QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Basket, Adecco Cup a Rimini: la semifinale sarà Aquila Trento-Mobyt Ferrara

sabato, 8 marzo 2014

Rimini - Sorpresa nei quarti di finale dell’Adecco Cup: infatti la Mobyt Ferrara elimina la Allmag Torino, grande favorita dell’evento di Rimini, vincendo la gara per 89 a 87  dopo un tempo supplementare. La squadra di coach Furlani ha avuto la meglio contro Torino grazie ad un ultimo quarto di gara di straordinario livello e alla prestazione sopra le righe di Milton Jennings, autore di 32 punti con 6/8 da tre. L’Aquila Basket affronterà la Mobyt Ferrara alle ore 19.30 (diretta su RTTR) per provare ad entrare nella finale di domenica contro la vincente di Pall. Biella e Upea Capo d’Orlando, che ha battuto 80 a 68 Agrigento nell’altro quarto di finale.Aquila Trento

La Mobyt Ferrara, avversaria di Trento nella gara di sabato 8 marzo, si è qualificata all’evento come seconda forza del campionato di Lega Silver al termine del girone d’andata, chiuso alle spalle della sola Agrigento. La squadra emiliana al momento occupa la terza piazza della classifica in coabitazione con la Bawer Matera, e non sta attraversando un momento positivo, viste le 3 sconfitte maturate nelle ultime 5 partite di campionato. 

L’allenatore di Ferrara è Adriano Furlani, che ha conquistato proprio due stagioni fa la promozione in DNA e che nella passata stagione ha garantito alla società estense l’accesso alla Adecco Silver. Ferrara è una squadra capace di unire il bel gioco ai risultati, che presenta come punto di forza una coppia di americani molto solida e affiatata ben assistita da un roster completo e profondo. Julius Mays, guardia classe ’89 uscito da un college prestigioso come quello della University of Kentucky, è il miglior realizzatore della squadra con 16,9 punti di media: un giocatore micidiale dall’arco dei 6.75 bravo anche a regalare assist ai compagni (2,5 a partita). L’altro americano è l’ala/centro Milton Jennings, anche lui proveniente dall’NCAA, giocatore di intensità e presenza (11,3 punti e 7,3 rimbalzi), compagno di reparto ideale per un lungo esperto e di livello come il padovano Michele Benfatto (12,9 punti e 7 rimbalzi col 56% dal campo). Il due playmaker, Gabriele Spizzichini (22enne capace di 8,6 punti e 2,2 assist) e il classe ’85Michele Ferri (10,6 punti e 2,6 assist), capitano a Trento nel 2009/10, sono invece pedine fondamentali nel reparto esterni. Ha fatto molto bene nella gara con Torino il talentuoso prodotto della Scavolini Pesaro Alessandro Amici, ala, che sta viaggiando con 6.5 punti e 4.8 rimbalzi di media. Completano le rotazioni Riccardo Bottioni,Vincenzo Pipitone (classe ’94 in arrivo da Venezia) e l’ala Davide Andreaus. 

 

Di seguito i tabellini dei due quarti di finale.

 

Allmag Torino: Mancinelli 21 (9/13, 0/2), Evangelisti 19 (6/6, 2/5), Baldasso, Sandri 1 (0/1, 0/3), Amoroso 9 (3/10, 1/1), Wojciechowski 11 (3/6, 1/4), Steele 11 (2/4, 1/1), Bowers 10 (2/4, 1/2), Gergati 5 (0/2, 1/2) N.E.: Zanotti. Allenatore: Pillastrini

Mobyt Ferrara: Bottioni 2 (1/2), Spizzichini 6 (1/3, 0/3), Amici 12 (2/3, 2/3), Ferri 11 (2/5 da tre), Benfatto 7 (3/9, 0/1), Andreaus 3 (1/2 da tre), Pipitone 2 (1/2), Jennings 32 (5/7, 6/8), Mays 14 (4/5, 2/8) N.E.: Bottoni. Allenatore:Furlani

 

Upea Capo D’Orlando: Busco, Basile 5 (0/2, 1/2), Soragna 6 (0/1, 2/4), Laquintana 13 (4/6, 0/1), Nicevic 15 (5/11, 0/2), Portannese 9 (0/4, 2/4), D’Wayne Mays 13 (4/9, 1/4), Archie 2 (1/2, 0/1), Ciribeni 2 (1/2), Valenti 15 (5/6). Allenatore: Pozzecco

Moncada Agrigento: Vaughn 19 (6/15, 0/3), Anello 1 (0/2, 0/2), Mian 7 (2/4, 1/3), Di Viccaro 10 (2/3, 1/2), Portannese, Chiarastella 8 (3/6), De Laurentiis 7 (3/6), Giovanatto, Mocavero 9 (2/6, 1/3), Piazza 7 (1/3, 1/7). Allenatore: Ciani


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136