Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Tragedia a Campeggio di Dimaro: donna muore intrappolata in casa sommersa da fango e sassi. Campiglio e Tonale: strade chiuse

martedì, 30 ottobre 2018

Dimaro – Ritrovata priva di vita la donna – Michela Ramponi, mamma 45enne – data per dispersa a seguito della frana caduta ieri sera nella zona di Campeggio di Dimaro. La vittima purtroppo è rimasta intrappolata nella sua abitazione sommersa da una imponente colata di fango e sassi.

Le avverse condizioni e l’impraticabilità della zona hanno reso particolarmente difficili le operazioni di intervento alle quali hanno concorso squadre di vigili del fuoco volontari con l’apporto del corpo permanente di Trento. fango sassi maltempoPer liberare l’accesso alla casa sono stati utilizzati escavatori che hanno permesso di ricavare un varco attraverso il quale i soccorritori hanno raggiunto l’interno della casa dove è stato trovato ormai senza vita il corpo della donna.

SITUAZIONE STRADE
Il maltempo che si è abbattuto anche sul Trentino ha impattato pesantemente anche sulla rete viaria. Prosegue incessante il lavoro della Protezione Civile ma sono decine le strade chiuse al transito o percorribili con senso unico alternato e restringimento di carreggiata.

TRENTINO ORIENTALE
SS 50 del Passo Rolle dal km 74,000 loc.Siror al 108,000 loc. Bellamonte per schianto di alberi e frane
SS 50 del Passo Rolle da loc.Pontet (confine provincia Belluno) fino a rotatoria galleria Totoga per smottamento stradale e schianto piante
SS 347 del Passo Cereda dal km 1,600 all 11,400 loc,. Sagron Mis per frana, nel comune di Primiero San San Martino.
SP 31 del Passo Manghen dal km 8,200 loc. Bivio per Musiera nel comune di Telve, fino al km 38,800 loc. Piazzol lato Val di Fiemme. Distrutto impalcato del ponte sul rio Piazzina al km 35+200 oltre che franata in alveo una tratta di strada.
SP 79 del Passo del Broccon da località Ronco km 18 circa lato Vanoi fino al passo, nel comune di Canal San Bovo, per schianto di alberi.
SP 56 di Caoria dal km 4,050 per frana, tra Canal San Bovo e l’abitato di Caoria.
SP 221 della Val Noana al km 1,200 nel comune di Imer, per pericolo caduta sassi.
SP 133 di Monterovere dal km 2,000 dopo Caldonazzo al bivio verso “Menador” al km 11,200 circa, innesto con SS 349 della Val D’Assa-Pedemontana Costo, per diversi smottamenti.
SP 233 di Roveda al km 4,200 per riversamento materiale da monte.
SP 224 del Passo del Redebus dal km 2,400 a monte della abitato di Regnana al km 6,300 loc. Palù del Fersina per schianto alberi.
SP 12 di Vignola da loc. Assizzi km 1,000 a loc Compet km 10,000, per schianto alberi.
SP 228 Levico Novaledo da loc. tra Masetti e Levico per schianto alberi
SP 66 di Montagnaga da loc.Canzolino a Baselga di Pinè per schianto alberi
SP 83 dir Faida da Miola a Faida
TRENTINO SETTENTRIONALE
SS 48 variante di Predazzo chiusa circonvallazione con deviazione in centro abitato per pericolo caduta massi.
SS 48 delle Dolomiti tra loc. Panchià e Tesero per schianto alberi
SS 48 delle Dolomiti tra passo San Lugano e loc. Cela km 20 per schianto alberi
SS 48 delle Dolomiti tra Mezzavalle di Predazzo e Forno di Moena per schianto alberi
SS 48 delle Dolomiti tra Vigo e Soraga per piante
SS 241 del Passo di Costalunga tra loc. Vallongia e il Passo Costalunga
SS 50 del Passo Rolle al km 108 loc. Bellamonte per schianto alberi.
SS 641 del Passo Fedaia chiusa al km 10,000 per frana. La medesima SS è chiusa anche sul lato di Belluno per esondazione di un corso d’acqua che ha danneggiato l’intera carreggiata.
SS 346 del Passo San Pellegrino chiusa tra il km 1,200 e il Passo per schianto alberi e esondazioni.
SS 620 del Passo di Lavazè chiusa sul versante di Bolzano, al km 11,500 in Comune di Nova Ponente per frana.
SS 612 della Val di cembra tra loc. Stramentizzo e capriana loc Diga chiusa per schianto alberi
SS 612 della Val di cembra tra Valda e Faver per pericolo caduta piante
SS 421 dei Lago di Molveno e Tenno al km 3,000 per frana tra Spormaggiore e Rocchetta
SP 215 di Pampeago dal km 2,500 per esondazione rio e schianto alberi
SP 232 del Fondovalle tra intersez 232 dir e bivio Masi per possibili cedimenti
SP 71 della Valfloriana loc. Pradel e Stramentizzo
SP 81 del Passo Valles da innesto su SS 50 in loc. Paneveggio, per schianto alberi.
SP 250 di Valfloriana dal km 5,850 loc. Fior di Bosco per smottamento.
SP 240 del Cermis dal km 1,000 circa per esondazione rio sulla strada poco a valle della stazione intermedia.
SP 90 Destra Adige V tr a nord dell’abitato di Roverè della Luna per caduta sassi lungo la SP 14 in provincia di Bolzano.
