QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Val di Sole: pronto il piano per le emergenze viabilistiche invernali. Primo test il Ponte dell’Immacolata

mercoledì, 18 novembre 2015

Trento – La “macchina” della viabilità, in caso di neve, è pronta. In Trentino è stato definito il piano sulla viabilità,  affrontando anche le situazioni critiche.

Si è svolta la riunione per affrontare i problemi che potrebbero presentarsi sulle strade trentine in conseguenza di forti precipitazioni nevose. Sono numerose le componenti interessate: Protezione Civile, Commissariato del Governo, Vigili del fuoco volontari e permanenti, Nu.Vol.A., Polizie locali, Carabinieri, Polizia stradale, Corpo Forestale trentino, Autostrada del Brennero e Servizio gestione strade della Provincia autonoma di Trepneumatici invernalinto.

Uno dei problemi è affrontare il gran numero di turisti che presumibilmente arriverà in Trentino nel week end dell’Immacolata.

Se gli arrivi probabilmente saranno più scaglionati, da monitorare con attenzione sarà la giornata di martedì 8 dicembre, quando è prevedibile che il rientro di macchine, autobus e camper possa provocare ingorghi sulla viabilità provinciale, soprattutto dal pomeriggio in poi. Elevati flussi veicolari sono possibili anche dal 26 dicembre al 6 gennaio, in concomitanza con le festività natalizie.

L’esperienza degli ultimi anni ha permesso di riscontrare che, nonostante l’impiego di numerosi mezzi addetti alla manutenzione stradale, in caso di nevicate intense la circolazione è resa difficoltosa dalla presenza sulle strade di veicoli che non hanno un’attrezzatura adeguata, come pneumatici da neve o catene, e che rimangono bloccati nei passaggi critici come salite e rampe degli svincoli, con pesanti ripercussioni per il traffico.

E’ stata ribadito quindi l’obbligo per gli automobilisti, in vigore dallo scorso 15 novembre e fino al 15 aprile 2016, di viaggiare sulle strade statali e provinciali del Trentino esterne ai centri abitati con le gomme da neve montate o le catene a bordo. Inoltre vale sempre il consiglio di adeguare il proprio stile di guida alle condizioni della strada.

Fondamentale poi sarà tenere conto delle indicazioni fornite dai pannelli a messaggio variabile, oltre trenta tra postazioni fisse, su carrelli mobili e nelle gallerie, o dal personale incaricato che si troverà in corrispondenza dei principali nodi viari della rete stradale provinciale. Sono 21 i posti di presidio che saranno istituiti all’occorrenza lungo la rete stradale per il controllo dei tratti critici o degli snodi nevralgici e per dare assistenza agli automobilisti in difficoltà o fermare il passaggio di mezzi non attrezzati per affrontare la neve. Le informazioni riguarderanno le condizioni delle strade, i comportamenti da tenere, eventuali blocchi stradali o tratti non percorribili, itinerari consigliati. Le informazioni sulla viabilità in Trentino sono poi disponibili al numero verde 800-994411 .


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136