Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Basket, Serie A: la striscia record di Trento si interrompe a Sassari

domenica, 7 gennaio 2018

Sassari – Si interrompe a quota 9 la striscia record di vittorie consecutive della Dolomiti Energia Trentino: i bianconeri cadono a Sassari 78-67 nel 14° turno di campionato ed ora si giocheranno l’accesso alle Final 8 di Coppa Italia sabato prossimo al PalaTrento nel big match contro Avellino. aquilaSassari ha condotto nel punteggio fin dal primo quarto e allungato in avvio di ripresa fino ad arrivare a +16; Trento, capace di rientrare in partita fra la fine del terzo e l’inizio del quarto periodo, non ha saputo trovare continuità nel proprio rendimento sul parquet e ha pagato alla lunga le proprie pessime percentuali di tiro dei primi 20’: 15 punti, 8 rimbalzi e 3 recuperi per un ottimo Sutton, in dubbio fino a poche ore dall’inizio del match per l’infortunio alla coscia sinistra che lo aveva tenuto fuori nel match di mercoledì contro Zagabria; 12 di Shields, 10 di Gutiérrez costretto a lasciare il campo a metà ultimo quarto per un problema all’addome la cui entità sarà valutata nei prossimi giorni. Per Sassari 23 di Bamforth, letale dall’arco (6/7 da 3).

La Dolomiti Energia fra domani e martedì sarà in viaggio verso la Russia per il Round 2 di Top 16 in EuroCup contro il Lokomotiv Kuban di Krasnodar, mentre quella contro gli irpini di sabato 13 gennaio alle ore 20.30 (biglietti disponibili online a questo link) si preannuncia un’altra partita imperdibile per gli appassionati di basket del PalaTrento. A questo link le info su come abbonarsi a tutti i match casalinghi dell’Aquila nella seconda parte di stagione in campionato ed EuroCup.

La cronaca del match. Dopo il 6 pari in avvio firmato da Gomes, è Sassari a trovare per prima ritmo e confidenza: i ragazzi allenati da coach Pasquini salgono a +6 con i canestri di Bamforth e Polonara, Trento nonostante il timeout di Buscaglia non riesce ad invertire la rotta. I padroni di casa si portano sul 17-8 prima che Gutiérrez sblocchi la situazione dal perimetro per gli ospiti, fino a quel momento a 0/5 dall’arco dei 6.75. La Dolomiti Energia continua a litigare con i ferri del PalaSerradimigni, ma le schiacciate di Sutton e Gomes tengono in scia i bianconeri nonostante le difficoltà della squadra a trovare il fondo della retina (21-15 dopo 13’ di gioco). Arrivati a meno 4 con un canestro di Hogue ben assistito da Gutiérrez i bianconeri incassano un nuovo break del Banco di Sardegna: Pierre e Bamforth colpiscono dalla distanza, l’Aquila perde due palloni consecutivi che infiammano il palazzetto biancoblù (27-17). Il palleggio-arresto-tiro di Shields e una bella iniziativa in uno contro uno di Hogue fermano l’emorragia, ma un fallo tecnico a capitan Forray e il canestro di Pierre in chiusura di quarto spingono i sardi alla doppia cifra di vantaggio (34-24): Sassari vince 27-18 la lotta a rimbalzo, la Dolomiti Energia è 11/34 dal campo.

Il secondo tempo si apre con un vero e proprio show dell’attacco della Dinamo, che manda a bersaglio 4 triple nel giro di 3’ e scappa via addirittura a +16 con le stoccate di Polonara e Hatcher (46-30). La Dolomiti Energia però non ci sta, e piazza un parziale di 13-3 in cui a brillare sono Gutiérrez, Sutton e più in generale la ritrovata compattezza della difesa bianconera. Una schiacciata di Dom scrive il 53-46, il Banco di Sardegna trova il canestro del +9 poco prima degli ultimi 10’ di gioco: il PalaSerradimigni trema sotto i colpi di potenza di Sutton (6 punti in fila per il 60-52), ma Bamforth dall’arco è una sentenza e Sassari sfruttando anche le uscite dal campo di Forray e Shields (5 falli) e Gutiérrez (infortunato) torna in controllo. Una tripla di Flaccadori e le stoccate di orgoglio di Hogue e Franke nel finale non bastano ad evitare la prima sconfitta dal 2 dicembre per i bianconeri.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Non c’è molto da commentare su questa partita. Siamo partiti scarsi di energia e poi cercando di recuperare ci è mancata lucidità per riaprire realmente la gara: siamo arrivati anche a meno 7, ma l’inerzia in realtà non è mai cambiata. È stata però una partita dove abbiamo fatto nel complesso confusione. Dobbiamo voltare pagina e pensare alla prossima sfida, cercando di cambiare quello che non è andato nell’avvicinarci alla gara. Nel complesso siamo mancati di aggressività e abbiamo pagato”.

Banco di Sardegna Sassari 78
Dolomiti Energia Trentino 67
(19-11, 34-24; 55-46)
Banco di Sardegna: Spissu 2 (1/3, 0/1), Casula ne, Bamforth 23 (0/6, 6/7), Planinic 12 (5/7), Devecchi (0/1, 0/2), Randolph 2 (1/3, 0/1), Pierre 13 (1/3, 3/4), Jones 3 (1/4), Hatcher 12 (3/3, 1/8), Polonara 11(3/4, 1/6), Picarelli ne, Tavernari (0/1 da 3). Coach Pasquini.
Dolomiti Energia Trentino: Franke 5 (1/2), Sutton 15 (7/8), Silins 2 (1/2, 0/4), Forray (0/3, 0/1), Conti ne, Flaccadori 8 (2/6, 1/2), Gutiérrez 10 (2/7, 2/2), Czumbel E. ne, Gomes 4 (2/4, 0/4), Hogue 9 (4/9), Lechthaler 2 (1/1), Shields 12 (6/10, 0/1). Coach Buscaglia.
Arbitri: Sabetta, Bettini e Giovannetti.
Note: Tiri da due: Sassari 15/34, Trentino 26/52. Tiri da tre: Sassari 11/30, Trentino 3/14. Tiri liberi: Sassari 15/21, Trentino 6/15. Rimbalzi: Sassari 42 (Polonara 11), Trentino 36 (Sutton 8). Assist: Sassari 16 (Bamforth 5), Trentino 16 (Gutiérrez 5). Recuperi: Sassari 4 (4 giocatori con 1), Trentino 8 (Sutton e Flaccadori 3).



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136