QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Aquila Basket Trento, Buscaglia: “A Milano una partita dai grandi stimoli”

venerdì, 17 ottobre 2014

Trento – Difficile immaginare una partita più complessa e ricca di stimoli per una neopromossa: lunedì sera la Dolomiti Energia Basket Trentino sarà ospite dei campioni in carica dell’Ea7 Emporio Armani Milano che, nell’occasione, celebreranno pure la conquista dello Scudetto nel cosiddetto “Celebration Day”. Maurizio Buscaglia e Josh Owens, coach e centro della formazione bianconera, ne hanno parlato oggi nel corso della conferenza stampa di presentazione della gara.MitchelAquila Trento

MAURIZIO BUSCAGLIA: “Certamente questa partita sarà per noi una occasione molto stimolante. Ci aspetta una gara difficilissima, disputata su un palcoscenico glorioso, in una serata da ricordare. L’incontro sarà particolare anche perché per Milano si incastrerà esattamente in mezzo a due gare di Eurolega. Questa situazione condizionerà in qualche modo anche la nostra partita. Milano ha una squadra fortissima, completa, piena di giocatori di grande sostanza e al tempo stesso di grande tecnica: e in questi giorni avrà la possibilità di sfruttare tutti e dodici i giocatori a roster. Mi aspetto quindi che questo possa creare tante situazioni potenzialmente diverse anche nel corso della nostra partita. A me piace vedere tutto questo come una occasione per noi, per salire ancora di livello, proprio come è stato nella gara contro Reggio. Similitudini tra le due partite contro Reggio e Milano? Anche stavolta troveremo una squadra molto esperta, piena di giocatori con tanti punti nelle mani. Piena di ali atletiche e pericolose sia dentro che fuori. Con interni di peso pericolosi in post up. Le differenze? In point guard Milano avrà un giocatore con tanti punti nelle mani come Ragland, e tra gli esterni disporrà di giocatori come Gentile e Moss, pericolosi in post up, mentre Reggio invece ci ha messo di fronte a esterni più portati a lavorare su situazioni di uscita dai blocchi. Detto tutto questo, credo che quello che conterà davvero lunedì sarà quello che sapremo fare noi per fare un passo in più nella nostra crescita”.

JOSH OWENS “Ci aspetta una partita molto impegnativa, contro una squadra da Eurolega. In settimana noi abbiamo lavorato molto bene, con l’obiettivo di arrivare al meglio a lunedì. Credo che il gruppo sia pronto. Io mi troverò a dover affrontare due giocatori di alto livello come Samardo Samuels e Shawn James. Conosco bene entrambi, con Samuels ho già giocato quando ero in D-League, nel primo anno in cui ero uscito dal college, mentre con James ho giocato due gare l’anno scorso nel campionato israeliano. Samuels è un giocatore dal grande fisico, molto atletico, forte in post up. James è un lungo di grande atletismo, forte in difesa, con grande tempismo”. E ancora: “La gara contro Reggio Emilia ci ha insegnato una cosa importante: per avere delle chance di vincere contro formazioni di questo livello noi dobbiamo giocare al massimo ogni singolo possesso, quaranta minuti a partita, senza eccezioni. Solo così potremo essere più consistenti in futuro”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136