QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Basket, playoff A2: Leonessa Brescia sconfitta a Bologna. Si va a gara 5, decisiva per la promozione

martedì, 21 giugno 2016

Bologna – Altra sconfitta e si va in parità. Leonessa Brescia è stata sconfitta in Gara 4: Bologna 94 – Leonessa 70. Il PalaDozza resta inviolato, serie sul 2-2 e tutto rimandato a Gara 5.Leonessa Brescia - Bologna 10

Il campionato italiano di Serie A2 2015/2016 si deciderà, come l’anno scorso, in Gara 5. La Centrale del Latte-Amica Natura Brescia, infatti, non riesce a chiudere i conti nemmeno in Gara 4 contro la Eternedile Bologna, venendo sconfitta 94-70. Match sulla falsariga di Gara 3 al PalaDozza, con Bologna subito avanti: stavolta, però, la Leonessa non risponde all’allungo dei padroni di casa, perdendo ritmo e fiducia in attacco e consentendo a Montano, Raucci e Italiano di firmare il parziale da 31-24 del secondo quarto. Nella ripresa, poi, la Fortitudo scappa anche oltre i 20 punti di vantaggio, chiudendo di fatto il match. Migliori marcatori per la Leonessa Damian Hollis e David Moss con 16 punti a testa.

Si ricomincia con Candi-Carraretto-Italiano-Raucci-Daniel per Bologna, Fernandez-Alibegovic-Moss-Hollis-Cittadini per Brescia. Subito Fernandez a segno per il primo vantaggio ospite, con la pronta risposta di Candi e Carraretto (da tre): 5-2 Fortitudo. Moss riduce in fade away, ma è Hollis a firmare il nuovo vantaggio della Leonessa. Italiano e ancora Hollis non cambiano la situazione in campo, mentre Raucci e Italiano danno a Bologna il vantaggio sull’11-8. Fernandez c’è e riporta a -1 i suoi in penetrazione, ma la tripla di Amoroso regala alla Fortitudo il 14-10 di metà primo quarto. I padroni di casa si mantengono avanti di 4 dopo le triple di Fernandez e Raucci, ma tre liberi consecutivi di Raucci spingono Bologna sul +7 (20-13). La Leonessa incappa in un momento no in attacco, sbagliando alcuni tiri aperti e perdendo un paio di palloni, consentendo a Daniel di schiacciare il 22-13, massimo vantaggio della serata. Fernandez tiene in partita i suoi con cinque punti di fila, ma il gioco da tre punti di Amoroso riporta Bologna a +7 a un minuto dalla prima sirena. Cittadini chiude poi il primo quarto con il libero del 25-19.

Candi e Amoroso firmano sette punti consecutivi che valgono il primo vantaggio in doppia cifra della serata: 32-19 e timeout obbligato Brescia. Che risponde con il solito, attivissimo Juan Fernandez, a segno con due liberi e già a quota 14. Quaglia da due, Bushati da tre e la Leonessa torna a -10 sul 34-24. Poi un incredibile fischio arbitrale concede a Bologna un gioco da tre punti (canestro realizzato oltre la sirena dei 24 secondi) che vale il 37-24, prima che Bruttini riduca da sotto per Brescia. Montano realizza il 39° punto dei padroni di casa, con la risposta di Moss e soprattutto di Bruttini, il cui gioco da tre punti riporta la Leonessa a -8 (39-31), quando siamo al giro di boa del secondo parziale. Italiano mette una tripla allo scadere dei 24 secondi per ridare a Bologna 11 punti di vantaggio, con la risposta di Moss dalla lunetta (42-33). Montano, Hollis e Lamma dalla lunetta fissano il punteggio sul 45-35 Bologna, prima del jumper di Hollis che riporta Brescia a -8. Amoroso mette la tripla del nuovo +11, mentre Montano e Raucci fanno sprofondare la Leonessa a -15 sul 52-37. Hollis cerca di tenere in gara i suoi con quattro liberi, ma Montano mette subito dopo la tripla del +14. Bushati fa -12, con il solito Montano che fissa il secondo parziale sul 56-43 Bologna.

Moss sembra dare fiducia alla Leonessa, ma la tripla di Candi e cinque consecutivi di Italiano ricacciano Cittadini e compagni addirittura a -19 sul 64-45. Altro timeout obbligato per coach Diana. Gioco da tre punti di Bruttini, altra tripla di Montano, prima dei quattro punti firmati Moss e Bruttini: Brescia a -15 (67-52) a metà terzo periodo, che però sembra finire qui per gli ospiti. Bologna infatti dilaga con l’undicesima tripla bolognese della sua serata firmata da Amoroso e i canestri di Montano, con Brescia che sprofonda anche a -24 (79-55). I canestri di Moss e Hollis servono solo a fissare il parziale sul 79-57 Bologna.

Nell’ultimo quarto la musica non cambia: Brescia cerca di ricucire lo strappo affidandosi ai canestri di Moss, Passera, Totè e Alibegovic, ma Bologna risponde colpo su colpo, mantenendo sempre tra i 15 e 20 punti di vantaggio. Si chiude sul 94-70. Si va a Gara 5.

Eternedile Bologna- Centrale del Latte-Amica Natura Brescia 94-70

Parziali: 25-19; 31-24 (56-43); 23-14 (79-57); 15-13

Eternedile Bologna: Daniel 3, Quaglia 4, Candi 11, Lamma, Campogrande, Montano 18, Sorrentino, Raucci 13, Carraretto 3, Amoroso 22, Italiano 20. All. Boniciolli

Centrale del Latte-Amica Natura Brescia: Passera 2, Fernandez 14, Cittadini 1, Bruttini 11, Alibegovic 3, Speronello ne, Dell’Aira ne, Moss 16, Totè 2, Bushati 5, Hollis 16. All. Diana

Arbitri: Masi, Belfiore, Perciavalle.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136