QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Aquila Basket Trento, Baldi Rossi: “Stimolante affrontare Cantù al Memorial Brusinelli”

martedì, 10 settembre 2013

Trento – La quarta settimana di allenamenti è iniziata in casa Aquila Basket Trento. Domani alle 20 Forray e compagni saranno a Castel San Pietro per giocare la propria quarta amichevole stagionale, la seconda contro una squadra di pari categoria: infatti, Trento giocherà contro la Fulgor Basket Forlì, squadra molto rinnovata rispetto alla passata stagione a partire dalla panchina dove non siederà Sandro Dell’Agnello, ora capo allenatore a Pesaro, bensì Massimo ‘Cedro’ Galli. La partita di domani sarà un ottimo viatico in vista del 1^ “Memorial Gianni Brusinelli” previsto per sabato 14 settembre e domenica 15 settembre. Da mercoledì 11 settembre presso la sede di via Fogazzaro inizieranno le prevendite che termineranno venerdì con orario 9.00-12.00 e 16.00-19.00. aquila basket

Il torneo si preannuncia davvero un antipasto spettacolare del campionato di LegaDue nonché l’ultima volta per i tifosi bianconeri di poter vedere all’opera Elder e compagni al PalaTrento prima dell’esordio in casa di sabato 12 ottobre contro Brescia. Infatti, fino ad allora i ragazzi di coach Buscaglia disputeranno amichevoli soltanto in trasferta e l’esordio in campionato sarà sul campo del PalaTrieste. Sabato 14 settembre Trento esordirà nel “Memorial Gianni Brusinelli” alle ore 20.30 contro la Pall. Cantù, squadra che può contare su giocatori importanti come Ragland, Jenkins, Gentile e Maarty Leunen di cui se ne dovrà occupare probabilmente anche Filippo Baldi Rossi. “Credo che Leunen sia uno dei 4 più forti della serie A – dichiara il 22enne lungo di scuola Virtus Bologna – Sono chiaramente molto stimolato ad affrontarlo, così come è stato sabato scorso con Watson di Cremona. È chiaro che in questo momento io sono uno step sotto il loro livello, ma il mio sogno è quello di confrontarmi tutte le domeniche con giocatori così e quindi sarò molto motivato a fare bene nella gara contro Cantù, così come tutti i miei compagni.”

Per Filippo Baldi Rossi è la prima stagione di LegaDue dopo tre anni di D.N.A. spesi tra Perugia e Torino: ovviamente qualche difficoltà nel salto di categoria c’è. “Sapevo che c’era grande differenza, ma sul campo si sente di più: una cosa e vedere le partite, un’altra è prendervi parte. Ho già assaggiato la categoria nell’amichevole con Verona dove ho dovuto confrontarmi con un giocatore della stazza di Callahan. So che devo essere pronto a giocare con lunghi più pesanti di me, tenere i movimenti di gente più grossa: però in allenamento ho la fortuna di allenarmi con Lechthaler, forse uno dei lunghi più dominanti in mezzo all’area di LegaDue, un ragazzo con esperienza di Eurolega e con ottimi movimenti in post basso, e quindi mi posso misurare quotidianamente con questo tipo di giocatori. In attacco invece so di dover fare le cose che so fare e che piano piano verranno fuori, anche perché coach Buscaglia è un allenatore bravissimo a metterti nelle migliori condizioni di giocare in attacco.”

Oltre a Lechthaler il reparto lunghi trentino è composto da Pascolo e Molinaro, che permettono a Filippo di allenarsi a 360° grazie alle caratteristiche diverse di tutti i lunghi bianconeri. “Sì, Dada è un giocatore simile a me come struttura fisica, ma con lui devi avere non due, ma otto occhi perché lui ti fa canestro senza che nemmeno te ne accorgi. E poi con Molinaro devi essere rapido in attacco, perché può sempre arrivarti una stoppata da dietro all’improvviso viste le sue doti atletiche.” All’inizio della quarta settimana di allenamento Baldi Rossi è molto soddisfatto dell’inizio di questa avventura in bianconero. “Stiamo lavorando duramente, ma ci divertiamo perché siamo un gruppo già molto affiatato. Io conoscevo già molti miei compagni e infatti non ci sono stati problemi di inserimento. In amichevole abbiamo fatto vedere buone cose: si tratta di proseguire sulla strada intrapresa.”

Domolift nel Consorzio Aquila Basket Trento

AQUILA BASKET TRENTO comunica che DOMOLIFT Elevatori s.r.l è entrata a far parte del CONSORZIO DI AQUILA BASKET TRENTO. Per Domolift è la quarta stagione a fianco di Aquila Basket Trento: da parte di Aquila Basket c’è ovviamente il piacere di proseguire il rapporto con Domolift in modo ancora più forte e coinvolgente attraverso l’ingresso della stessa azienda nel Consorzio.

Domolift Elevatori, che ha la propria sede in via Vienna 10 a Spini di Gardolo, è un’azienda giovane ed entusiasta, già affermata sul mercato dell’ascensore, che ha già raccolto le nuove sfide della civiltà industriale: la massima affidabilità del prodotto nella sua “qualità totale” e la contemporanea flessibilità alle molteplici esigenze di una clientela diversificata ed attenta. Un risultato ottenuto da Domolift con felice sintesi di avanzata ricerca ed inventiva che solo un’azienda vivace e tecnicamente preparata sa produrre.

Con l’ufficializzazione dell’adesione di Domolift sono quindi dodici finora le Aziende che compongono il Consorzio Aquila Basket Trento: Bauer, Panificio Sosi, Indal, Open Viaggi Vacanze, Italscania, DP Project, Studio Facchinelli e Associati, Bruno Giampieretti Rappresentanze, Graphos, Foto Savorelli, Pasticceria Bistrot Viennese e Domolift.

Presidente Luigi Longhi: “Con Domolift nel corso di questi anni é nato un rapporto di stima e di fiducia reciproca che non può che farmi un grande piacere. Azienda leader nel settore, Domolift é sinonimo di serietà, professionalità e competenza. Il Consorzio Aquila si arricchisce quindi  di una azienda di cui il Trentino può andare orgoglioso. E con realtá cosi importanti l’Aquila non può che crescere in maniera positiva. Grazie di cuore con la speranza di….salire sempre più in alto ”

Paolo Segatta, uno dei tre amministratori di Domolift. “Abbiamo deciso di aderire al Consorzio di Aquila Basket Trento per due ragioni principali: innanzi tutto perché ci fa piacere avere la possibilità di sostenere lo sport trentino e inoltre ci fa molto piacere vedere che nel progetto della società bianconera in particolare c’è una parte molto importante legata al sostegno verso le Associazioni No Profit e all’attenzione verso le fasce più deboli della nostra società”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136