QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Aquila Basket Trento, i dati di affluenza al PalaTrento: +47% di pubblico rispetto alla passata stagione

venerdì, 17 gennaio 2014

Trento - Un vero e proprio boom quello che riguarda la crescita degli spettatori del PalaTrento. Sono stati infatti diffusi alla LNP i dati relativi alla presenza di pubblico nel campionato di Adecco Gold: e per Trento i numeri parlando di una crescita del 47% rispetto al girone di andata della passata stagione, passando dai 1284 spettatori medi al PalaTrento del gennaio 2013 ai 1891 del gennaio 2014.Aquila Trento

Una crescita incredibile, ben visibile ad occhio nudo per chi frequenta il palazzetto trentino. E al PalaTrento, dopo la gara di domenica con Verona, si giocherà per tre sabati consecutivi: infatti, sabato 25 gennaio si giocherà al PalaTrento contro Ferentino dell’ex Garri, sabato 1 febbraio si giocherà contro Forlì e poi di nuovo sabato 8 febbraio contro la seconda in classifica Veroli, dopo il turno infrasettimanale di mercoledì 5 febbraio in trasferta a Verona. Tre bellissime partita, quattro con il derby di Verona, che i tifosi bianconeri potranno vivere tifando per Forray e compagni. Non è solo il PalaTrento però a registrare un trend positivo: infatti, complessivamente il pubblico della LNP è cresciuto del 7.1% dimostrando che la grande qualità del gioco espresso in campo sta richiamando l’attenzione di tutti gli appassionati di basket. Ecco di seguito alcuni dati altrettanto interessanti estrapolati dal comunicato ufficiale della LNP.

“IL DATO – Nei quindici turni di Adecco Gold sono affluiti nei palasport un totale di 260.935 spettatori, per una media gara di 2174. Se il termine di confronto è la scorsa stagione del torneo equivalente, alla stessa barriera della quindicesima di andata, il dato medio di spettatori per gara era stato di 2030; e quello complessivo di 213.243, termine però non sovrapponibile in senso assoluto poiché si giocavano 7 partite per turno (torneo dispari a 15 squadre), anziché le 8 attuali (16 squadre). Ricordiamo che il prezzo medio dei biglietti in Adecco Gold è di 19.73 euro.

FESTIVITA’ PREMIANTI – Interessante evidenziare come i turni piazzati in occasione delle festività di fine anno si siano confermati vincenti: le gare della quattordicesima giornata hanno sfatto sfondare il tetto dei 20.000 spettatori (20.914), battendo il record stagionale che risaliva ad un altro turno festivo, con i 18.622 dell’8 dicembre.

LA CRESCITA – Ne emerge che la crescita di pubblico medio per gara fa registrare un +7.1%: dato che sostanzialmente conferma quello già documentato all’undicesima giornata (+8%). Confortante ed al tempo stesso stimolante, perché equivale a dire che pure in un momento di complessa contingenza economica i club hanno varato politiche di biglietteria ed abbonamento premianti. Non a caso più d’una ha riaperto la campagna in occasione del girone di ritorno; o varato pacchetti relativi ad un numero selezionato di gare. Un segnale doppiamente positivo: equivale a dire che i club non hanno mai smesso di ideare iniziative che possano risultare premianti per il pubblico dei propri appassionati;e per il proprio business.

LE ECCELLENZE – In Adecco Gold, rispetto alla precedente rilevazione, non è cambiato il podio. Si conferma capofila Torino, che attrae al PalaRuffini una media di 3714 spettatori a gara. Al secondo posto c’è Biella, altra realtà che sfonda il numero dei 3000 spettatori (3082). E terza è Trapani, a 2938. Curiosità: nessuna delle tre società partecipava alla Legadue dello scorso anno. Quarta è Verona (2845), quinta Capo d’Orlando (2816), sesta Trieste (2200), tutte realtà sopra la media del torneo. Oltre quota 2000 ci sono anche Forlì (2138, settima), Barcellona Pozzo di Gotto (2068, ottava), e Brescia (2011, nona). Confermato il dato del 56% delle partecipanti oltre quota duemila.

IN CRESCITA – Ma tra quelle che a quota 2000 non arrivano, va analizzato un trend molto interessante: sempre alla barriera di fine andata, Jesi ha una media spettatori superiore a quella dello scorso anno (1960 contro 1626); Trento, la capolista, è cresciuta notevolmente passando da 1284 a 1891 (un +47%!). Buone notizie arrivano anche da Veroli che grazie ad una stagione di grande qualità è passata da 1418 a 1787; e pure dall’altra frusinate, Ferentino, salita da 1047 a 1292.

INDICE DI RIEMPIMENTO – Ampliando l’analisi sul dato di pubblico, è interessante anche quella relativa all’indice di riempimento, cioè il numero di spettatori presenti e parametrato alla capienza dell’impianto di gioco, quindi ai posti offerti al pubblico. Ne emerge che il 62% dei posti vengono domenicalmente occupati dal pubblico di Adecco Gold. Il palazzo più pieno è quello di Brescia (84%), che precede di appena un punto percentuale Torino (83%); seguono Capo d’Orlando (78%), Barcellona e Veroli (71%).”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136