QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Basket, A2 Gold: la Leonessa Brescia perde dopo quattro vittorie consecutive. La Manital Torino s’impone 106-98

giovedì, 6 novembre 2014

Torino – Si ferma a quattro la striscia di vittorie consecutive della Centrale del Latte Basket Brescia Leonessa, che contro la Manital Torino incassa la prima sconfitta stagionale. Nel recupero della sfida valida per la quarta giornata di andata, i ragazzi di coach Andrea Dian pagano a caro prezzo il grande sforzo profuso domenica sera nella vittoria di Casale Monferrato e sono costretti ad alzare bandiera bianca al termine di una gara comunque generosa. Una Centrale mai doma, che ha lottato fino all’ultimo e che è uscita a testa alta dal PalaRuffini.leonessa basket brescia

Alessandro Cittadini c’è e parte in quintetto per Brescia, insieme al compagno di reparto Brownlee, a Loschi, Nelson e Fernandez. Torino, priva dell’infortunato Mancinelli, risponde con Giachetti, Berry, Lewis, Rosselli e Amoroso. Dopo la schiacciata di Brownlee sul primo possesso della Leonessa, è la tripla del capitano Federico Loschi a portare avanti 9-7 la Centrale. Se si eccettua, però, questo buon inizio biancoazzurro, sono i padroni di casa a entrare presto in controllo del match, complici anche i due falli prematuri di Juan Fernandez.

L’ultimo vantaggio ospite a metà del primo parziale, quando il tabellone recita Torino 15-Brescia 16. Proprio il tabellone del PalaRuffini, però, regala un brivido ai tifosi di entrambe le squadre: all’ottavo, sul punteggio di 23-16 Manital, un problema elettrico costringe all’utilizzo del tabellone manuale (senza timer) fino alla fine del primo parziale, che si conclude con il punteggio di 27-18 per i padroni di casa.

Torino sembra approfittare della breve pausa forzata e rientra in campo molto più determinata di Brescia. Sospinta dai canestri di Lewis e Amoroso, la Manital si porta rapidamente in vantaggio 36-22, per poi raggiungere il massimo vantaggio a +17 sul 39-22. Brescia ha un grande contributo offensivo da Nelson e Loschi, mentre Brownlee domina il pitturato, ma i problemi biancoazzurri sono nella metacampo difensiva, dove Fantoni e Giachetti si uniscono al festival dei canestri e delle triple (8/14 all’intervallo per Torino). I padroni di casa sembrano in controllo del match sul 47-33, prima che una fiammata firmata Federico Loschi (7 punti in un amen) riporti la Centrale in linea di galleggiamento (47-40). Prima della sirena di metà gara c’è ancora tempo per il canestro di Giachetti, che fissa il punteggio sul 49-40 in favore di Torino.

Le difese rimangono fuori dal PalaRuffini anche per il terzo periodo, che si apre all’insegna dei canestri da tre di Nelson e Amoroso. Torino mantiene la decina di punti di vantaggio (54-44), prima che un 7-0 tutto firmato Brownlee riporti Brescia incredibilmente a meno cinque sul punteggio di 56-51. Sembra di rivivere le emozioni di Casale Monferrato, ma stavolta manca la zampata decisiva per agganciare un avversario che si dimostra più maturo della Junior nella gestione del vantaggio: sono Giachetti, Amoroso e Fantoni a riportare Torino sopra di undici (64-53), costringendo coach Diana al timeout. Vantaggio con cui si va anche all’ultimo riposo (76-64), non prima che un infortunio alla caviglia, sugli sviluppi di una penetrazione, costringa Marco Passera al forfait.

L’ultima frazione si apre con un tentativo di fuga da parte dei padroni di casa: sul 78-66 prima e sull’80-66 poi, Torino dimostra di voler chiudere presto i conti. Brescia non ci sta e rientra in due occasioni a meno 9 (80-71 e 82-73) con i canestri di Loschi e Cittadini. A metà parziale la tripla di uno scatenato Amoroso riporta avanti Torino, ma è ancora il dinamic duo bresciano a ricucire lo svantaggio biancoazzurro (85-77). Si tratta, però, di un fuoco di paglia: la Manital, con Lewis e lo stesso Amoroso in stato di grazia, torna avanti anche di 15 punti (95-80). Ancora capitan Loschi, alla miglior prestazione stagionale, tiene in vita Brescia con la tripla del 101-92, mentre Brownlee regala l’ultimo sussulto con il canestro del meno 7 (103-96). Ma è troppo tardi: Torino controlla e conquista la vittoria, portandosi a quota 6 in classifica. Per Brescia la testa è già…a Est: domenica si va a Trieste per la terza trasferta consecutiva.

TABELLINO
Manital Torino 106
Centrale del Latte Brescia 98

Parziali: 27-18, 22-22 (49-40), 27-24 (76-64), 30-34 (106-98).

Manital Torino: Giachetti 16, Fantoni 17, Fiore 0, Lewis 20, Amoroso 27, Viglianisi 0, Berry 8, Vangelov ne, Rosselli 8, Gergati 10, Pichi ne. All. Bechi.

Centrale del Latte Brescia: Fernandez 10, Cittadini 8, Alibegovic 3, Benevelli 2, Loschi 24, Passera 4, Tomasello ne, Nelson 25, Giammò ne, Brownlee 22. All. Diana

Arbitri: Boninsegna, Rudellat, Galasso


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136