QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Aquila Basket Trento, domani impegno in terra laziale con Ferentino

sabato, 19 ottobre 2013

Trento – Prima delle due trasferte consecutive di questo avvio di stagione per l’Aquila Basket Trento: infatti, la terza giornata del campionato vede l’Aquila Basket Trento di scena in terra laziale, a Ferentino, mentre per la quarta è prevista la trasferta a Forlì. Tra le mura amiche alle 18  di domani Ferentino cerca la prima vittoria stagionale, dopo le sconfitte di misura con Torino e Barcellona.aquila basket

Coach Franco Gramenzi, che sulla panchina frusinate siede dal 2010, può contare su un roster di tutto rispetto, che colloca Ferentino come una delle possibili protagoniste nella parte alta della classifica: dopo la promozione nel 2011 e un anno da matricola segnato da molti alti e bassi (terminato al 10° posto in classifica, fuori dai playoff), la società laziale prova dunque ad alzare ulteriormente l’asticella delle proprie ambizioni. La squadra d’altronde è decisamente pronta a questo ulteriore salto di qualità, non solo per la presenza di due «top player» come Rodney Green e William Mosley, già protagonisti in questa categoria lo scorso anno rispettivamente a Casale e Bologna, ma anche per l’esperienza di Simone Pierich, Ryan Bucci e della bandiera della squadra Francesco Guarino.

Ferentino è un team che affida gran parte della propria sorte nelle mani dei suoi talentuosi esterni: se Guarino, 11 punti con il 50% da tre punti, è la mente e il regista per eccellenza, il «braccio» non può che essere soprattutto Rodney Green, 19.5 punti con il 43% da tre punti. La guardia-ala americana, grande protagonista lo scorso anno con la maglia di Casale Monferrato (tra i migliori marcatori del torneo con oltre 18 punti a partita e ottime percentuali), è partito in quarta anche questa stagione, dimostrandosi realizzatore devastante e giocatore estremamente versatile. Le altre guardie sono «ragazzacci terribili» come Ryan Bucci, arrivato in estate da Barcellona, top scorer della squadra con 20.5 punti di media con il 62% da tre punti, e Marco Giuri, entrambi grandi tiratori capaci di mettersi in ritmo in un attimo e difficilissimi da contenere. Tra i lunghi, vista la prolungata assenza di William Mosley, assente nelle prime due gare di campionato, il pericolo principale è senza dubbio Simone Pierich, che fa della pericolosità dall’arco il suo punto di forza, e che sta segnando 10.5 punti a partita con 5.5 rimbalzi. Accanto a lui troviamo l’ultimo acquisto di Ferentino, ossia Cristopher Mortellaro, 30 anni, 5.5 punti e 6 rimbalzi nelle prime due gare di campionato. Anche Davide Rosignoli, 7.5 punti con 6 rimbalzi, in questo inizio di stagione ha mostrato ottime cose, facendo capire come Ferentino possa contare su un organico che non si limita alle individualità di alcuni giocatori, ma che può contare sul contributo di molti interpreti in grado di cambiare faccia alla partita in ogni momento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136