QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Stazioni sciistiche della Valle Camonica e Val di Sole innevate: mezzo metro di neve in quota, fuoripista sconsigliato

mercoledì, 1 marzo 2017

Passo Tonale – La seconda importante nevicata della stagione invernale ha riportato il sorriso agli operatori turistici. Su tutte le località sciistiche della Lombardia e del Trentino sono caduti dai 15 centimetri del fondo valle a mezzo metro in quota, oltre i 2000 metri di altitudine. I comprensori sciistici, da Ponte di Legno-Tonale a Folgarida-Marilleva, da Campiglio a Pejo, da Aprica a Livigno, da Borno a Montecampione hanno tutte le piste aperte, grazie anche alla copioso precipitazione nevosa di ieri.

Oggi il clima è ideale per divertirsi sulla neve, il rischio valanghe è classificato da Arpa Lombardia con l’indice 3 “marcato”, quindi per la giornata odierna è sconsigliato il fuoripista.

neveLe strade sia in Lombardia che in Trentino sono percorribili e solo su altri tratti delle statali dell’Alta Val di Sole e Val Rendena è ancora presente la neve. I mezzi spalaneve e spargisale sono entrati in azione fin dalla mattinata di ieri oltre i 900 metri di quota e hanno nella notte hanno lavorato per evitare disagi agli automobilisti. Le statali 42 del Tonale e 39 di Aprica sono percorribili senza catene.

neve

Le previsioni indicano bel tempo per oggi, domani e dopo, mentre nel weekend è attesa un’altra perturbazione che porterà neve oltre i 1200- 1400 metri di quota.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136