Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Basket, il VII Memorial Gianni Brusinelli è di Trento: Cremona ko in finale

sabato, 7 settembre 2019

Trento – Una scatenata Dolomiti Energia Trentino batte la Vanoli Cremona 85-67 e si aggiudica il VII Memorial Gianni Brusinelli: dopo un primo quarto balbettante i bianconeri, trascinati da una scarica di canestri di George King nel secondo quarto, mettono le marce alte su entrambi i lati del campo e vincono la resistenza di una Cremona troppo imprecisa al tiro per poter tenere i ritmi di produzione offensiva dei padroni di casa. Foto @Montigiani.

VII Memorial Brusinelli, Finale, Dolomiti Energia Trentino VS Vanoli CremonaLa coppa della prima squadra classificata, offerta dall’Associazione Amici di Gianni Brusinelli, è stata così consegnata al capitano Toto Forray: per la Dolomiti Energia Trentino è la terza affermazione consecutiva nel tradizionale torneo di preseason ospitato alla BLM Group Arena.

Partita da stella assoluta per George King, premiato alla fine Cavit MVP del “Brusinelli”: 22 punti (8-14 dal campo, 6-10 da tre) per il prodotto di Colorado University che con i suoi tiri da lontano ha dato il “la” alla fuga dei bianconeri.

Con Mezzanotte out (virus intestinale), spazio nel roster anche al talentino U18 Igor Jovanovic, da inizio preparazione presenza fissa negli allenamenti dei “grandi”, e soprattutto ad un positivo Max Ladurner. Il centrone di Merano, classe 2001 prodotto del settore giovanile bianconero, gioca 18’ minuti di qualità dando un buon contributo su entrambi i lati del campo e chiude il match con una schiacciata a due mani.

La cronaca. Dopo una tripla di Blackmon e un layup di Kelly è Cremona a trovare per prima continuità in attacco: Tiby e Stojanovic creano e finalizzano, la Dolomiti Energia sistema presto le cose in difesa ma non va a segno per oltre 7’ prima dell’“eurogol” di Bolpin, che manda in fondo alla retina un irreale gancio a tutto campo sulla sirena del primo quarto (9-13 dopo i primi 10’ di gioco).

Due triple consecutive di King e una magia di Forray in sottomano fanno rimettere ai bianconeri la testa avanti (19-18): è solo l’inizio dello show del “Re”, che con un secondo quarto da 17 (!)punti personali (cinque triple e un’acrobazia in penetrazione) diventa l’attore protagonista del tentativo di fuga dell’Aquila, che proprio con il quinto centro dall’arco del numero 24 chiude avanti di 10 i primi 20’ (39-29).

Dopo l’ennesimo centro dalla lunga distanza di Blackmon, Cremona prova a riprendere ritmo offensivo con i tiri da fuori di Mathews e Gazzotti: quando Forray e Craft mettono le marce alte sui due lati del campo però, per la Vanoli è notte fonda (70-50). Nel quarto periodo c’è tempo per divertirsi ancora: Blackmon si accende, Cremona non spezza l’inerzia bianconera che si chiude con l’applauso convinto del pubblico bianconero.

Dolomiti Energia Trentino 85

Vanoli Cremona 67

(9-13, 39-29; 70-50)

Dolomiti Energia Trentino: Kelly 12, Blackmon 16, Craft 7, Jovanovic, Forray 12, Knox 11, Voltolini ne, Bolpin 3, Ladurner 2, King 22, Lechthaler. Coach Brienza.

Vanoli Cremona: Saunders 6, Mathews 16, Sanguinetti, Gazzotti 3, Ruzzier 2, Sacchetti ne, De Vico ne, Tiby 7, Stojanovic 13, Williams ne, Palmi 5, Akele 15.

Arbitri: Quarta, Brindisi, Bramante.

Note. Spettatori: 1.200

ALBO D’ORO - Memorial Brusinelli

2013 – Verona

2014 – Cantù

2015 – Dolomiti Energia Trentino

2016 – Brose Bamberg

2017 – Dolomiti Energia Trentino

2018 – Dolomiti Energia Trentino

2019 - Dolomiti Energia Trentino

Il terzo posto è di Reggio Emilia: Pesaro battuta 87-85 dopo un tempo supplementare

La Grissin Bon Reggio Emilia batte 87-85 la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro e strappa il terzo posto del Memorial Brusinelli: 45’ di partita intensa ed equilibrata nella finalina che ha visto prevalere i reggiani, trascinati al successo dai 18 punti di Darius Johnson-Odom, autore anche del canestro della vittoria all’ultimo istante del tempo supplementare.

La cronaca. Lydeka e Upshaw si scambiano sportellate e canestri a centroarea e il primo quarto scorre sui binari dell’equilibrio fino alla fiammata di Mussini che chiude i primi 10’ con 7 punti filati e aggiorna il punteggio al 20-14 del primo minibreak.

Una schiacciata spaziale e una tripla di Johnson-Odom rimettono avanti Reggio Emilia (22-24): l’esterno USA è infallibile, e grazie al contributo di Vojvoda e Owens permette alla Grissin Bon di chiudere in vantaggio la prima metà di match (36-41).

Nel terzo parziale la difesa reggiana vacilla, e le incursioni di Barford e Thomas propiziano il break che con la tripla a tutto campo di Miaschi porta avanti la VL entrando negli ultimi 10’ (58-57). Pesaro sembra avere la partita in mano e arriva a toccare anche il +8, ma i biancorossi di coach Buscaglia non alzano mai bandiera bianca: una tripla di Upshaw pareggia con 5’ tondi da giocare, una schiacciata di Fontecchio porta avanti la Reggiana. Negli ultimi due minuti si entra sul 70 pari: Thomas prima “spariglia” con una gran tripla, si ripete con un’altra bomba a 36” dalla fine (76-74) ma Poeta segna in penetrazione portando il match all’overtime. Nei 5’ di extratime una tripla di Mussini tiene aggrappata al match la Carpegna Prosciutto, ma un layup di Johnson-Odom a fil di sirena stavolta chiude davvero i conti.

Carpegna Prosciutto Basket Pesaro 85

Grissin Bon Reggio Emilia 87

(20-14, 36-41; 58-57, 76-76)

Carpegna Prosciutto Basket Pesaro: Barford 7, Drell, Mussini 15, Pusica 7, Miaschi 5, Eboua 9, Lydeka 12, Basso ne, Thomas 23, Totè, Zanotti 7. Coach Perego. 

Grissin Bon Reggio Emilia: Johnson-Odom 18, Fontecchio 15, Pardon 4, Candi 8, Poeta 7, Vojvoda 7, Infante 2, Soviero, Owens 14, Upshaw 12, Diouf, Mekel ne. Coach Buscaglia. 

Arbitri: Filippini, Pepponi, Boninsegna.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136