QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Trentino, per le attività turistiche la Provincia assegna alle Apt 21 milioni e 800mila euro

mercoledì, 2 novembre 2016

Trento – Definito dalla Giunta provinciale di trento l’ammontare finale dei finanziamenti per il primo anno di applicazione dell’imposta di soggiorno. Nel 2016 alle Apt 21,8 milioni di euro.

mezzana-marilleva-3

I finanziamenti che tengono conto dell’imposta di soggiorno entrata in vigore un anno fa, perequazione a favore delle Apt con minore movimento turistico, elevata attenzione sull’attività delle stesse aziende di promozione turistica per lo sviluppo di progettualità a livello di “sistema Trentino”: questi i principi che informano i criteri adottati dalla Giunta provinciale per il finanziamento delle Apt relativo al 2016. Le risorse messe a disposizione dalla Provincia, che ha già anticipato nel corso dell’anno alle Apt metà del finanziamento, ammontano a 21,8 milioni di euro.

“Il 2016, primo anno di applicazione dell’imposta di soggiorno, rappresenta un anno di transizione nelle politiche di finanziamento provinciale delle Apt e dei Consorzi prima di valutarne gli effetti a partire dal 2017, anno a partire dal quale si valuterà l’inserimento delle attività delle Apt in un quadro strategico pluriennale” spiega l’assessore al turismo, firmatario della deliberazione. Come è noto, il gettito dell’imposta, al netto degli oneri di gestione, è destinato a finanziare, negli ambiti territoriali in cui il medesimo gettito è stato prodotto, l’attività di marketing turistico-territoriale realizzata anche dalle Apt e dai Consorzi.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136