QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Basket, Serie A: serataccia per la Dolomiti Energia, al PalaTrento vince la Germani Brescia 56-66

sabato, 14 ottobre 2017

Trento – La Dolomiti Energia Trentino al terzo incontro perde la propria imbattibilità casalinga: al PalaTrento nell’anticipo della terza giornata di campionato vince la Germani Basket Brescia, che si impone 56-66 al termine di un match dominato dalle difese e dalle scarse percentuali al tiro di entrambe le squadre. forrayHa vinto chi ha sbagliato di meno, ma soprattutto chi ha sempre avuto in mano l’inerzia della partita: Brescia pur non “scappando” mai definitivamente è sempre rimasta avanti nel punteggio (arrivando anche a +13); i bianconeri si sono affidati alle fiammate di orgoglio di Forray (foto @Montigiani, 16 punti, 9 rimbalzi e 6 assist in una partita da condottiero) e allo strabordante talento fisico e tecnico di Behanan (13-7-5 per il lungo classe ‘92), ma non sono mai riusciti a mettere la testa avanti.

Serata difficile per il resto dei trentini, anzi difficilissima: il 32% di squadra al tiro e le 16 sanguinose palle perse sono statistiche che hanno costantemente affossato le ambizioni dei bianconeri, che anche dopo essere arrivati a -2 in apertura di quarto periodo sono incappati nuovamente nelle disattenzioni e negli errori che avevano permesso alla Leonessa di prendere il vantaggio sul tabellone fin dai primissimi minuti.

Nel primo tempo non segna nessuno, o quasi: Michele Vitali e Dario Hunt sono i primi a trovare il canestro con un minimo di continuità, quanto basta per segnare il primo solco nel punteggio. La Dolomiti Energia è lontana parente di quella che ha battuto l’ASVEL mercoledì: imprecisi al tiro e macchinosi in difesa, i bianconeri vivono un primo tempo difficile reso ancora più complicato dal pessimo 2/16 da tre punti (0/7 del secondo quarto). Il 10-15 di fine primo parziale diventa 23-28 all’intervallo lungo: la Leonessa sembra averne di più in termini di energia e presenza, ma spreca tante occasioni e permette a una Trento tenuta a galla dalla garra di capitan Forray e dal talento di Behanan di restare in partita.

Il debutto di Gutiérrez non sortisce grandi effetti, la Germani con la tripla di un silenzioso Landry arriva anche a +7 ma non riesce mai a scappare via. In avvio di terzo quarto la musica però cambia: Michele Vitali e Hunt continuano a punire la difesa dei padroni di casa, Sacchetti e Landry crescono di minuto in minuto. Dopo essere arrivati anche sotto di 13, i bianconeri hanno un sussulto creato dal solito immenso Forray: Baldi Rossi segna da tre, Silins e Shields trascinano i ragazzi allenati da Buscaglia al -2. Un fuoco di paglia: Sacchetti e Hunt fanno la voce grossa in area, Luca Vitali continua ad essere la mente lucida della sua squadra anche sotto pressione. Trento va in confusione, pasticcia perdendo tre palloni consecutivi e si arrende nonostante l’ultimo disperato assalto capitanato da Forray. Il PalaTrento cade, Brescia vince la terza consecutiva.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Complimenti a Brescia per la vittoria e la bella partita, giocata con più intensità di noi, senza superficialità, con molta più umiltà, con attenzione e precisione. Mi dispiace moltissimo per il nostro pubblico, mi dispiace per la prestazione perché siamo incappati in troppi errori, dovevamo giocare più solidi e invece abbiamo commesso degli errori molto sciocchi. Nel primo tempo abbiamo anche  costruito molti buoni tiri, ma non li abbiamo segnati, questo ci ha un po’ fatto perdere il contatto con la partita. Mi dispiace di non essere riuscito a mettere in campo la squadra con la compattezza necessaria: da questo punti di vista oggi abbiamo fatto un piccolo passo indietro”.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO 56

GERMANI BRESCIA 66

(10-15, 23-28, 42-47)

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Franke 0, Sutton 4 (2/5, 0/5), Silins 5 (1/1, 1/5), Baldi Rossi 5 (1/4, 1/4), Forray 16 (5/10, 1/4), Flaccadori 4 (2/3, 0/2), Gutierrez 0 (0/5, 0/1), Conti ne, Beto 3 (1/3 da tre), Behanan 13 (5/11), Lechthaler ne, Shields 6 (2/3, 0/3). Coach: Buscaglia.

GERMANI BRESCIA: Moore 3 (1/5, 0/1), Hunt 17 (8/13), Vitali L. 2 (1/4, 0/2), Landry 11 (3/6, 1/5), Veronesi ne, Fall 2 (1/1), Traini 0 (0/1, 0/1), Vitali M. 16 (4/4, 2/4), Moss 4 (2/4, 0/2), Sacchetti 1 (2/2, 1/3), Bushati 0 (0/1 da 3). Coach: Diana.

ARBITRI: Enrico Sabetta, Evangelista Caiazza, Gianluca Calbucci.

NOTE: Tiri liberi: Trentino 8/10, Brescia 10/15. Tiri da due: Trentino 18/42, Brescia 22/40. Tiri da tre: Trentino 4/27, Brescia 4/19. Rimbalzi: Trentino 42 (Forray 9), Brescia 38 (Hunt 8). Assist: Trentino 16 (Forray 6), Brescia 13 (Vitali 8). Recuperi: Trentino 5 (Forray 2), Brescia 7 (Vitali L., Vitali M., Moss 2).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136