QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Incidenti sulle piste: trenta interventi nelle stazioni sciistiche tra Lombardia e Trentino. Gran lavoro dei soccorritori

martedì, 8 dicembre 2015

Passo Tonale – Raffica di incidenti sulle piste da sci: dal Tonale a Ponte di Legno, da Bormio a Livigno per arrivare a Madonna di Campiglio e Vigo di Fassa. Sono trenta gli interventi del soccorso in pista e 118 Trentino Emergenza che nell’ultima giornata del ponte dell’Immacolata hanno lavorato a pieno regime dall’apertura degli impianti fino al tardo pomeriggio.soccorso 1

Sulle piste di Ponte di Legno (Brescia) gran lavoro per gli Amici Volontari Ponte di Legno e soccorso pista che sono intervenuti tre volte sulle piste Valbione e Casola per recuperare sciatori feriti, tra cui un bambino di 7 anni, trasportato all’ospedale di Edolo. Al Passo Tonale invece un 23enne ha riportato un forte trauma.

Altri incidenti a Livigno - al Mottolino e al Carosello, gli impianti dei due versanti del piccolo Tibet – con quattro persone ferite, di cui due ricoverate all’ospedale di Sondalo (Sondrio). Invece a Bormio - sulla pista Valbella – un 68enne ha riportato ferite in una caduta ed è stato necessario far intervenire l’elisoccorso  che ha stabilizzato lo sciatore e trasportato all’ospedale di Sondalo.

In Trentino gli interventi più importanti si sono concentrati tra Madonna di Campiglio, Vigo di FassaFolgaria, PinzoloPasso Vezzena e Lavarone.

A Folgaria è rimasto ferito un bimbo di 4 anni che è stato trasportato all’ospedale di Rovereto, le sue condizioni sono ancora da valutare. Invece a Vigo di Fassa una ragazza di 15 anni ha riportato gravi traumi ed è stata prima trasportata al Pronto Soccorso di Cavalese, quindi al Santa Chiara di Trento. Tre interventi tra Campiglio e Pinzolo: nella tarda mattinata è stato necessario l’intervento dell’elisoccorso per un bambino di 7 anni che ha riportato un trauma e in elicottero trasportato al Santa Chiara di Trento.

L’invito che giunte dai soccorritori – viste le condizioni delle piste tutte con neve programmata – è prestare attenzione alla velocità e al grado di difficoltà delle discese.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136