Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Riva del Garda: lavori all’acquedotto di Campi

venerdì, 11 ottobre 2019

RIVA DEL GARDA – Oggi (venerdì 11 ottobre) ci sarà la consegna dei lavori e l’apertura del cantiere, da lunedì il via dei lavori di rifacimento del tratto di acquedotto in via Degasperi a Campi, dalla fontana fino all’incrocio con la circonvallazione. I lavori, dal costo totale di 80 mila euro (compresi anche Iva, oneri per la sicurezza e spese tecniche), avranno una durata (salvo imprevisti o maltempo) di 40 giorni.

L’Amministrazione comunale interviene sul tratto di acquedotto nella via centrale di Campi per migliorare l’efficienza del servizio ed eliminare le perdite d’acqua, anche in considerazione dell’imminente sostituzione della pavimentazione con una nuova in porfido. L’intervento consentirà anche di migliorare la dotazione antincendio a servizio dell’abitato. La tubazione attuale, metallica, per una lunghezza di 180 metri sarà sostituita con una di ultima generazione in pead (polietilene ad alta densità); in un secondo momento, a collaudo avvenuto, saranno sostituite le tubazioni degli allacciamenti delle utenze. Si è colta l’opportunità di migliorare anche la dotazione antincendio dell’abitato prevedendo l’installazione di un nuovo idrante e la sostituzione dell’idrante interrato presso la fontana, di tipologia non più funzionale. Infine, si realizzerà la predisposizione per l’allacciamento di una futura fontanella, prevista dal nuovo arredo urbano.

«Questo ennesimo intervento sulla rete acquedottistica avviene nell’ambito di una precisa scelta di questa Amministrazione -spiega l’assessore alle opere pubbliche Alessio Zanoni- cioè attribuire ai temi del risparmio energetico e della gestione della risorsa idrica un’importanza prioritaria. Per questo, tra l’altro, ci siamo dotati del Fia, il Fascicolo integrato di acquedotto, e per questo a Campi abbiamo recentemente investito più di 800 mila euro in quattro anni per aumentare l’autonomia idrica della frazione. Stesso discorso per l’illuminazione pubblica: siamo stati il primo Comune trentino a dotarsi del Pric, il Piano regolatore dell’illuminazione comunale, proprio perché consente una programmazione fondata su obiettivi concreti, che avrà effetto anche in questo caso, cioè nell’intervento successivo di nuovo arredo urbano: la nuova illuminazione pubblica consentirà un abbattimento del consumo di energia superiore al 50 per cento, oltre a un’attenuazione rilevante dell’inquinamento luminoso».

Per limitare le ripercussioni il cantiere procederà per brevi tratti (di circa 30 metri), che per la durata dei lavori saranno chiusi al traffico veicolare (mentre il resto della via sarà raggiungibile anche in auto).

Il progettista è l’ingegner Lorenzo Giuliani di Riva del Garda, che è anche direttore lavori; responsabile unico del procedimento è l’ingegner Fiorenzo Brighenti, mentre la ditta che eseguirà i lavori la Avancini Hydrotecnica di Arco.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136