TRENTINO MERIDIONALE
SS 240 Loppio e Val di Ledro tra Mori Ovest e rotatoria di Loppio nel comune di Mori per schianto di alberi. Sono iniziati i lavori per la rimozione.
SS 350 di Folgaria e di Val D’Astico dal km 20,000 loc.Carbonare di Folgaria al km 21,000 loc. Nosellari per smottamenti e da loc. Buse al km 24,000 al km 27,500 confine con provincia di Vicenza, per franamenti. La strada statale è chiusa anche in Veneto.
SS 350 di Folgaria e di Val D’Astico tra Calliano e Folgaria per schianto alberi
SS 349 Pedemontana Costo tra Pian dei Pradi e Carbonare di Folgaria
SS 46 del Pasubio tra loc. Piano e pian delle Fugazze (confine con la provincia di Vicenza)
SP 219 di Camposilvano a monte di loc. Camposilvano per frana
SP 143 dei Francolini da loc.Francolini fino al passo Coe per schianto alberi
SP 90 Destra Adige 2° tronco galleria di Chiusole allagata, transito lungo strada comunale
SP 90 Destra Adige 1° tronco dir Borghetto allagamento sottopasso Ferrovia presso innesto con SS 12 del Abetone e del Brennero.
SP 2 di Folgaria tra loc. Serrada e Folgaria per schianto alberi
SP 2 dir della Parisa tra loc. Serrada e Fondo Grande per schianto alberi
SP 22 dir Chizzola Brentonico loc. Brentonico schianto alberi
SP 138 del Passo della Borcola dal km 4,500, a monte di loc. Incapo, nel comune di Terragnolo, per smottamento, verso il Passo della Borcola.
Ponte sull’Adige Serravalle – Chizzola strada comunale tra SS 12 e SP 90 Dx Adige chiusa precauzionalmente con ordinanza del Sindaco di Ala.
TRENTINO OCCIDENTALE
SS 42 del Tonale e della Mendola tra il km 150,500 in località passo Tonale e il km 158,00 in località Vermiglio per caduta piante sulla carreggiata.
SS 42 del Tonale e della Mendola tra il km 194,000 (in prossimità di innesto della SP 139 del Castelaz) e km 194,200 per frana. E’ agibile il collegamento da innesto SP 139 verso Cagnò e Revò, ma non da innesto SP 139 verso Livo.
SS 42 del Tonale e della Mendola a monte di Dimaro verso Commezzadura per frana
SS 239 di Campiglio tra Dimaro e Campiglio per schianto alberi
SS 239 di Campiglio loc. Finali di porte di Rendena (una pianta a valle su curva)
SS 239 di Campiglio tra Ponte Sarca di Nambrone e l’abitato di Carisolo
SP 241di Riccomassimo per frane e schianto alberi. fraz. Ricomassimo isolata.Chiusa anche dal lato provincia Brescia
SP 127 di Tremalzo per schianto alberi
SP 34 del Lisano e Seséna per caduta massi tra bivio per Val D’Algone e loc. Rio Bianco di Stenico. Alternative SS 237 del Caffaro e SS 421 dei laghi di Molveno e Tenno.
SP 34 del Lisano e Seséna tra Preore e Ragoli
59 SP 34 del Lisano e Seséna tra Coltura e Ponte Rio Algone
SP 122 dir Prezzo – Boniprati per schianto alberi
SP 123 di Brione per schianto alberi
SP 222 del Duron al km 11,400 in località Bolbeno nel Comune di Borgo Lares per smottamento. Deviazione attraverso la S.P. 222 dir Tonello.
SP 222 del Duron dal km 3,600 al km 4,000
SP 4 di S. Romedio chiusa al km 0,830, a valle dell’abitato di Sanzeno.
SP 73 destra Anaunia tra Terres e Ponte sul torrente Tresenga al km 10,050 per frana e 9,000 per piante
SP 74 del Novella al km 3,000 circa in località Eremo di S. Biagio (Comune di Sanzeno) per frana.
SP 86 di Rabbi al km 5,050 a monte dell’abitato di Tracorno per frana. Di conseguenza gran parte del comune di Rabbi al momento è isolato.
SP 27 di Daone tra Daone e Praso per caduta piante
SP 94 di Stavel da km 3,600 (in località Velon) al km 6,400 circa (in prossimità di innesto sulla SS 42 a monte dell’abitato di Vermiglio) per vari smottamenti.
SP 236 di Spiazzo e Bocenago al km 1,500 circa per smottamento da monte.
SP 85 del Bondone dal km 5,500 al km 8,500 per schianto alberi
SP 14 del Lago di Tovel al km 4,000 per frana
SP 57 Cis- Livo tra Cis e Livo, in prossimità del ponte sul torrente Barnes
Ex SS 43 per materiale in strada
TRATTE STRADALI PERCORRIBILI CON RESTRINGIMENTO DI CARREGGIATA A SENSO UNICO ALTERNATO
SS 237 del Caffaro al km 91,600 circa, a est dell’abitato di Saone in, prossimità dell’innesto della SP 34 diramazione Ragoli, per cediemento scarpata a valle.
SS 620 del Passo di Lavazè, all’intersezione con la SP 126 della Taoletta, per cedimento rampa.
SS 349 della Val D’Assa Pedemontana Costo al km 37,00 loc. Monterovere, per crollo breve tratto di scogliera di sostentamento.
SP 48 del Monte Velo al km 7,700, a metà percorso tra Bolognano e Passo Santa Barbara, per smottamento blocco roccioso a lato carreggiata.
SP 79 del Tesino tratto di alcune decine di metri tra Imer e località Gobbera per frana.
SP 67 del Lovernatico al km 8,700, a monte dell’abitato di Campodenno in direzione Cunevo, per smottamento.

