QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Val di Sole: ecco la bike area più grande d’Italia, con mille km di percorsi

mercoledì, 28 giugno 2017

Passo Tonale – E’ nata la bikeland: la bike area più grande d’Italia. Più di mille chilometri di percorsi mountain bike, 100 km di piste  ciclabili, 3 bike park. Un vero paradiso per gli amanti delle due ruote, la Val di Sole si conferma punto di riferimento internazionale per la mountain bike e la bike, prodotti turistici di punta, sostenuti da una progettualità forte, che valorizza un territorio ricco di bellezza e di cultura (photo Matteo Cappe).MTB - photo Matteo Cappe 1

È la bike area più grande d’Italia, che dalle Dolomiti di Brenta Patrimonio Unesco, e dai ghiacciai dell’Adamello e della Presanella, giunge al lago di Garda. Attraversa cinque territori del Trentino: dal Tonale e Pejo alla Val di Sole, dalla conosciuta Madonna di Campiglio a Tione e Comano Terme fino a Riva del Garda. E ha numeri da capogiro: oltre 80 chilometri di estensione territoriale, 4.000 metri di dislivello in discesa, 40 tour cross country e marathon, 1.000 km per la mountain bike, 3 piste ciclabili per oltre 100 km, 3 adrenalinici bike park, 13 trails enduro all-mountain, 13 trails downhill. E ancora tre Grandi Salite teatro del Giro d’Italia, 1 bike pass unico su tutta l’area. Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Il must have? Le due ruote e tanta voglia di divertirsi.

La Carta d’identità della Bikeland
Una rete di percorsi, servizi, impianti di risalita e bike shuttle che rende unica l’esperienza del biker o dell’appassionato cicloturista. Tutto a portata di mano e a portata di tutti. Quattro i tratti distintivi della Bikeland: Easy, Mountainbike, Gravity e Road. Easy, per tutti, ma soprattutto per le famiglie e per chi in sella se la vuole prendere “easy”: 100 km di piste ciclabili su 3 tracciati che si sviluppano in contesti naturali d’eccezione, dalla Val di Sole alla Val Rendena fino alla ciclabile di Ponte di Legno-Passo Tonale. Mountainbike: per chi è allenato ci sono a disposizione 1.000 km di tracciati che si snodano tra i paesaggi mozzafiato del Parco Naturale Adamello Brenta fino alle sponde del lago di Garda, tra pascoli, boschi e verdi vallate, per un totale di 40 tour cross country e marathon. Un tour ad anello che abbraccia tutto il massiccio del Brenta è da percorrere a tappe in più giorni, toccando i luoghi più suggestivi delle Dolomiti di Brenta. È il Dolomiti di Brenta Bike, che conta in totale 171 km e 7.700 m di dislivello per l’Expert Tour, 136 km con 4.600 m di dislivello per la versione Country. Gravity: per gli amanti delle emozioni forti, svariati sono i trails e i bike parks dove correre lungo migliaia di metri di dislivello in discesa.

Tre sono i bike park della Bikeland, il Brenta Bike Park di Pinzolo, il Bike Park Val di Sole e il Bike Park Ponte di Legno Tonale. Ma non è finita qui: la Bikeland offre ai più atletici 13 trails enduro all-mountain, 13 trails downhill e 1 pista four cross. A disposizione anche 1 campo pratica per il bike trial e uno per il pump track. E per chi ama la grande salita, quella dei veri campioni, 3 sono le Grandi Salite del Trentino che si trovano nel territorio della Bikeland: Passo Tonale, Madonna di Campiglio e Pejo, più volte assolute protagoniste del Giro d’Italia, con numerosi e decisivi arrivi di tappa. Un’esperienza tutta road da fare in volata.
Come muoversi
La mobilità è il segno distintivo della Bikeland: servizi e impianti integrati facilitano gli spostamenti lunghi e fanno felici i bikers che non vogliono fare troppa fatica in salita. La Bikeland mette a disposizione un servizio di Bike shuttle a cinque stelle, con cinque società che gestiscono il trasporto fino a 60 bici e che collega i maggiori territori bike oriented: dal Garda al Tonale collegando Comano Terme, la Val Rendena, la Val di Sole, il Chiese e la Paganella. E poi 14 impianti di risalita che permettono il trasporto bici gratuito e che, attraverso un bike pass unico, agevolano il biker a spostarsi e godere di tutte le opportunità easy&fast. E per chi proprio teme la fatica, 200 sono le e-bike (biciclette a pedalata assistita) messe in rete tra i noleggi di tutta la Bikeland e 14 le e-bike station attive.

Tutto il territorio parla Bike
Un territorio che dalle Dolomiti di Brenta al Garda si trasforma in un vero e proprio parco dei divertimenti per gli amanti delle due ruote. Fanno da cornice territori di rara bellezza, tanto da essere dichiarati Patrimonio dell’Umanità. E in un territorio così devoto alla natura e allo sport all’aria aperta, non potevano mancare servizi dedicati e specializzati. Per una vacanza a tutta bike, la Bikeland mette a disposizione oltre 50 bike hotels dotati di tutti i servizi specializzati (bike wash, servizio di custodia bici, kit di manutenzione ed officina, servizio di recupero ed assistenza), oltre a più di 10 centri con servizio guide e scuole bike, noleggi e negozi specializzati. Due le card di territorio che permettono libero accesso agli impianti di risalita e al servizio di bike shuttle, la Dolomeetcard e la Opportunity Card, e un bike pass unico per spostarsi con gli efficienti impianti di risalita.

Il calendario gare
Eventi di prestigio animano il territorio per tutta l’estate: dalla Coppa del Mondo di Mountain Bike, dove i migliori campioni al mondo si sfidano in sella a bike xco o dh, alle gran-fondo e marathon, dove tutti possono mettersi alla prova su percorsi epici.
Il calendario ha preso il via il 25 giugno con la Dolomitica Brenta Bike Marathon di Pinzolo e il Campionato Italiano Bike Trial, svoltosi in Val Sole il 24 e 25 giugno. Il 9 luglio si prosegue con la tappa National Downhill Series al Passo del Tonale, il 16 luglio con la Val di Sole Campionato Italiano Marathon e il 5 agosto con il Campionato Italiano 4X. Dal 25 al 27 agosto la finalissima del più importante circuito internazionale delle due ruote grasse si disputerà presso l’ormai collaudata località Daolasa di Commezzadura in Val di Sole. La sesta e conclusiva tappa del massimo challenge mondiale si disputerà in riva al Noce con entrambe le specialità previste: downhill e cross country. Accanto al downhill (discesa), andato già in scena nell’estate 2016 a Daolasa per i Campionati Mondiali disputatisi sul rinnovato tracciato ribattezzato “Black Snake” (serpente nero), dopo due anni di assenza ritorna in Val di Sole anche il cross country, la competizione classica e più nota della mountain bike, con seguitissime corse su circuiti dal terreno sterrato. Il prestigioso trittico di gare sarà completato dal Campionato Mondiale di 4X (four cross), la funambolica disciplina con quattro bikers che si affrontano contemporaneamente su un percorso di discesa, breve ma ricchissimo di salti e di cunette.

A conclusione della stagione agonistica, il 10 settembre a Pinzolo, si terranno le finali National Downhill Series e dal 15 al 17 settembre a Pejo le E-Enduro Experience.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136