QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Basket, Serie A: gran finale di Trento, Cremona battuta 90-79

domenica, 17 dicembre 2017

Trento – Quarta vittoria consecutiva per la Dolomiti Energia Trentino, la seconda in campionato: a cedere di fronte agli scatenati 3500 del PalaTrento è la Vanoli Cremona, battuta 90-79 al termine di un match equilibrato che i bianconeri hanno chiuso da grande squadra nei minuti finali. suttonSei giocatori in doppia cifra, una performance da 44 rimbalzi (a 27) e un fantastico Dominique Sutton da 24 punti e 13 rimbalzi: grazie ai 33 punti segnati negli ultimi 10’ poi l’Aquila ha saputo artigliare un successo particolarmente importante, che spinge i bianconeri a quota 10 punti in classifica lasciando a 8 la Vanoli. Capitan Forray e compagni torneranno in campo al PalaTrento già mercoledì sera nel big match di EuroCup che li vedrà opposti all’Herbalife Gran Canaria (biglietti disponibili online a questo link) (foto @Montigiani).

Il primo tempo è vibrante ed equilibrato: Cremona si affida ai tentacoli di Sims in gran parte dei primi possessi offensivi, Trento risponde mostrando grande precisione dall’arco dei 3 punti. I timbri dal perimetro di Shields e Gomes costringono la difesa della Vanoli a curarsi del tiro da fuori dei bianconeri creando i presupposti per i canestri in sequenza di Sutton, che segna intorno al ferro 7 punti consecutivi in risposta alle triple di Fontecchio (21-20 dopo i primi 10’). I bianconeri perdono un po’ il filo ad inizio secondo parziale: le 8 palle perse sono uno dei motivi per cui una brillante Cremona mette più volte la testa avanti nel punteggio. Sutton però, in versione supereroe, produce quasi in solitaria un gran controparziale in cui regala all’entusiasta pubblico del PalaTrento alcune giocate da cineteca: tra schiacciate e voli a canestro il numero 2 arriva all’intervallo lungo con 16 punti e 9 rimbalzi a tabellino, così i padroni di casa possono sfruttare la tripla a fil di sirena di Franke per spingersi al massimo vantaggio della partita dopo 20’ (45-37).

Cremona approccia alla grande il terzo quarto, e grazie ai punti in transizione di Martin e Johnson-Odom si rifà sotto (47-46) nonostante l’ennesima schiacciata di Sutton. I bianconeri dopo un timeout di Buscaglia riprendono vigore, anche grazie all’energia garantita dal debuttante Hogue. Flaccadori segna 5 punti importanti, Shields colpisce attaccando il ferro. La Vanoli reagisce e continua a giocare la sua pallacanestro frizzante: Martin e Johnson-Odom ispirano un’altra accelerazione che riporta a sotto di 3 i lombardi in chiusura dei primi 30’. La partita va verso un appassionante epilogo in volata: Gutiérrez apre gli ultimi 10’ con un tripla e un paio di grandi giocate su entrambe le metà campo, Hogue gli dà manforte con presenza a rimbalzo e intorno al ferro. La Dolomiti Energia attacca con fiducia e ritmo, così ai tiri liberi e all’esuberanza fisica di Johnson-Odom (11 punti nell’ultimo quarto) i bianconeri contrappongono una fluida esecuzione d’insieme che genera un parziale da 33 punti a referto. Flaccadori è maestoso e infila la tripla del 79-73 (14 alla fine per la guardia classe ‘96), poi ci pensano Forray, Shields e il solito Sutton a chiudere la questione con un finale in crescendo che fa esplodere definitivamente i 3500 del PalaTrento.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Siamo entrati in campo con grande voglia di vincere questa partita, c’era il desiderio di dare continuità alla striscia positiva non solo in allenamento ma anche in partita. Siamo stati attenti ad equilibrare le risorse e le energie, a parte un piccolo momento di difficoltà tra fine primo quarto e inizio secondo. I 44 rimbalzi sono un numero importante, abbiamo fatto un buon lavoro in questo senso. Quando non siamo riusciti a far girare bene la palla siamo comunque riusciti a ripartire e ad avere la serenità per recuperare ritmo. Ci sono 6 giocatori in doppia cifra, ma questo è merito anche degli altri giocatori che magari hanno realizzato meno ma si muovono, creano e stanno nella partita. Un abbraccio a Lele Molin, che ha avuto poco prima della partita un attacco di gastroenterite e non è stato in panchina, e un ringraziamento particolare allo staff del nostro settore giovanile, su tutti Alessio Marchini e Matteo Tovazzi, che ha collaborato con Dustin Hogue in questi giorni permettendogli di allenarsi individualmente aspettando il ritorno del gruppo: Dustin oggi ci ha dato una bella mano nella sua partita d’esordio”.

Dolomiti Energia Trentino 90

Vanoli Cremona 79

(21-20, 45-37; 57-54)

Dolomiti Energia Trentino: Franke 3 (1/1 da 3), Sutton 24 (9/14), Silins 3 (0/1, 1/5), Czumbel M. ne, Forray 10 (4/4), Conti ne, Flaccadori 14 (2/4, 3/3), Gutiérrez 10 (2/5, 1/2), Gomes 6 (0/2, 2/6), Hogue 10 (3/9), Lechthaler (0/1), Shields 10 (3/7, 1/2). Coach Buscaglia.

Vanoli Cremona: Johnson-Odom 19 (4/6, 2/9), Martin 16 (7/9, 0/1), Gazzotti ne, Diener T. 20 (2/3, 2/2), Ricci 1 (0/1, 0/3), Ruzzier 4 (1/1), Portannese (0/2 da 3), Fontecchio 11 (2/5, 2/5), Sims 12 (5/8, 0/1), Diener D. (0/1 da 3), Milbourne 6 (3/5, 0/1). Coach Sacchetti.

Arbitri: Mazzoni, Bettini e Nicolini.

Note: Tiri da due: Trentino 23/47, Cremona 24/38. Tiri da tre: Trentino 9/19, Cremona 6/25. Tiri liberi: Trentino 17/22, Cremona 13/20. Rimbalzi: Trentino 44 (Sutton 13), Cremona 27 (Martin 6). Assist: Trentino 14 (Forray e Gutiérrez 5), Cremona 11 (Martin 4). Recuperi: Trentino 4 (Gutiérrez 2), Cremona 3 (3 giocatori con 1). Spett: 3494.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136