QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Aquila Basket Trento, al via la stagione del settore giovanile bianconero

martedì, 27 agosto 2013

Trento - Al via anche la stagione del settore giovanile bianconero che da lunedì 19 agosto ha ripreso ad allenarsi agli ordini del Responsabile del Settore Giovanile Alessio Marchini con i gruppi U19 e U17. Da oggi torneranno in palestra anche i gruppi U15, U14 e U13 e l’attività agonistica dell’Aquila Basket Trento sarà così a pieno regime. Anche in questa stagione saranno circa ottanta i giovani bianconeri impegnati nelle cinque formazioni giovanili (U19 Nazionale, U17 Regionale, U15 Eccellenza, U14 Elite e U13 Regionale).”Ci aspetta un’altra annata impegnativa e stimolante – le parole di coach Alessio Marchini, alla sua seconda stagione alla guida del settore giovanile dell’Aquila Basket – ma non siamo all’anno zero e ripartiamo da quanto di buono fatto lo scorso anno”. Un anno, quello andato in archivio, che è stato ricco di soddisfazioni per il settore giovanile aquilotto, che oltre ai buoni risultati sportivi raggiunti ha visto numerosi giovani crescere e affermarsi, maturando fuori e dentro dal parquet.aquila basket

“Siamo soddisfatti complessivamente di come si è lavorato. Vedere poi quest’anno Giani Zaharie andare a giocarsi un posto in LegaDue Silver a Bari e Stefano Bossi firmare un biennale in Gold a Trapani sono ulteriore motivo di soddisfazione per la società. Così come vedere aggregati alla prima squadra in pianta stabile anche quest’anno Valer e Bailoni, un premio anche per il lavoro dei ragazzi stessi”. La stagione che sta per prendere il via sarà, a detta del Responsabile del Settore Giovanile, impegnativa per tutte le compagini bianconere. “Abbiamo subito iniziato a preparare sia l’aspetto tattico sia quello tecnico e atletico. L’U19, l’U15 e l’U14 in particolare avranno occasione di fare una bella esperienza in tornei tosti e competitivi con compagini di grande storia e tradizione, dalle elevate qualità. L’U19 sarà molto diversa, più giovane, molto “trentina” e forse meno competitiva sulla carta e che proprio per questo dovrà essere brava a fare del dinamismo, della rapidità e dell’intensità le sue caratteristiche principi.”.Come fatto sin dall’inizio della sua avventura in bianconero del gennaio 2012, Marchini e suoi collaboratori lavoreranno per dare a tutte le squadre giovanili bianconere una impronta e un’identità di gioco ben precisa. “L’intenzione è quella di avere dei concetti fermi in tutti i gruppi. Penso alla difesa aggressiva, al contropiede e all’intensità. Chiaramente il tutto adattato ad ogni contesto, all’età e alle caratteristiche di dei ragazzi delle nostre squadre. Riprenderemo e continueremo nel solco di quel processo di crescita e di maturazione che abbiamo avviato nei mesi scorsi e siamo certi che anche in questa stagione, con tutte le differenze del caso, potremo fare un buon lavoro per far migliorare i nostri ragazzi come giocatori e come persone”.


Foresteria con quattro giocatori e due allenatori

L’Aquila Basket Trento parteciperà in questa stagione al campionato U19 Nazionale per il terzo anno consecutivo. Dopo la positiva esperienza dell’anno scorso, chiusa ad un passo dalle Finali Nazionali, Trento si ripresenta al via sempre con coach Marchini come Capo Allenatore con una squadra molto giovane composta da due soli ragazzi del ’95 e gli altri del ’96. Quattro sono i ragazzi reclutati da fuori provincia: oltre a Francesco Gorreri, che ha già vestito la maglia bianconera nella passata stagione, meritandosi anche la convocazione nella Nazionale U18, ci saranno Simone Bellan, nato a Grado nel 1996, guardia di 197 cm, l’anno scorso a Udine, Luca Lenti Ceo, veneziano, guardia di 191 cm, l’anno scorso con la Pall. Trevigiana e Lorenzo Galmarini, ala di 200 cm, l’anno scorso con Firenze in D.N.A. I quattro giocatori alloggeranno presso la Foresteria dell’Aquila Basket, dove abitano anche due allenatori del settore giovanile quali Davide Dusmet e Stefano Ambrosini. L’implementazione nella presenza di allenatori vuole essere un ulteriore segnale da parte di Aquila Basket riguardo l’attenzione verso i ragazzi del settore giovanile che devono essere accompagnati nel proprio percorso di crescita non solo come giocatori ma anche e soprattutto come persone.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136