QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Aquila basket: trasferta impegnativa e di grande fascino a Napoli per Forray&co

sabato, 15 febbraio 2014

Trento – Sarà l’Expert Napoli ad ospitare l’Aquila Basket nel 22esimo turno di campionato Adecco Gold in programma domani alle 18: Forray e compagni, reduci dalla vittoria al foto-finish su Veroli e appaiati con Torino in vetta alla classifica con 30 punti, affronteranno in trasferta una delle squadre più in forma del torneo. I campani, 11° a quota 20 punti in classifica, hanno infatti vinto 4 partite consecutive prima della sconfitta a Casale della scorsa settimana. L’allenatore della Expert è Massimo Bianchi, subentrato in gennaio a Demis Cavina: ex giocatore professionista e per anni bandiera di Reggio Calabria, Bianchi è stato per due anni vice coach a Scafati prima di cominciare l’avventura a Napoli prima da secondo allenatore, e quindi da “head coach”. Gli avversari: Napoli si è presentata ad inizio stagione come una delle squadre più attrezzate per cercare di
affrontare una stagione da protagonista, e dopo un girone d’andata sfortunato i campani sotto la guida di Massimo Bianchi nell’ultimo mese hanno vinto partite importanti contro squadre come Veroli, Biella e Trapani. Il leader indiscusso della squadra è uno dei giocatori più forti e completi del campionato, Kyle Weaver: cresciuto a Washington State University e 38esima scelta del draft NBA 2008, Weaver ha giocato 73 partite nella massima lega cestistica con le maglie di Oklahoma City e Utah. Dopo le esperienze europee in Belgio e Germania e un paio di stagioni nella D-League americana, l’ala americana è approdata a Napoli e ha subito dimostrato il suo valore: 17,2 punti, 7,5 rimbalzi, oltre 3 assist e il 50% al tiro dal campo sono numeri pazzeschi e che fanno capire da soli quanto Weaver sia in grado di decidere le partite in molti modi diversi.
L’altro americano della Expert è il playmaker classe ’81 Timothy James Black: giocatore di grandevisione di gioco e dalle spiccate doti offensive, Black è il giocatore ideale per mettere in ritmo Weaver e gli altri tiratori della squadra: in questa stagione sta andando a quasi 12 punti e 4 assist a partita.

Il terzo «big» della squadra è David Brkic, lo scorso anno con la maglia della Leonessa Brescia grande protagonista della sfida playoff contro i trentini: il centro classe ’82 nella partita di andata a  Trento è stato letteralmente incontenibile (24 punti, massimo stagionale, con 8/10 al tiro).D’altronde Brkic è un tipo di giocatore difficilissimo da affrontare, perché abbina magistralmente i
centimetri e il gioco spalle a canestro alle sue grandi doti di tiro dalla media e da 3 punti. 11 punti,
6 rimbalzi e il 45% dal campo le sue cifre finora.
Per quanto riguarda gli altri esterni, occhio a Matteo Malaventura, che lo scorso anno con Casale fu protagonista al PalaTrento con la tripla della vittoria dei piemontesi, e che quest’anno va a quasi 8 punti di media col 33% da 3 punti. Altro giocatore perimetrale capace di infiammarsi in pochi istanti è Marco Ceron, 21 anni, quasi 9 punti di media in poco più di 20′ di utilizzo.
Tra le ali spicca anche la presenza di Marco Allegretti, giocatore di grande esperienza lo scorso anno a Ferentino: per lui 7 punti e 4 rimbalzi a serata. Altro giocatore capace di spaccare il match partendo dalla panchina è Sylvere Justin Bryan, atleta pazzesco e grande rimbalzista capace di andare a quasi 6 punti e altrettanti rimbalzi in 16′ di media. Il roster è completato da due giocatori di ritmo e di buone qualità: da ala piccola gioca quasi 20’ a partita Jacopo Valentini, 4.8 punti con 2.7 rimbalzi, mentre in cabina di regia gioca Matteo Montano, 3.6 punti con il 40% da tre.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136