QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Venti freddi e temperature in discesa. Al Tonale si scia fino al 27 aprile, poi resterà il Presena

martedì, 15 aprile 2014

Passo Tonale – Da oggi aumenta la probabilità di instabilità, con abbassamento di almeno cinque gradi.  L’alta pressione verrà messa in difficoltà dalla vecchia circolazione di bassa pressione sui Balcani e dal tentativo delle correnti instabili oceaniche di riconquistare il Mediterraneo.

L’ipotesi è che un nucleo instabile in discesa dal Nord Europa possa venire assorbito dalle correnti oceaniche per riproporsi sull’Italia in maniera più attenuata. Insomma un’azione di instabilità potrebbe guastare le feste  tra Pasqua e Pasquetta con un tempo non proprio compromesso ma contrassegnato da una instabiliPasso Tonale alpe altatà primaverile.

Intanto da oggi le temperatura per i freddi venti da Nord scenderanno di alcuni gradi. Per gli appassionati di sci potrà essere una Pasqua all’insegna dell’ultima discesa in Alta Valle Camonica. Da ieri sono chiusi gli impianti di Ponte di Legno e Temù, ma si prosegue sulle piste del passo Tonale e del ghiacciaio Presena.  Chi avesse programmato di trascorrere la Pasqua nei rifugi di Pontedilegno e di Temù può stare comunque tranquillo: le seggiovie Valbione, Corno d’Aola e Roccolo Ventura riapriranno da venerdì 18 a martedì 22 aprile con orario 8.30-16.30 per permettere ai turisti di salire in quota e trascorrere le feste nei rifugi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136