QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Aquila Basket Trento, amichevole con Mantova. Al via le prevendite per la gara con Forlì

lunedì, 27 gennaio 2014

Trento – Doppio turno casalingo consecutivo per l’Aquila Basket Trento: dopo la gara di sabato, chiusa dal canestro di Bucci a pochi centesimi dalla fine, sabato 1 febbraio alle ore 20.30 sarà il turno di Aquila Basket Trento contro Credito di Romagna Forlì. La squadra di coach Buscaglia vuole assolutamente ritornare al successo dopo il passo falso in casa con Ferentino: il campionato equilibratissimo di quest’anno non ammette pause e pertanto Forray e compagni vorranno rifarsi subito dopo l’amaro epilogo della sfida di sabato.aquila basket

Se da una parta l’Aquila Basket è prima in classifica, dall’altra l’ottavo posto, che significa esclusione dai playoff, è distante  solo 6 punti. Sarà quindi importante ritornare subito alla vittoria fin da sabato: nella gara del PalaTrento ci sarà una sfida nella sfida, dato che si confronteranno i due giocatori con la valutazione media più alta dell’intero campionato. Infatti da una parte ci sarà il nostroDada Pascolo, leader con 25.2 della classifica della valutazione media dell’intero campionato, dall’altra Tyler Cain con 24.7 di valutazione media, secondo in questa speciale classifica che valuta il rendimento dei singoli giocatori.

Per questa gara sarà possibile acquistare i biglietti in prevendita fino a venerdì 31 gennaio con il consueto orario d’apertura della segreteria dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00 e nella giornata di sabato 1 febbraio la prevendita sarà disponibile solo al mattino dalle ore 9.00 alle ore 12.00. Acquistare i biglietti in prevendita darà anche grandi vantaggi. Infatti, per chi acquisterà il biglietto in prevendita e per tutti gli abbonati ci saranno anche delle bellissime opportunità: da martedì 28 a sabato 1 febbraio il possessore del tagliando o dell’abbonamento potrà recarsi presso il Centro Benessere Greta a Matterello con un amico, pagando solo un biglietto d’ingresso al Centro (www.gretabenessere.it); inoltre avrà diritto ad uno sconto del 10% per l’acquisto di splendide candele presso i punti vendita Gocce di Luce in via San Pietro o  Cereria Ronca di via della Cooperazione 13 a Mattarello (www.cereriaronca.it) ; da ultimo avrà diritto a il dopobarba per pelli sensibili Areaderma da 75 ml (che previene e calma le irritazioni post rasatura) presso il punto vendita Areaderma di Pergine in Viale dell’Industria 47 (www.areaderma.it). Si ricorda infine che il biglietto per i ragazzi/e Under 14 costa solo 3 euro in ogni settore del PalaTrento (escluso parterre)

Mercoledì amichevole in casa della Dinamica Mantova

Amichevole infrasettimanale per l’Aquila Basket Trento, che mercoledì 29 gennaio alle ore 18.00 giocherà a Mantova in amichevole contro la Dinamica Mantova, squadra sesta in classifica nel campionato Silver. L’amichevole, che si disputerà al PalaBam dove il 17 aprile si giocherà l’All Star Game LNP, sarà un buon test per coach Buscaglia per tastare il polso della squadra a metà della settimana giocando contro una squadra di ottimo livello, che può contare su americani di impatto come Johndre Leon Jefferson, 12.9 punti e 11.1 rimbalzi di media, Ramon Clemente, 14.2 punti con 7.4 rimbalzi, e l’italo-americano Mike Nardi, 14.1 punti con 4.9 assist. Oltre a loro a disposizione di coach Morea  c’è un gruppo di italiani di ottima caratura come Alex Ranuzzi, Jordan Losi o l’esperto play ex Fortitudo Davide Lamma.

Komatz: “Trust Aquila: sport può diventare modello ispiratore”

Proseguono presso la sede di via Fogazzaro le adesioni al Trust Aquila, l’Associazione dei Tifosi, sul modello di realtà importanti come Barcellona e Bayern Monaco: ogni giorno presso la segreteria del PalaTrento tanti tifosi arrivano per associarsi tanto che nella giornata di lunedì 27 gennaio il numero degli associati ha raggiunto il numero di 150.  Il coinvolgimento da parte dei tifosi nella proprietà della società è senza dubbio un elemento intrigante e i tifosi stanno rispondendo in modo positivo alla nuova proposta bianconera. Tra i membri del Consiglio Direttivo, oltre a Giovanni Scalfi che abbiamo sentito nei giorni scorsi, e Osvaldo Carbonari, c’è anche Massimo Komatz, Presidente della Coop. Samuele e coordinatore di Villa Sant’Ignazio: tra l’altro, Coop. Samuele è una delle realtà che fanno parte anche del Progetto Aquila Basket For No Profit, che sarà presente al PalaTrento in occasione della gara di sabato contro Forlì. “Il motivo per cui ho aderito al Trust è legato ai valori e alle idee di questo tipo di progetto che corrispondono a quelle che io vivo nella mia esperienza professionale, sia in quanto operatore del sociale che come cooperatore. L’idea che la partecipazione sia innanzi tutto responsabilità e condivisione è dal mio punto di vista uno dei motivi principali del progresso personale e collettivo e mi sembra che tali concetti siano perfettamente incarnati da un’idea di questo genere.” Massimo Komatz è un appassionato di pallacanestro e di sport e quindi la scelta di farsi protagonista di un’idea come quella del Trust è diventata quasi naturale. “È facile dire, che si tratta di un progetto innovativo nello sport, pur facendo chiaro riferimento ad altri progetti simili portati avanti a livello anche più alto. Credo però che sia anche un messaggio significativo per quanto riguarda il nostro futuro come comunità, sia dal punto di vista imprenditoriale che organizzativo in senso lato. È finita da una parta l’epoca in cui l’intervento pubblico poteva sostenere progetti e attività selezionando le più meritevoli o quelle di maggiore successo e dall’altra parte è finito anche il momento in cui l’intervento di pochi soggetti definibili come mecenati diventava la soluzione della parte economica, in cui qualcun altro ci metteva la parte organizzativa e gestionale. Questo è un progetto che guarda da subito al futuro e ci dice alcune cose importanti su come sia pensabile lo sviluppo della nostra comunità e del nostro Paese.” In questo senso lo sport si fa ispiratore anche di modelli che possono essere utilizzati nella società civile. “Esatto, in questo senso mi pare significativo dire che lo sport per tanto tempo è stato relegato nella dimensione del divertimento, dell’”Altro” rispetto al lavoro, alla politica, alla crescita della comunità, mentre invece l’idea stessa del Trust ci dice che lo sport può diventare un elemento di ispirazione e di traino rispetto ad una visione della società e del suo sviluppo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136