per il Trentino su NBC Rete Regione a partire dalle 18.15 con il commento di Lucio Gerlin. La differita televisiva della gara per il Trentino Alto Adige verrà trasmessa alle 23 di domenica su TNN, canale 604 del digitale terrestre, e alle 24.30 su Trentino TV, canale 12 del digitale terrestre.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136