QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Vermiglio, aperto il Forte Strino: le celebrazioni della grande Guerra e le iniziative fino al 27 settembre

lunedì, 1 giugno 2015

Vermiglio (Anto. Col.) –  Aperto il Forte Strino e programmata l’attività fino al 27 settembre. Nell’anno del centenario dell’entrata in Guerra dell’Italia il Forte Strino, che si trova a metà strada tra il passo Tonale e Vermiglio (Trento) ha in programma diverse iniziative. Sabato 6 giugno alle 16.30  ci sarà l’inaugurazione della mostra d’arte “La Forza della Memoria” di Luisa Gabrielli.  L’esposizione resterà aperta fino al 12 luglio con il seguente orario: 9.30-12.30 – 14.30-18.30-

Sarà visitabile tutti i giorni fino al 27 settembre: fino 17 luglio e dall’1 al 27 settembre dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30, mentre dal 18 luglio al 30 agosto l’orario sarà continuato dalle 9.30 alle 18.30. Per l’alta stagione è prevista anche la possibilità di visite, ogni mercoledì alle 21 dal 15 luglio al 26 agosto.

forte_strino_foto_L.Brentari

LA STORIA

Il Forte Strino, costruito nel 1862 è stato restaurato nel 1998 e rientra nella rete dei musei della Prima Guerra mondiale. Il territorio trentino è particolarmente ricco di fortificazioni militari, realizzate dalla casa d’Asburgo. I lavori di fortificazione iniziarono nei primi anni dell’Ottocento, si intensificarono a partire dalla metà del secolo, in occasione delle guerre di Indipendenza, e non si arrestarono nemmeno con lo scoppio della Prima guerra mondiale, anche se naturalmente nel corso del conflitto cambiarono le tipologie difensive. Dei circa 80 forti austro-ungarici sparsi sul territorio, solo alcuni furono direttamente coinvolti nel conflitto, in particolare quelli disseminati lungo i confini con l’Italia, nello specifico il Forte Strino, ultimo baluardo tra l’allora territorio austriaco e quello italiano.

Il periodo estivo sarà arricchito anche da diverse attività che consentono di capire cosa ha lasciato la guerra e di non dimenticare la deportazione dei vermigliani verso Mitterndorf: tra queste il trekking  dal titolo “Sulle tracce della Grande Guerra”, in programma ogni giovedì al Forte Strino.

In estate il Forte Strino ospiterà mostre: “La forza della memoria” di Luisa Gabrielli, dal 12 giugno e una di arte contemporanea, inoltre si svolgeranno nel mese di agosto due spettacoli, tra cui “Addio alle armi” con TrentoSpettacoli. Ai Forti Zaccarana e Pozzi Alti sono previsti invece concerti tra cui da segnalare, il 20 agosto, “L’esodo, letture e musica” con il Gruppo Caronte al forte Zaccarana e il 19 luglio “L’Eco dei Forti” con canti di montagna al forte Pozzi Alti. Da evidenziare, in particolare, il 21 agosto la rievocazione storica della deportazione dei vermigliani a Mitterndorf e la mostra collettiva del gruppo “Le nuvole” di Trento ispirato a questo drammatico momento, di cui ricorre il centenario, che sarà allestita al polo culturale di Vermiglio dal 24 luglio al 28 agosto. Al Passo Paradiso il 23 agosto è prevista la trentottesima edizione della Festa della Fratellanza.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136