QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Vermiglio, la Marsigliese chiude i Mondiali Master Val di Sole 2016: per l’Italia ancora oro con Zambese e due bronzi con Zamboni e Riva

giovedì, 1 settembre 2016

Vermiglio – E’ l’inno della Marsigliese a concludere la fortunata edizione dei Campionati del Mondo UCI Mtb Master di Cross country ospitati in val di Sole, nel Trentino occidentale, grazie alla vittoria del francese Laurent Spiesser nella categoria 35-39. bikelandLa gara che assegna la medaglia di bronzo al ligure – piemontese Alberto Riva e l’argento allo spagnolo Patxi Cia Apezteguia. Finisce quarto invece il trentino Ivan Degasperi, argento 2015 e oro 2014, che paga pegno per una botta alla coscia rimediata in discesa quando era in testa assieme al francese. E quindicesimo chiude Ivan Pintarelli, la cui vena agonistica è ancora emersa nonostante legati al ruolo di capo di gabinetto dell’assessore al Turismo del Trentino Michele Dallapiccola, che oggi era a incitarlo sul circuito dei laghetti di San Leonardo a Vermiglio assieme al presidente del C.O. Aldo Bordati, al sindaco Anna Panizza, al presidente della Comunità di Valle Guido Redolfi e dell’Apt Luciano Rizzi.

Questa fantastica edizione dei Mondiali Master Val di Sole 2016, per la prima volta organizzati in nel nostro Paese, vede l’Italia primeggiare sia sul piano organizzativo sia su quello tecnico, con il totale predominio degli atleti azzurri capaci di conquistare otto titoli iridati, cinque medaglie d’argento e nove di bronzo. Più della metà di quelle messe in palio dal C.O. diretto da Sergio Battistini.

Dopo l’abbuffata di podi di ieri, gli italiani hanno centrato l’ottavo oro nella giornata conclusiva con il vicentino Fabio Zampese, di Mussolente, che ha vinto per distacco la categoria 30-34. Al via con i colori dell’Asd Bike Pro Action, il veneto ha portato a termine i sei giri del percorso di 4,5Km (con 190 metri di dislivello) in 1h25:30, con 1:10 di vantaggio sullo svizzero Juerg Graf e di 3:10 sul trentino Andrea Zamboni (Brao Caffè – Unterthuner), alla sua prima partecipazione iridata.

Per Zampese è il terzo titolo iridato da affiancare ai due vinti in Brasile 2012 e in Sud Africa 2013. Lo scorso anno ad Andorra finì terzo mentre a Lillehammer 2014 fu costretto al ritiro per una foratura. In carriera vanta cinque titoli italiani di Cross country, di cui uno nella specialità team relay. Gareggia da venti anni e ha colto il terzo titolo iridato nell’ultimo anno di gare nella categoria 30-34. “Ho allungato nel quarto giro perche mi sentivo veramente bene – commenta – e ho visto che lo svizzero Graf non riusciva a rispondermi. A quel punto ho insistito perché volevo giocarmi fino in fondo l’ultima chance a disposizione prima del cambio di categoria. E’ andata bene”.

L’elvetico Graf vanta un passato nel mondo delle gare Elite, con un 24/o posto ottenuto nella gara Cross country di Coppa del Mondo, nella tappa proprio della val di Sole 2013 vinta dal connazionale Nino Schurter laureatosi campione olimpico ad agosto ai Giochi di Rio. Il padre Graf è il selezionatore della nazionale Svizzera è ieri ha chiuso la 13/o posto la gara della Cat. 50-59 vinta dal bresciano Natale Bettineschi.

Il Trentino Andrea Zamboni è uno specialista del Cross country ed era alla prima partecipazione mondiale. La val di Sole gli porta decisamente bene perche domenica scorsa ha chiuso secondo domenica nella Val di Sole Marathon sul tracciato di 40Km. “Questo bronzo è certamente il risultato della mia carriera e conquistarlo qui in Trentino, a casa mia, è veramente molto bello – spiega -. Sono contento perché è un bel mondiale anche per la mia società Brao Caffè – Unterthuner. Credo che patron Fontanari possa essere felice del risultato qui in val di Sole, con il nuovo oro di Janes e del mio terzo posto”.

Anche per il ligure – piemontese Alberto Riva la medaglia di bronzo ai mondiali 2016 corona una carriera agonistica che lo ha vinto conquistare un titolo tricolore nel ciclocross e tre volte l’argento agli italiani di Cross country. Ora a Vermiglio ci saranno due giorni dedicati alle finali dei Mondiali di Trials e poi domenica i Mondiali Masters Val di Sole 2016 si spostano a Daolasa per l’ ultima gara, quella di downhill, prevista sulla mitica pista Black Snake, il tracciato che domenica 11 settembre assegnerà anche il titolo iridato Elite.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136