Protezione civile al lavoro per ripristinare le forniture di elettricità e gas. Supporto a ospedali e case di riposo

Protezione civile al lavoro per soccorrere le popolazioni colpite dal maltempo, ripristinare l’erogazione di elettricità e gas laddove è interrotta, fornire supporto speciale a ospedali e case di riposo. Due elicotteri in volo a Dimaro e in Primiero, un perito inviato a Novaledo, il comune maggiormente colpito dall’effetto vento, per verificare i danni alle 50-55 abitazioni scoperchiate. Questi i principali aggiornamenti dalla sala operativa della Protezione civile, attorno alle ore 10 di stamani. Continua l’attento monitoraggio della situazione sul territorio, mentre sono smentite le voci riguardanti un’esondazione del fiume Adige in territorio trentino.

Scoperchiamenti

La situazione più grave si è verificata a Novaledo con 50-55 abitazioni scoperchiate. Un perito è stato inviato sul posto per verificare la situazione e coadiuvare l’adozione dei primi interventi.

Elicotteri

Due elicotteri in volo sul territorio provinciale, il primo sopra Dimaro, nel luogo dove è avveuto come noto l’incindente più grave e dove sono state evacuate 200 persone, l’altro in Primiero, distretto al momento completamente isolato per quanto riguarda la viabilità. Si stanno attivando sopraluoghi del Servizio Geologico.

Interruzioni dell’elettricità

Si registrano interruzioni in Primiero (da San Martino in poi), sull’altopiano della Vigolana, nei comuni di Lavarone e Folgaria, nelle valli di Fiemme e Fassa per la caduta di un traliccio a Ziano, in valle di Sole, in Valsugana da Pergine in direzione Borgo Valsugana (Pergine però è interessata solo parzialmente).

Gas metano

Probemi si registrano a Molina di Fiemme a causa di un problema di staticità sul ponte sulla diga di Strametizzo. La condotta principale del gasdotto è stata chiusa. Rimane aperta una condotta minore. Verrà realizzato a breve un by-pas provvisorio per ripristinare l’alimentazione alle utenze. Sono in corso in questo momento le valutazioni tecniche del caso.

Acquedotti

A Caldonazzo la situazione è tornata alla normalità mentre permangono le ordinanze di chiusura per Pergine e Vigolo Vattaro.

Ospedali e case di riposo

Sono in corso verifiche negli ospedali (Borgo Valsugana, Cles e Cavalese) e nelle case di riposo interessate ad eventuali interruzioni nell’erogazione di corrente o di gas per rifornire le strutture del gasolio necessarie ad alimentari generatori ausiliari.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136