QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Vermiglio, passi avanti nei lavori del cimitero. Il sindaco Panizza: “Intervento importante”

lunedì, 16 ottobre 2017

Vermiglio – Il cantiere per l’ampliamento e il riassetto del cimitero di Vermiglio (Trento) sta proseguendo secondo il cronoprogramma: le opere sono iniziate in estate e secondo il bando dell’appalto si concluderanno nel 2019, dopo 704 giorni di lavoro.

Si tratta di un intervento di riassetto e ampliamento del cimitero, ed è articolato in due fasi. La prima – avviata quest’estate – prevede la realizzazione di una scalinata e di un ponte di accesso e a valle rispetto all’attuale area del cimitero, saranno creati tre campi comuni per inumazione.

Vermiglio cimitero 01

La capacità di quest’area sarà di 180 posti. Ciascun campo sarà dotato di una scalinata ed una rampa e sarà accessibile a tutti, e a disabili e anziani sarà più facile raggiungere il camposanto.

Inoltre sotto la rampa di accesso ai campi a valle saranno creati 225 ossarietti, che accoglieranno i resti delle esumazioni. Inoltre sarà sistemato tutto il viale centrale da est ad ovest ed il rifacimento completo della scalinata ad est. La seconda fase sarà quella delle esumazioni e il successivo spostamento negli ossari o in altre tombe.

Vermiglio cimitero 0

“E’ un intervento importante, atteso da anni e per la sua complessità lo stiamo seguendo passo dopo passo, sono previste due fasi e quella in corso sta proseguendo secondi i tempi e le modalità definite nel progetto e bando d’appalto”, spiega il sindaco di Vermiglio, Anna Panizza.

L’appalto dei lavori edili, pari a un milione e 185mila euro, è stato vinto dalla ditta Misconel e i lavori sono stati subappaltati alla Covi costruzioni. Il progetto è stato redatto dall’architetto Fabio Longhi, mentre i lavori sono seguiti dall’ingegner Italo Zambotti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136