QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Basket, Adecco Gold: la prima volta a Trapani per l’Aquila Trento. L’obiettivo è mantenere il primo posto in solitaria

venerdì, 11 aprile 2014

Trapani – Domenica 13 aprile alle 18 l’Aquila Basket scenderà in campo sul parquet del Palauriga di Trapani per la penultima giornata del campionato Adecco Gold: l’avversaria di giornata della capolista sarà la Lighthouse Trapani, che cerca due punti fondamentali per continuare la rincorsa al settimo posto che garantisce l’accesso ai playoff.Aquila Trento 1

Per Forray e compagni invece l’imperativo è vincere per mantenere il primo posto in solitaria. Ci sono quindi tutti gli ingredienti perché il match di domenica sia davvero una gara di straordinaria intensità tenuto conto che la cornice del PalAuriga è una delle più calde e corrette d’Italia.

L’allenatore di Trapani è Lino Lardo, uno dei grandi protagonisti del basket italiano dell’ultimo decennio abbondante: dopo il debutto come vice sotto coach Recalcati, Lardo ha avuto esperienze da primo allenatore in serie A a Verona, Reggio Calabria e Milano, squadra con la quale conquista la finale scudetto, persa poi con Bologna; con Rieti, in Legadue, nel 2006 vince coppa Italia e campionato, riportando in A la Sebastiani; quindi allena squadre blasonate come la Virtus Bologna e la Virtus Roma.

Gli avversari:

La Pallacanestro Lighthouse Trapani è approdata nel secondo massimo campionato direttamente dalla DNB, scambiando i propri diritti con quelli del Basket Scafati: un doppio salto di categoria reso possibile da un progetto ambizioso e concreto alle spalle, che dopo l’ingaggio in panchina di un coach affermato come Lino Lardo ha reso possibile la formazione di un roster di alto livello. L’arma in più dei granata è la guardia/ala americana Robert Lowery, cresciuto nel college di Dayton ma con esperienze positive alle spalle anche in Europa tra Germania, Repubblica Ceca e Turchia. Giocatore esplosivo e spiccatamente offensivo, Lowery si sta affermando come uno dei giocatori più continui e letali di tutto il campionato :i suoi numeri recitano 15 punti, 6,4 rimbalzi e 3,3 assist. Notevole anche il contributo del suo connazionale Kelvin Parker, playmaker roccioso classe ’82 cresciuto nel college della Northwest Missouri State University, squadra di cui ancora oggi detiene record assoluti per punti e assist messi a segno in una singola stagione. Parker quest’anno sta viaggiando a 14 punti e 5 assist, tirando col 40% da 3 punti. Altro esterno pericolosissimo è Giancarlo Ferrero (10,8 punti di media), lo scorso anno a Casale, guardia dotata di un tiro mortifero e giocatore ideale per stare al fianco di un passatore ispirato come Parker. A chiudere le rotazioni tra i giocatori perimetrali troviamo Nelson Rizzitiello (7,2 punti e 3 rimbalzi) e Stefano Bossi, playmaker classe ’94 l’anno scorso grande protagonista del campionato Nazionale Under 19 proprio con la maglia dell’Aquila Basket. Tra i lunghi, da segnalare Patrick Baldassarre, grande assente all’andata, giocatore capace di realizzare 12 punti e 8 rimbalzi a partita. Il suo compagno di reparto èAndrea Renzi, centro di 207 cm classe ’89, prodotto della «cantera» di Treviso, che dopo alcune stagioni in serie A con le maglie di Verona e Biella ha scelto di arrivare a Trapani. Andrea sta disputando un ottimo campionato, segnando 13,4 punti a partita a cui aggiunge 6,3 rimbalzi. Chiude le rotazioni l’ala/centro Luca Ianes, tra i pochi “superstiti” della squadra dello scorso anno, 2,7 punti e 4 rimbalzi le sue cifre stagionali.

Statistiche di squadra:

9° miglior attacco, 2158 punti segnati (1° Biella con 2270, 6° Trento a 2202)
11° miglior difesa, 2191 punti subiti (1° Casale con 1949, 3° Trento con 1996)

 

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136