QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

2015 Cev Cup: nei quarti di finale Trento trova i romeni dell’Smc U Craiova

mercoledì, 17 dicembre 2014

Tel Aviv – La qualificazione ai quarti di finale di 2015 CEV Cup, staccata questa sera dalla ENERGY T.I. Diatec Trentino grazie al successo per 3-0 nella gara di ritorno a Tel Aviv contro il Maccabi, ha consentito alla Trentino Volley di entrare fra le migliori otto squadre del torneo. Il prossimo scoglio da superare per fare un ulteriore passo avanti verso il Challenge Round (quando entreranno in gioco quattro squadre appena eliminate dalla Champions League) sarà però sicuramente più ricco di insidie.

Nel terzo atto del tabellone (che propone sino alla finale solo doppie sfide di andata e ritorno ad eliminazione diretta) l’ENERGY T.I. Diatec Trentino affronterà i rumeni dell’SMC U Craiova, squadra che ha conquistato martedì sera la qualificazione estromettendo dalla competizione gli ungheresi del Kecskemet Rc (doppio successo per 3-0). Il match d’andata andrà in scena in Romania fra il 13 ed il 15 gennaio 2015, quello di ritorno una settimana dopo al PalaTrento fra il 20 ed il 22 gennaio 2015. Per la definizione della data e dell’orario precisi di gioco bisognerà attendere la conferma dalla singole Società, in accordo con le rispettive federazioni nazionali e la CEV.

Come accaduto nei sedicesimi e negli ottavi, supererà il turno la squadra che nell’arco del doppio confronto avrà
ottenuto il maggior numero di punti nella classifica stilata in base alle due gare giocate in cui vengono assegnati – come per il campionato di Serie A1 – 3 punti per la vittoria per 3-0 e 3-1, 2 per la vittoria per 3-2 e 1 per la sconfitta per 2-3. Il golden set (parziale di spareggio da disputare sino al 15 al termine della seconda gara) si giocherà solo in caso di parità di punti.

L’identikit dell’avversaria dell’ENERGY T.I. Diatec Trentino
Lo Sport Club Municipal Universitatea (SMC U) di Craiova (sesta città più grande della Romania, dislocata nella parte sud del paese sulle rive del fiume Jiu e popolata da quasi 250.000 abitanti) è fra le polisportive di discipline da palestra più importanti del paese, potendo vantare team di livello anche nel basket e nella pallamano (in entrambi i casi sia al maschile sia al femminile). Nella pallavolo non ha però sin qui raccolto particolari soddisfazioni; complice la recente egemonia di Remat Zalau e Tomis Constanta (ex squadra di Martin Nemec), il risultato di maggior prestigio in patria è infatti riferito ad un terzo posto in campionato ottenuto nella stagione 2012/13, mentre nella scorsa si classificò al quarto dopo aver chiuso la regular season in seconda posizione.

Anche per questo motivo la sua esperienza nelle Coppe Europee si riduce a due recentissime partecipazioni consecutive alla Coppa CEV, in cui ha esordito solo nella precedente stagione (dove venne eliminata agli ottavi dai francesi dell’Arago de Sete), confermandosi qualificata anche per l’edizione attualmente in corso. Nei sedicesimi del torneo aveva estromesso il Partizan Belgrado grazie ad una netta vittoria casalinga (3-0) dopo aver perso la gara d’andata al tie break.

La rosa allestita per il torneo vede la presenza di ben tre giocatori della Nazionale Rumena, allenati dallo stesso
Danut Pascu che è anche il loro tecnico di club: l’opposto Lica, il libero Maries (già avversario di Trento con la maglia dello Zalau nella Champions 2011) e lo schiacciatore Voinea. Tre gli atleti di matrice slava che arricchiscono il roster: i serbi Bicanin (palleggiatore) e Turanjanin (centrale ex Belgrado) e il nazionale macedone Milev (laterale). Nel campionato rumeno si trova attualmente al quarto posto in classifica con sette vittorie e tre sconfitte.

Sestetto tipo: Bicanin (p), Lica (o), Milev-Voinea (s), Turanjanin-Ghionea (c), Maries (l).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136