QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Apertura al dialogo, ecco il manifesto della rassegna Tonalestate 2013

martedì, 6 agosto 2013

Passo Tonale – Ultimo atto dell’evento “Tonalestate 2013″, che ha richiamato da sabato scorso studiosi e personalità a Ponte di Legno, Passo del Tonale e Vermiglio, sulle Alpi bresciane e trentine. Tema della rassegna: “Imbroglio”, l’happening 2013, nello stile che gli è proprio, ha posto un interrogativo e una proposta di riflessione, non una risposta definitiva, sulla comunicazione e l’incomunicabilità, sulla parola e sulle nuove possibilità di dialogo tra le culture. Sono state giornate di ascolto, conoscenze, dialogo di esperienze, testimonianze documentali, tentativi di comunicazione di “un altro mondo”.

IL DIALOGO

“Tonalestate” è divenuto, negli anni, un “luogo di speranza” in cui si sono incontrati esponenti delle diverse fedi, uomini di cultura e scienziati, musicisti e artisti, persone segnate dalla sofferenza personale e da quella dei popoli di apparten9434978164_9a1dba2abb_benza, associazioni di volontariato e membri di centri culturali universitari. Le “vite dedicate”, raccontate nel 2012, hanno suscitato l’interrogativo sulla trasmissione delle notizie, che possono essere buone anche quando si deve raccontare la difficoltà, la sofferenza, la lotta. Il buono di non rimanere nell’imbroglio di una mentalità cieca e menzognera sulla vita umana e di conoscere quanto può dare speranza e coraggio a chi voglia costruire il futuro. Per questo anche quest’anno, come ogni anno, una giornata è dedicata al dialogo interreligioso e una alla pace.

IL MANIFESTO

Tonalestate 2013 propone un dettaglio del quadro di Renè Magritte: “la reproduction interdite” noto anche come “l’uomo allo specchio” e riporta un brano dell’Odissea in cui Ulisse, grazie a una parola, riesce ad ingannare il Ciclope. Tra le personalità che sono intervenute figurano Marcello Buiatti, Agostino Burberi, Claudio Maria Celli, Giorgio Fornoni, Philippe Haddad; Adnane Mokrani, Esther Mujawayo, Michelangelo Tagliaferri, Vincenzo Zani .

Nelle serate, concerti di musica classica, canti irlandesi e cori alpini.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136