QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Aquila Basket Trento, il vice Cavazzana: “Dimostrata grande maturità”

martedì, 12 novembre 2013

Trento - Dopo la vittoria con Napoli la squadra bianconera si trova ora al secondo posto in classifica insieme a Veroli, Biella, Torino e Barcellona. Una classifica inaspettata visto anche il calendario di inizio stagione con tre trasferte nelle prime quattro giornate: ovviamente c’è soddisfazione nel gruppo bianconero come ci conferma l’assistente allenatore Vincenzo Cavazzana.aquila basket

«A quasi tre mesi dall’inizio della preparazione e dopo 7 partite di campionato il bilancio del nostro inizio di stagione è decisamente positivo. Siamo una squadra molto giovane, quindi potevamo mettere in conto all’inizio un po’ di difficoltà o di alti e bassi di rendimento, e invece i ragazzi hanno dato prova di grande maturità, trovando subito continuità: abbiamo ottenuto vittorie importanti in casa, contro grandi squadre come Verona e Napoli, e soprattutto in trasferta, dimostrando grande solidità e tenuta mentale, ed arrivando ad ogni impegno con la testa giusta e consapevolezza nei nostri mezzi». Il vice di coach Buscaglia, alla sua seconda stagione a Trento, non ha dubbi su cosa lo abbia colpito di più in questo avvio di campionato: «Sarò scontato, ma non posso non dare riconoscimento al lavoro fantastico che sta facendo Davide Pascolo, insieme anche a BJ Elder e capitan Forray, tre giocatori determinanti in campo ma fondamentali soprattutto nello spogliatoio: abbiamo tanti giocatori alla prima esperienza in questo campionato, o addirittura in Italia come Brandon Triche, e loro sanno essere punti di riferimento per tutti gli altri non solo a livello tecnico, ma anche di etica del lavoro, di concentrazione e di impegno».

La vittoria di sabato contro la corazzata Napoli Vincenzo la interpreta così: «La chiave del match è stata la nostra costanza di rendimento all’interno di tutti i 40’: in particolare siamo stati bravissimi a giocare con un ritmo molto più alto di quello che avrebbero voluto loro, soprattutto quando hanno difeso a zona, e nel finale di partita, quando abbiamo trovato anche precisione al tiro, questa differenza di ritmo è stata evidente e decisiva». Domenica 17 novembre alle 18 l’Aquila Basket sarà impegnata sul campo di Imola, squadra relegata all’ultimo posto in classifica e reduce da una sconfitta pesantissima (-35) a Barcellona: «Queste sono le partite più difficili, l’Adecco Gold è un campionato in cui non esistono partite facili e in cui gli avversari sono sempre da rispettare e non sottovalutare: Imola poi arriva da uno schiaffo terribile che vorrà vendicare già questa giornata in casa, è una squadra che sicuramente dal punto di vista delle motivazioni arriverà più agguerrita che mai a questo appuntamento. Noi dobbiamo solo pensare a noi stessi, senza guardare la classifica e concentrandoci sulla nostra crescita: dobbiamo migliorare nel coinvolgimento in attacco dei nostri giocatori più importanti, e mettere in campo la stessa energia, lo stesso entusiasmo che hanno sempre caratterizzato le nostre vittorie e il nostro gioco».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136