QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Trento: il premio “Zanlucchi 2017″ assegnato alla Stazione del Soccorso Alpino di Vermiglio

giovedì, 30 novembre 2017

Vermiglio - Il “Premio Zanlucchi 2017″ alla Stazione del Soccorso Alpino di Vermiglio (Trento). Giunto alla quarta edizione, il premio è stato assegnato, nel corso di una cerimonia che si è svolta ieri sera a Trento nella sala della cooperazione, alla Stazione di Vermiglio della Zona Val di Non-Val di Sole del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico-Servizio Provinciale Trentino.Vermiglio premio Soccorso 1

A consegnare il riconoscimento, nato dalla collaborazione tra la Fondazione Cassa Rurale di Trento e la famiglia di Ernesto Zanlucchi, è stata la presidente della Fondazione Cassa Rurale di Trento, Rossana Gramegna. Presenti alla cerimonia i familiari di Ernesto Zanlucchi e il presidente del Soccorso Alpino del Trentino, Adriano Alimonta.

Il premio è stato assegnato ai tecnici della Stazione di Vermiglio con la seguente motivazione: “Per essersi distinti in occasione dell’intervento in valanga presso Cima Calotta in data 18 maggio 2013 e sul ghiacciaio della Presanella in data 27 agosto 2017 e per avere testimoniato, con esempio di preparazione e abilità tecnica, solidarietà, disponibilità e abnegazione, il valore umano che da sempre contraddistingue le donne e gli uomini del Soccorso Alpino fin dalla propria costituzione”.

Premio stazione S. A. Vermiglio 1

Il riconoscimento, destinato a chi si è distinto in attività a sfondo sociale, è stato istituito per ricordare la figura e l’opera di Ernesto Zanlucchi, primo pilota di elicottero del servizio di soccorso in montagna creato dal medico Scipio Stenico nei primi anni Cinquanta del secolo scorso e socio della Cassa Rurale di Trento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136