QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Basket, A2 Gold: Verona batte la Centrale del Latte Brescia 84-76 nel derby

sabato, 21 febbraio 2015

Brescia – Una serata di grande pallacanestro, in un PalaOlimpia caldissimo, si chiude con la vittoria della Tezenis Verona sulla Centrale del Latte Brescia con il punteggio di 84-76. Ma la Leonessa ha dato ancora una volta prova di grande compattezza e cuore, lottando dall’inizio alla fine e ricucendo più volte gli strappi che la Scaligera creava grazie soprattutto alle giocate di De Nicolao e Monroe. Quattro giocatori in doppia cifra per la Leonessa: Brownlee con 21, Cittadini con 14, Loschi con 13 e Alibegovic con 11.Centrale Latte Leonessa1

Inizio scoppiettante al PalaOlimpia, con Monroe e Cittadini subito protagonisti sotto le plance. Brescia gioca però, sin dal primo minuto, con la faccia e l’intensità giusta: Roberto Nelson scalda la mano da oltre l’arco e con il tiro pesante trova il primo vantaggio della serata sul 7-5. La risposta di Verona non tarda però ad arrivare, con Umeh e De Nicola protagonisti e c’è il +7 dei padroni di casa dopo il canestro di Darryl Monroe. Brescia riceve e risponde, questa volta con Juan Fernandez che, nonostante una settimana travagliata causa infortunio al ginocchio rimediato con Trieste, è caldissimo e mette subito a referto due bombe consecutive che fanno esplodere i 600 tifosi bresciani presenti al PalaOlimpia. Verona risponde da grande squadra con due triple consecutive di Ndoja e De Nicolao e il primo quarto si chiude con i padroni di casa in vantaggio (30-25). Brescia apre i secondi 10 minuti con un parziale di 6-0 firmato da Loschi, Fernandez e Alibegovic, che vale nuovamente il vantaggio per la Leonessa sul punteggio di 30-31. Continua però il valzer dei parziali, questa volta con Verona protagonista: Giuri e soprattutto Monroe, costruiscono un 8-0 per il nuovo +7, che diventa +4 dopo i liberi di Passera. Il distacco rimane invariato per qualche minuto, fino alla tripla di Boscagin che sancisce il -9 (50-41) alla pausa lunga.

Al rientro in campo arriva l’immediato -12 per la tripla di Umeh, che dà una scossa ai ragazzi: parziale di 10-0 costruito dalla spettacolare coppia Fernandez-Brownlee, che riporta a sole due lunghezze la distanza tra le due squadre e incendia i tifosi della Leonessa, ammutolendo il PalaOlimpia. Verona trova però ancora la forza di reagire alle offensive bresciane, ritornando a +6 in poco più di 30 secondi: il terzo quarto è chiuso da una magia di Alibegovic sulla sirena che permette a Brescia di arrivare all’ultimo quarto con soli quattro punti di distacco (61-57). Verona vola a +6 nei primi minuti dell’ultimo quarto ma Brescia, con un parziale di 5-0 propiziato da un canestro di Alibegovic e uno spettacolare gioco da tre punti di Brownlee si riporta nuovamente a -1. La reazione di Verona è portata da Capitan Boscagin che realizza 5 punti fondamentali per ridare vigore a una Scaligera un po’ scarica: il fallo e canestro di Umeh scava un solco di 9 punti che la Leonessa prova a riempire con voglia ed energia ma al massimo arriva un -5. Verona controlla con grande freddezza gli ultimi possessi di gioco e porta a casa il derby del Garda.

TABELLINO
Tezenis Verona 84 Centrale del Latte Brescia 76

Parziali: 30-25; 20-16 (50-41); 11-16 (61-57); 23-19 (84-76)

Arbitri: Masi, Ciano, Pepponi

Tezenis Verona: Umeh 19, Reati 5, De Nicolao 11, Boscagin 10, Bartolozzi ne, Ndoja 9, Mazzantini ne, Gandini 5, Giuri 5, Monroe 20 (12 rimbalzi). All. Ramagli

Centrale del Latte Brescia: Fernandez 9, Cittadini 14, Bolis ne, Alibegovic 11, Benevelli, Loschi 13, Passera 3, Tomasello ne, Nelson 5, Giammò, Bronwlee 21. All. Diana


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136